griso


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Buono
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7,45 , nessun rigelo e neve papposa fino in cima alla stradina che via via diventava crosta sempre più portante.
Dall'intermedio in su crosta portante con due dita di fresca.
Nonostante il cielo cupo bellissime viste in cima, luce magica e contrasti incredibili.
TANTA TANTA NEVE!
Il gabbiotto quasi non si vede.
Discesa divertente fino all'intermedio, poi comunque dignitosa con aaammmpiii curvoni fino al park.


In compagnia di Marco, Piero, e Franci.
Un saluto a Lorenzo ....che mi è sfuggito.

Non capita spesso di sedersi sul tetto del gabbiotto

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: libera solo fino a Pinetti
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
gita esplorativa in una zona sciisticamente a noi sconosciuta.
Partiti alle 8 da Pinetti a quota 1000 m, sci ai piedi da subito su neve crostosa portante e continua.
Al rifugio Amprimo incrociata e seguita la comoda traccia dei ciaspolatori (saliti da Cortavetto, lago delle rane) fino al rifugio Toesca. Neve divenuta via via sempre più abbondante e asciutta, anche se mai proprio polvere.
Dopo un breve consulto col gestore del rifugio, proseguamo "approssimativamente" fino all'alpeggio Balmerotto.
Giunti a quota 2150 m, vista la notevole quantità di neve e la scarsa visibilità, decidiamo di essere arrivati all'alpeggio Balmerotto.
Alle 11 divertente discesa, con pausa pranzo al Toesca, su buona neve, sempre ben sciabile, fino alla macchina.

Nonostante i giustificati dubbi per il meteo , ne è uscita un'ottima gita.
In compagnia di Lurens e Piero.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
Considerando l'abbondante nevicata di ieri e le temperature ancora basse abbiamo "osato" andare a sud (senò, sta Patanua, quando si riesce a farla?).
-1° alla partenza alle 7,45 e neve, circa 50 cm, crostosetta.
Entrati nel bosco la neve diventa farinosa, se in ombra, e la fatica per superare gli ostacoli costituiti dai gradoni delle rocce diventa titanica, ma chi la dura la vince, e alla fine superiamo la prova e arriviamo alle grange dell'Alpe Formica.
Di lì in avanti neve molto varia, ventata e farinosa a tratti alterni.
Arrivati all'anticima sciistica, circa 100 m sotto la vera cima, alle 10,20, niente vento, sole un po' velato e aria fredda.
Ambiente spettacolare con un innevamento a 360° da leccarsi le dita.
Consumato il frugale spuntino iniziamo la discesa su neve, tutto sommato, ben sciabile su tutto il percorso.
Il problema principale è rappresentato dal tratto bosco/roccioso che ci ha obbligati ad una sciata "crossistica"... ma anche divertente.

Gita quasi solitaria, oltre a noi 3, solo altri due temerari scialpinisti.
In compagnia di Paolo e Lurens.

p.s.
ho registrato la traccia ma vista l'assoluta improvvisazione della discesa nel bosco, è più salutare evitarne la diffusione

l'anticima sciistica

inizio della discesa

in discesa verso l'alpe Formica
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Visto il meteo piuttosto cupo e il rischio stimato 4, optiamo per una meta prevalentemente boscosa.
Cosa di meglio che una Cima del bosco da Rollieres?
Scelta azzeccata!
50/70 cm di fresca lungo tutto il percorso, leggera in alto e un po' più pesante in basso.
Primi della giornata e accompagnati da una leggera nevicata fin quasi in cima, abbiamo sfruttato la bella traccia di chi è salito ieri (grazie).
Visto un corposo distacco , credo spontaneo, a lastroni sotto la cresta finale, probabilmente di ieri.
Discesa da "maiali"... o da "cinghiali", nel migliore degli stili: divertimento puro e senza freni inibitori fino alla macchina.

in ottima compagnia di Enzo, Enrico, Paolo e Andrea (ancora buon compleanno!)

