maraf


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
Neve già in partenza a Chateau Beaulard ma nel bosco verso il Guido Rey tanti tratti ormai spogli. Dal rifugio verso il Rocher invece ancora abbastanza neve, anche se sfondosa e umida . L'ultimo tratto di cresta per arrivare alla cima scialpinistica ha passaggi insidiosi per la presenza di erba olina , in discesa abbiamo usato i ramponcini.
Ultima ciaspolata di questa stagione avara di neve del Cai Rivarolo con 28 partecipanti arrivati quasi tutti alla cima scialpinisca ed in sei "bravissimi" addirittura alla croce del Rocher . Splendida giornata di sole con lunga e calda pausa al gabbiotto dell'arrivo del ex skylift e bei panorami a nostra disposizione. Tante risate in compagnia!


Rocher oggi

Verso il Cotolivier

Grand'Hoche
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1600
Utili ma non indispensabili i ramponcini fino al Col de Bard, dal colle alla Punta ideali le ciaspole
Gita perfetta in una giornata perfetta. Primo tratto fino al colle poca neve, comunque continua, in alcuni punti ghiacciata. Dal colle alla punta bella neve portante , panorami ampissimi e vista splendida a 360 gradi ! In vetta oltre a noi alcune persone . Veramente consigliata.

verso la Testa dei Fra

in salita con la punta Fetita ancora lontana

la vetta
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1400
Neve da subito anche se poca. Bella traccia fino in cima. La parte mediana già un pò scoperta
Giornata con tempo migliore del previsto, non fredda, a tratti anche qualche raggio di sole. Poca gente in giro. Piacevole salita in buona compagnia

in vetta

in salita

Paesaggio
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1100
Bella meta e tanta neve fresca per la gita Cai Rivarolo C.se , alberi ancora imbiancati , cielo velato e qualche squarcio di sereno al ritorno ma sempre ottima visibilità. Per il colle della Roussa non c'erano le condizioni ma il vallone che si risale è veramente bello e ampio . Il rifugio è accogliente e in posizione panoramica, l'accoglienza dei gestori ottima.

al bivio per la palazzina Sertorio

in vista del rifugio

breve deviazione alla Loja Scura

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: buono
Neve e ghiaccio presenti lungo tutto il percorso che rende questa escursione EE , altrimenti in condizioni normali E
Utilissimi i ramponcini che abbiamo indossato all'alpe Vaiet, percorso in ombra da Margone fino al Lago Nero, poi più soleggiato.
Fattibile ed interessante percorso in questo inverno con poca neve , visti alcuni stambecchi e camosci nei pendii più soleggiati. Bello l'arrivo al Lago Nero e la brevissima risalita sul cucuzzolo a fianco per la foto di gruppo , oggi eravamo in 10. Fino al lago Falin il sentiero, comunque ben segnato da bolli rosso bianchi , non è riportato sulla carta IGC. Poca copertura telefonica. Giornata a tratti ventosa ma non fredda. Alcuni traversi un poco delicati in discesa verso il Lago di Malciaussia.

Lago Falin

Dopo il lago Falin in discesa verso il pianoro

in discesa da quota 2041 al Lago Nero

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
Niente da aggiungere all'ottima relazione di Laika. A sorpresa parecchia neve per una gita dal sapore veramente invernale in una giornata fredda e dal cielo terso. Ampi panorami e un colpo d'occhio privilegiato sul Cervino.
Ottima scelta da parte del CAI di Rivarolo C.se. Grazie al capo gita per la meta proposta e a tutti i partecipanti per la compagnia

in compagnia del Cervino

all' Alpe Champlong

paesaggio immacolato
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: buono
La prima neve all'alpe Mombarone dove abbiamo messo i ramponi. Prima solo qualche tratto ghiacciato che richiede attenzione.
Ben innevata la conca del lago e poi ancora parecchia neve verso la bocchetta Quam , con qualche buco insidioso. Dalla bocchetta abbiamo percorso ancora un bel tratto di cresta quasi senza neve fino ad arrivare in vista del rifugio . Mancava poco ma abbiamo deciso di tornare sui nostri passi , ormai era tardi .Tre amici giunti in vetta dal canale che porta direttamente al rifugio, due amiche verso il colle Giassit e poi tutti insieme a goderci un caldissimo sole all'Alpe sopra il lago.
Oggi eravamo tutti impegnati a cercare Wasabi, un piccolo cagnolino maltese che si è smarrito giovedì proprio da quelle parti. Purtroppo non lo abbiamo ritrovato.

oltre la bocchetta , verso la cima

alla bocchetta

il pianoro del lago
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: pochi posto auto a Cussalma
sentiero abbastanza ben segnato
Bella salita, sempre sostenuta. Sentiero abbastanza ben segnato con bolli rossi. Un minimo di attenzione alla borgata Vessel dove, subito dopo il lavatoio, bisogna svoltare a destra. Assenza di neve su tutto il percorso fino alla diga. Poco ghiaccio facilmente aggirabile. Nella parte bassa dell'itinerario molte foglie sul sentiero, che ostacolano un poco la progressione. Oggi giornata splendida , niente vento e caldo. Il vallone è ben esposto al sole anche in questa stagione.In ottima compagnia di otto amici. La diga purtroppo è quasi vuota, ma il panorama lassù è splendido

il secondo attraversamento dell'Eugio: manca la passerella ma si passa bene

la diga quasi vuota

uno sguardo verso la parte alta del vallone dalla diga