madunina84


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gradevole passeggiata pomeridiana in compagnia di una nutrita compagnia, guidata dai walking leaders dell'ASL TO4.

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ottimo, ampio parcheggio dove parte la sterrata
Bell'itinerario per una gita da mezza giornata, con buon sviluppo. La prima parte della salita tocca diverse piccolissime borgate, memoria di una montagna vissuta, poi la sterrata segue la dorsale e si apre un notevole panorama sulle valli di Lanzo e persino sul Gran Paradiso. Consigliata!
In solitaria, sfruttando bene un pomeriggio libero.

Prime borgate salendo

La sterrata e il panorama

Pozza gelata

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
In una giornata dal meteo incerto decido di salire al col Leynir. In realtà il cielo si apre concedendo panorami splendidi e sole e così, raggiunto il colle, proseguo con gran soddisfazione fino alla cima. Due annotazioni: dal col Leynir il sentiero che scende verso la val di Rhemes è interrotto, come segnalato da un cartello sia alla partenza che al colle (si sentono molte cadute di pietre dalla punta Leynir su quel versante). Dal colle alla cima nelle attuali condizioni, senza neve né ghiaccio, la salita è praticamente E, non EE: c'è una placca di 3-4 metri su cui appoggiare le mani, ma sopra riprende il sentiero, ben tracciato e con gli ometti.
Gita di grande soddisfazione, per i panorami sul Bianco, sul Dente del Gigante e su altri 3000 e perché alla partenza non credevo che il meteo tenesse. Marmotte ovunque, sopra il Serrù in particolare.
In solitaria, un saluto a Luisanna ed Eleonora incontrate al colle.

Marmotte sopra al Serrù

Marmotte che brucano senza badare a me

Sul sentiero, in fondo c'è il Taou Blanc

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partenza da Plan des Fontainettes, dove non vi è nessun cartello indicatore, ma si segue il primo tratto per il Forte Ronce, poi ci si dirige verso sinistra puntando alla sterrata. La si lascia dopo breve percorso, per imboccare il sentiero che risale il pendio, a zig-zag regolari. Al termine dei tornanti il tracciato attraversa verso sinistra e si porta sotto il canalone del colle. Ultimo tratto di sfasciumi, il sentiero è invisibile da sotto, ma è ben tracciato fino al colle, da dove si apre un bellissimo panorama sulle montagne di Lansleborg. In pochi minuti ci siamo ancora spostate sulla cresta, senza avventurarci fino alla punta vera e propria perché qualche tratto ghiacciato non ci convinceva del tutto...
Gita per me di grande soddisfazione, per lo splendido panorama senza una nuvola che ci ha regalato la giornata e per le decine di marmotte incontrate intorno al forte. Grazie a Roberta per la compagnia e un saluto ai 4 escursionisti incontrati al colle.

La giornata promette bene

La nostra meta, il col du Lou, il primo intaglio a sinistra

Col du Lou prima del canalone

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita stupenda in solitaria al Gran Lago d'Unghiasse. La progettavo da tempo e si è dimostrata all'altezza delle aspettative: non ho percorso l'anello, ma ho seguito il sentiero tradizionale (323) da Alboni salita nel bosco, il sentiero sbuca su una sterrata, svolta destra per percorrerlo per un breve tratto, transitando davanti alla falesia Roci Ruta, poi attraversamento del bucolico pian delle Riane, sentiero tortuoso e infinito sotto il sole cocente;
finalmente il gran lago in fase di disgelo e il più appartato lago d'Unghiasse, ancora coperto di neve.
Unico neo, diversi guadi dovuti alla stagione, in un paio ho messo i piedi a mollo, ma visto il caldo non è stato spiacevole!
Bellissimo il Gran Lago e un gioiellino il lago più piccolo, vale la pena risalire in 10' il colletto sulla destra per ammirarli entrambi dall'alto, sui due versanti. Vi lascio le immagini, sperando che vi portino un po' di frescura...