mare di nuvole in basso

quasi sulla dorsale
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi a Prato di Fiera grande abbondanza di stelle.
partiti alle 8 con -4° seguendo una buona traccia su 30 cm di fresca (in basso come in alto) su fondo duro.
Arrivati a prato di fiera abbiamo deciso di fermarci vista la poca neve e senza fondo per arrivare al Pintas.
Scesi per 500 m godendo della neve divertentissima e veloce.
Ripellato e tornati a 100 m dalla cima. IMPOSSIBILE LASCIARE TUTTO QUEL BEN DI DIO!!
Ridiscesi prevalentemente nel bosco a fianco del pistone ormai un po, tritato, ma neanche troppo.
Inaspettatamente pochi scialpinisti su tutto il percorso, ne avrò contati una decina in tutto.
in ottima compagnia dei complici Lures e Marilena
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Il tentativo di oggi non ha dato i risultati sperati, il vento ha compresso e modificato il manto nevoso un po' a tutte le quote.
Tutta la discesa è stata una vana ricerca della farina che a piccoli tratti si alternava a crosta da vento per lo più non portante.
Forse poteva essere migliore giù per la Comba Scura? Mah...
Comunque fatta tutta senza aver toccato pietre (almeno questo!)
Desolante la vista sulla Ciantiplagna.
In compagnia di Lurens M.

la cima vista dal colle

desolante vista sulla Ciantiplagna
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: pulita fino a Prato del Rio am necessarie catene o termiche
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Bigliasco causa problemi di catene sbagliate.
Parte bassa 40 cm costanti (ahimè senza fondo) di polvere leggera.
Man mano che si saliva aumentavano le irregolarità dello spessore del manto provocate dagli accumuli da vento, quindi si passava dal metro e anche più ai cuiffi d'erba scoperti, utilissimi per la traccia di salita.
Iniziata la discesa intorno alle 11 e il sole aveva appesantito un po' la neve causando, ad alcuni, problemi di zoccolo ... ai più cattivi...a me no!
Qualche innoqua grattata alle solette per le pietre affioranti, ma con un po' di attenzione...e di fortuna, evitabili.
Nel complesso buona gita, ambiente da favola e solitudine, solo noi 7 + uno scialpinista solitario.
Tuttavia sconsigliata per i prossimi giorni poichè è prevedibile una crostaccia vergognosa.


in ottima compagnia di Guido, Lorenzo, Marco, Piero, Giorgio e Stefano.

da prato del Rio

ambiente favoloso

notare il lavoro del vento

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
aggiungo foto e traccia.

in uscita dal canalino

...divertente...
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tete Muret in ottime condizioni; sci dalla macchina o poco più e neve continua fino in cima.
Partiti alle 8 dalle grange Mouchecuite con ottimo rigelo notturno (apprezzati i rampat).
Arrivati in cima alle 10 e atteso quasi un ora che la neve mollasse un po' ma alla prima discsa era ancora dura e comunque ottimamente sciabile.
Arrivati a quota 2300, vista l'eccellente qualità della neve, decidiamo di ripellare risalendo 500 m.
Seconda discesa iniziata alle 12,30 su firn cotto a puntino.
Solo l'ultima parte su neve sfondosa (e qui è andata via una stella).
Dalla vetta panorama commovente: un innevamento perfetto su tutto il circondario.
Consigliata!

Con l'ottima compagnia di Paolo, Marco, Franci, Marilena & Lorenzo, Giorgio e Stefano (è raro formare un gruppo così numeroso)

