mamo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Io e Danielino
Gran bell'itinerario alla scoperta dell'antica via del ferro .
Da sotto Cavargna ci siamo infilati sulla vecchia mulattiera che scende ai forni vecchi ( indicazioni ) ma purtroppo il vecchio percorso è franato in più punti e abbiamo ravanato quasi un'ora per venirne a capo .
L'itinerario più comodo ( anche se obbliga ad una risalita di un centinaio di metri su strada asfaltata ) consiste nel passare il ponte sul Cuccio e proseguire sino a S. Nazzaro . Da qui scendere su sterrata ai forni vecchi .
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella giornata , fresca e limpida , passata a camminare in attesa della venuta della fiocca insieme agli amici del forum di skirando : Giovanni , Gianluca ed Alessio .
Si attraversano bellissimi villaggi e alpeggi che in questo periodo sembrano completamente abbandonati .
Bel panorama dalla cima .
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 3000
La sciata di fine stagione non poteva essere meglio di così ! Tempo ottimo , neve super e bella compagnia . Dopo gli ultimi giorni infuocati di canicola estiva , nessuno si immaginava di trovare una neve così fantastica .
Saliti da Alagna , sabato pomeriggio , con l'ultima funivia al P.sso dei Salati ( Indren non funziona )si portano gli sci sullo Stolemberg sino al colle inf. delle Pisse a q. 3150 . Calzati gli sci , attraverso il Ghiacciaio dell'Indren in circa 2 ore si arriva al rif. Città di Mantova.
Domenica mattina siamo saliti prima sulla Zumstein e poi , dopo una scivolata mega polverosa sino al colle Sesia , siamo risaliti sulla Parrot . Scesi dalla punta con gli sci sul versante S con neve sempre polverosa e da qui al colle del Lys , al Balmenhorn e sino al Plateau Vincent sempre su polverina magica . Più sotto , sino sul ghiacciaio del Garstelet circa 5 cm. di firn super liscio e nei canali sotto la Gnifetti e sul ghicciaio di Indren neve pappa ma ben sciabile . Un saluto a tutti e buona estate ... e che la fiocca sia con noi

Giò posa contento sotto il versante S della Parrot ; alle sue spalle i disegni sulla polverina .
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Apt di santa caterina x info su apertura strada : tel +39 342 - 935598
quota neve m :: 2600
Io , Enfi , Chiara occhidighiaccio , Danielino , Ricca e Franco .
Bella sciata nel complesso , penalizzata dalla prima parte da percorrere a piedi ( circa 1 ora all’andata e 1 ora al ritorno ). I primi 400 m. di disl. con la spolverata della sera precedente , davvero entusiasmanti . Scesi dal San Matteo abbiamo salito e disceso la paretina N del M. Mantello , che merita sicuramente la fatica di farsi altri 200 m. di dislivello , se si è in orario ( S4 ca 200 m. con inclinazione max vicina ai 50° per pochi metri in uscita ).
Passando sul crestone finale del San Matteo si transita a poche decine di metri dal seraccone che si sta staccando dalla parte Nord della montagna , da vicino è davvero impressionante .
Qualche banco nuvoloso in dissolvimento la mattina presto , poi sereno e vento debole da W in quota . Da mezzogiorno formazione di cumuli e velatura in alta quota . Temperatura fresca sino al pomeriggio .

Neve ben rigelata e portante da q. 2900 m. in su ; oltre i 3000 m. di quota soffice manto di neve fresca a pallini della sera prima ( ca 5 cm. ). Al di sotto dei 2900m. neve come polenta , sciabile solamente sui vecchi accumuli valanghivi .

Ancora ben coperti i crepi , ma fare attenzione , col caldo i ponti diventano fragili .

sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m. :: 2200
Grandissima discesa di altissimo livello ; erano anni che la puntavo . Finalmente , con Giò e Daniele siamo riusciti a coglierla in condizioni ottimali .
Dormito in macchina a Bourg St. Bernard per poter effettuare una partenza mattutina senza levatacce .
Sull'itinerario presenti una decina di altri sciatori .
Il tempo è stato dalla nostra . Come aveva previsto il bollettino il peggioramento è stato lento e graduale , ma ci ha consentito di effettuare la salita e la discesa con condizioni più che accettabili ( certo che il cielo blu cobalto e senza nubi è un'altra cosa ).

Neve perfetta nel couloir , rammollita sufficientemente per permetterci una discesa da urlo . Più sotto firn ottimo sino a q. 2400 circa . Poi neve marcia non portante .
Pericolo moderato in alto , marcato in basso dopo mezzogiorno .
Inizialmente , cielo quasi sereno alla partenza ( h 5,30 ). Poi passaggio di banchi nuvolosi in quota e via via sempre più chiuso . Visibilità , comunque sempre buona . Tornati al parcheggio verso le 12,30/13,00 ha cominciato a piovigginare .