Piano delle Riane

Caratteristici ometti giganti salendo

Alpe Lajetto (2298m)

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bel sentiero che sale deciso, suggestiva la statua del Redentore di fianco al bivacco Blessent. Per me prima volta.
Oggi meteo non un granché, dovevo restare non troppo lontana da Torino per un possibile impegno di lavoro e così ho optato per il bivacco Blessent (1976m) e Monte Arzola (2158m), dove non ero mai stata. Non ho incontrato anima viva per tutta la gita, né andata né ritorno, ma poi su fb ho scoperto che un gruppo di 30 persone del CAI Ivrea (tra cui Tiziana, che saluto!) mi precedeva e per poco non ci siamo incontrati!
Belle fioriture, ma poco panorama a causa delle nuvole.

In lontananza, il bivacco Blessent e la statua

Fioriture

Alpe Arzola (1793m)

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a Fontcouverte. Nei mesi estivi servizio navetta nella valle e divieto di salita alle auto.
Piacevole passeggiata, su ottimi sentieri, che regala panorami incredibili. Pare quasi che ci sia un piccolo Monte Bianco piantato in mezzo alla valle, fatto di guglie, pareti granitiche e ghiaioni sottostanti, messi in bella mostra per essere ammirati dal sentiero su cui si sale. Oggi giornata stupenda, con sole splendente; il lago Laramon completamente libero da neve, mentre il Serpent ancora ghiacciato, inizia il disgelo. Salita ancora 150m verso Les Gardioles per vedere il lago dall'alto.

In solitaria, folgorata dalla bellezza della valle e dell'itinerario. Fioriture di ogni tipo, consigliatissimo.

Orchidee selvatiche

Panorama dal rifugio Ricou

Narcisi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Poche indicazioni stradali, si è perso pure il navigatore! Però la strada è asfaltata fino al Rifugio alpino Bossola
Gita alla ricerca della fioritura dei narcisi, trovata e fotografata.
Salita da Pian Benecchio (toponimo introvabile sulle mappe!) su tranquilla sterrata, al termine della quale la fioritura mi ha fatto desistere dal proseguire la gita.
Un saluto alle simpatiche Claudia e Tiziana, incontrate alla partenza, che hanno trasformato una passeggiata solitaria in un'occasione di conoscere nuove persone e realtà.

Narcisi

Narcisi

Rudere e narcisi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salita dal col del Lys e subito discesa, senza percorrere anelli, avevo poco tempo ma sono rimasta molto soddisfatta della breve gita. Fioriture molto belle e buon panorama dalla vetta, che mi ha fatto venire voglia e idee di nuove gite.
In solitaria, dopo il lavoro. Una curiosità, non sapevo che avessero dedicato il sentiero di salita a Fidel Castro, ho girato un po' la vetta alla ricerca del ceppo di legno cubano che dicono di aver messo in cima, ma o l'ho cercato male o qualcuno se l'è portato via...

Appena partiti, verso il Civrari

Croco fiorito

L'ultimo pianoro e la cima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a San Bernardo a fianco della chiesa
Salita pomeridiana alla Testa Brusà, pochissima neve in cima, per il resto tutto pulito. Prima volta che ci andavo, un dedalo di sterrate con indicazioni un po' approssimative, ma salendo si arriva! Per dire, indicazione per la cima 40', dopo poco faccio una breve digressione per vedere la cappella del bandito e lì nuova indicazione: Testa Brusà 1h e 50'!
In solitaria, gradevole evasione pomeridiana dalla città.

Salendo in auto, il suggestivo Molino dell'avvocato

Poco dopo la partenza

Cappella del bandito

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Masino (Castello di) da Vestignè per la strada dei 22 giri (13/02/20)
    Turu (il o Monte) da Colbeltramo (23/01/20)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (18/09/19)
    Nunda (Sommet de la) da Plain des Fontainettes (12/09/19)
    Unghiasse (Gran Lago d') e Lago della Fertà da Alboni, anello (26/06/19)
    Arzola (Monte) da Posio (19/06/19)
    Laramon e du Serpent (Laghi) da Fontcouverte, per il Refuge du Ricou (12/06/19)
    Bossola (Cima) da Pian Benecchio (14/05/19)
    Arpone (Monte) dal Colle del Lys, anello per Madonna della Bassa (27/03/19)
    Brusà (Testa) e Rocca Perabianca da San Bernardo per la Cappella del Bandito (01/03/19)
    Turu (il o Monte) da Mombasso per il Passo della Croce (28/01/19)
    Musiné (Monte) da Caselette (15/01/19)
    Fioria (Bocchetta) da Ghiarai per i Laghi Bellagarda (03/10/18)
    Crocetta (Cima della) da Rivotti, anello valloni Vercellina e Unghiasse (26/09/18)
    Fortino (Punta), Cresta del Fort dall'Alpe Barnas per il Lago della Rossa (19/09/18)
    Palasina (Laghi di) da Estoul, giro dei laghi Battaglia, Pocia, Lungo e Brenguez (27/06/18)
    Clavalitè (Santuario de la) da Cheneil, anello (15/06/18)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (08/05/18)
    Portia (Colle) dal Colle del Lys (19/12/17)
    Champorcher (Finestra di) da Dondena (04/10/17)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Diga del Moncenisio (11/09/17)
    Ciantiplagna (Cima) dal Colle delle Finestre per la Punta del Mezzodì e la Roche Pertuse (22/06/17)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge da Grange di Valle Stretta (08/06/17)
    Viana (Lago e colle di) da Alpe Bianca (01/06/17)
    Musiné (Monte) da Caselette (04/05/17)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (09/03/17)
    quota 2100 m (ex piste di Beaulard) da Beaulard per il Rifugio Guido Rey (16/02/17)
    Sperina (Colle) da Dairino, anello per il Rifugio Melano (22/12/16)
    Rocchetta (Punta) e Colle della Terra anello per i laghi Losere e Lillet (29/09/16)
    Alpe Plane (Rifugio) da Brusà del Plan (20/07/16)
    Verde (Lago) da Grange di Valle Stretta (15/07/16)
    Rosset (Colle) dai Piani del Nivolet (13/08/15)
    Boè (Piz) dal Passo Pordoi per la Forcella Pordoi (03/08/15)
    Sasso Piatto (Rifugio) da Passo Sella (31/07/15)
    Nuovo Fontane (Gias) da Rivotti (08/04/15)
    Goillet (Lago) da Cervinia (31/10/14)
    Arnas (Colle d') e Lago della Rossa da Pian della Mussa per il Rifugio Gastaldi (02/10/14)
    Sasso Piatto (Rifugio) da Passo Sella (01/08/14)
    Rolle (Punta) da Passo Rolle, per la Baita Segantini (31/07/14)
    Carezza o Karersee (Lago di) e Lago di Mezzo sentiero Mittelweg (28/07/14)
    Thabor (Refuge du) da Grange di Valle Stretta (01/07/14)
    Musiné (Monte) da Caselette (10/01/14)
    Saint-Evence (Cappella di) da Mongnod (08/11/13)
    San Besso (Santuario di) e Monte Fantono da Campiglia Soana, anello (03/09/13)
    Sasso Piatto (Rifugio) da Passo Sella (01/08/13)
    Principe (Passo) dal Rifugio Gardeccia (31/07/13)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Villanova (03/07/13)
    Verde (Lago) da Grange di Valle Stretta (20/10/12)
    Troncea (Rifugio) da Pattemouche (18/08/12)
    Rosset (Colle) dai Piani del Nivolet (08/08/12)
    Cime Bianche (Colle Superiore o Colle Nord) da Saint Jacques (04/07/12)
    Bellavarda (Uja di) e Punta Marsè da Lities (30/05/12)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (26/04/12)
    Tre Denti di Cumiana da Ciom (03/01/12)