il vallone di Almiane
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: con termiche (e meglio se 4x4) si arriva fino al ponte d'Almiane
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo attuali le condizioni descritte da GIO NOTAV il 19.
Aggiungo solo che si pùò lasciare la macchina ben più giù e, senza seguire la strada ma rimanendo più a nord, sbucare sulla strada poco prima del ponte d'Almiane.
Questo aggiunge un centinaio di m al dislivello e regala un po' di belle curve in più.
in ottima compagnia di Paolo, Piero, Lurens & Marilena.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (14/04/18)
    Sabbione (Colle del) da Cortavetto (18/03/18)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (04/03/18)
    Bosco (Cima del) da Rollières (25/02/18)
    Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria (10/02/18)
    Vallette (Cima delle) da Frais (23/12/17)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (03/12/17)
    Jafferau (Monte) dalla Valfredda per il Versante NE (29/04/17)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (08/04/17)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (21/01/17)
    Casses Blanches da Eclause (27/12/16)
    Rocciamelone, anticima 3306 m o la Crocetta da La Riposa (28/04/16)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery dalla Val Clarea (28/04/16)
    Frioland (Monte) Diretta Sud (26/03/16)
    Cugno dell'Alpet da alpe Colombino e discesa su Prese di Viretto (22/03/16)
    Via del Sale da Limone Piemonte a Ventimiglia (20/09/15)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (18/04/15)
    Cugno dell'Alpet da alpe Colombino e discesa su Prese di Viretto (11/03/15)
    Peigrò (Monte) da Giordano (01/03/15)
    Fraiteve (Rocce del) da Solomiac (17/01/15)
    Basei (Punta) dal Colle del Nivolet (22/06/14)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (07/06/14)
    Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale (29/05/14)
    Petit Tournalin da Cheneil (17/05/14)
    Coin (Testa del) dal Ponte d'Almiane (26/04/14)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (26/04/14)
    Nera della Grivola (Punta) da Valnontey, traversata a Epinel per il Rifugio Vittorio Sella (12/04/14)
    Grand Sertz o Gran Serra da Valnontey (11/04/14)
    Ortetti (Cima) da Cornetti (05/04/14)
    Albergian (Monte) da Soucheres Basses (29/03/14)
    Mombarone (Colma di) da Pian Bres (20/03/14)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (13/03/14)
    Fraiteve (Rocce del) da Solomiac (02/03/14)
    Beaulard quota 2100 m da Beaulard (09/02/14)
    Bosco (Cima del) da Rollières (25/01/14)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (01/12/13)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery dalla Val Clarea (01/06/13)
    Clotesse (Punta) da Chateau Beaulard (16/03/13)
    Vaccare (Trucco delle) e Pilone Madonna della Neve da Frais (10/11/12)
    Amprimo Onelio - Geat Valgravio (Rifugi) da Bussoleno, giro per la Certosa di Montebenedetto e Certosa di Banda (06/10/12)
    Péas (Col de) da Cervieres, giro del Pic de Rochebrune (15/09/12)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (24/03/12)
    Niblè (Monte) anticima S da Grange della Valle per il Passo Clòpaca e la Cresta SE (14/01/12)
    Tour (Alpe) da Novalesa, discesa per Grange Prapiano (11/08/11)
    Grande Aiguille Rousse da Lago Serru e il Passo della Vacca (21/05/11)
    Vallonetto (Cima del) da Rochemolles (01/05/11)
    Bonze (Cima di) da Scalaro (26/03/11)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (18/02/11)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (16/01/11)
    Bonze (Cima di) da Scalaro (02/04/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (30/03/10)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (06/03/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (06/02/10)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin dal Ponte di Barmafreida (31/01/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (24/01/10)
    Vallone (Cima del) dalla strada per Scalaro (19/01/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (31/12/09)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (18/06/09)
    Ciamarella (Uja di) da Pian della Mussa (10/06/09)
    Perduto (Colle) da Ceresole Reale (02/06/09)
    Carasa (Segnale) da Pian Neiretto (18/03/09)
    Rognoso (Monte) da Mompellato (26/02/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (22/02/09)
    Aquila (Punta dell') da Forno di Coazze (31/01/09)
    Grifone (Punta di) da Grange (04/01/09)
    Genevris (Monte) da Monfol (27/12/08)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (21/12/08)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (07/12/08)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (21/11/08)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (14/11/08)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (13/06/08)
    Maria (Punta) quota 3245 m da Avérole (23/05/08)
    Chateau des Dames dalla Valtournenche (10/05/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (03/05/08)
    Chaberton (Monte) da Montgenèvre (26/04/08)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (03/02/08)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (03/11/07)
    Grande Aiguille Rousse da Lago Serru e il Passo della Vacca (03/06/07)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (17/03/07)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (13/12/06)
    Dormillouse (Cima) da Thures (10/12/06)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (13/05/06)
    Gay (Becca di) dalla Diga di Teleccio (22/04/06)
    Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (15/04/06)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (26/02/06)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (26/02/06)
    Uia (Cima dell') da Forno di Coazze (18/02/06)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (13/02/06)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (11/02/06)
    Vallette (Cima delle) da Frais (04/02/06)
    Fournier (Cima) da Bousson (15/01/06)
    Vallon (Brèche du) per vallon du Fontenil (28/12/05)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (01/05/05)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (20/03/05)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (14/03/05)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (12/03/05)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (30/12/04)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (07/03/04)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (28/02/04)
    Garitta Nuova (Testa di) da Pian Munè (08/02/04)