Giò in discesa nella parte alta del couloir d'Annibal
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: strada normalmente aperta fino alla diga dai primi di maggio
quota neve m :: 1900
Gran bella sciata sino a q 2500 m. poi tutto da inventarsi su neve fradicia non portante .
Un centinaio ! di persone tra il lochberg e il mueterlishorn ; abbiamo incontrato anche il gruppo lecchesi con Paolo Recalcati .
Neve fradicia non portante sotto i 2500m. ; al di sopra neve portante con la spoleverata di sabato ( 5/10 cm. di neve fresca ). Pericolo 2/5.
Qualche residuo passaggio di banchi nuvolosi al primo mattino , poi via via più sereno e limpido . Temperatura abbastanza fresca al mattino h 7,30 , mite e quasi afoso a mezzogiorno .

L'itinerario visto dalla diga del Goscheneralpsee
sciabilità :: **** / ***** stelle
Condizioni meteo :
Cielo sereno , con bufera in aumento da NW sulle cime del Rosa . Temperatura fresca ( + 1°C. a Staffal h 7,00 ; + 8°C. alle h 11,30 ), forti raffiche di vento in cresta .
Neve perfettamente trasformata e uniforme , tranne il canalino d'ingresso in basso dove sono presenti notevoli accumuli di valanga . Pericolo 1/5 .
Partito per salire la Straling da NW ,una volta arrivato al Gabiet ho verificato che le condizioni da quella parte non erano favorevoli ( ovunque pendii con accumuli di valanga ). Allora ho optato per questa nuova linea di salita e discesa , che si è dimostrata sciisticamente molto più bella e di soddisfazione . Bellissima la discesa sulla schiena nevosa del canalino in basso .
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Tempo sereno , con formazione di cumuli sul versante italiano nel primo pomeriggio ; temperatura mite , vento calmo .
Qualità della neve e del ghiaccio :
La fronte del ghiacciaio che porta soto la fourcla Prevliousa , è di ghiaccio nero così come il pendio che dà accesso alla fourcla . In cresta solo brevi tratti ghiacciati . Condizioni buone .
Condizioni della roccia :
roccia pulita sopra la fourcla , un po' di neve nel tratto terminale ( ultimi 70 m.) ma facilmente arrampicabili .


Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Consueta gita conclusiva del gruppo Takaju , al Margherita. Grande risultato , quest’anno , 9 partecipanti partiti , 9 arrivati in punta . Tra cui Capsula (1° 4000) , Chiara occhi di ghiaccio (aggregata takaju) , Lu Orobica ( al Margherita dopo ca 5 tentativi falliti per maltempo e mal di montagna ) e Luana ( ormai scialpinista d’alta quota navigata).
Partiti dal P.sso dei Salati sabato pomeriggio , raggiunto con fuoristrada da Staffal in quanto gli impianti aprono settimana prossima.
Cielo ereno al mattino presto con qualche banco di nubi in lontananza verso NW.
Peggioramento durante la tarda mattinata per l’arrivo di un fronte nuvoloso da NW . Temperatura fresca al mattino , vento a raffiche sino al colle Gnifetti , in punta vento forte da W.
Neve ghiacciata sul rivetto terminale ( fare molta attenzione se si scende con gli sci ) , ancora duretta sino al col del Lys , poi firn di ottima qualità sino a Indren . Da qui in giù neve marcetta ma portante e ben sciabile .
Unico neo negativo l’affollamento che ogni anno aumenta sempre di più . Sul ghiacciaio del Lys , dirette al Margherita ci saranno state non meno di 250 persone !!! Tra cui gente con casco !? , cordate di scialpinisti !? , gente che scendeva in doppia sul rivetto finale !? ect. ect. insomma sembrava di essere al manicomio!!!
Grande sciata di oltre 2000m. di disl da quota 4559m. ai 2500m. del piano di Sendre ( Gressoney ); scesi per i canali della Gnifetti sul ghiacciaio d’Indren (45°/50° 250m) , e per il versante W dello Stolemberg ( 35°/40° 600m) giù giù su lingue di neve sino al laghetto di Sendre .
Un saluto a tutta la tribù di gulliver e … a risentirci prestissssssssimo ; speriamo ai primi di ottobre per l’inaugurazione di una nuova ed altrettanto (ri-speriamo) fantastica stagione di sci.


Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Saliti al Leone e di ritorno , al Breithorn .
Giornata magnifica , neve ottima ed abbondante .
un saluto al gruppo di mondovì .


Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .