gpaolo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Splendida gita in fantastico ambiente di laghi e vette rocciose. Dal bivio che si diparte dalla mulattiera per il colle di Valmiana seguire i bolli blu che conducono fino alla conca nevosa sotto alla bastionata della punta centrale del Matto.Dalla conca osservare attentamente il pendio di sfasciumi a sinistra per trovare la sequenza di bolli blu che con percorso ripido e diretto porta sulla cresta sommitale (noi non li abbiamo visti e siamo saliti più' avanti, seguendo altre ometti per cenge rocciose. Si passa lo stesso, ma il percorso segnato e' migliore). Non servono ramponi e piccozza, utili i bastoncini per destreggiarsi tra le pietraie e su qualche nevaio che la mattina può' essere un po' duretto.
Ottima ospitalità' al rifugio Livio Bianco. Grazie al socio Stefano per questa sgroppata
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
A mio avviso l'itinerario piu' interessante per salire al Solgio. Dal tornate con masso erratico e pilone sentiero ben segnato e segnalato, che attraversa le borgate di Pasqualone, Aia di Pietra e Appiator (quest'ultima particolarmente inquietante, con decine di case immerse nel bosco fitto). Da San Bernardo di Sparone seguire il sentiero che si stacca a sx della chiesa e porta in breve alla cresta Mares-Soglio: e' la via piu' comoda per il Soglio, evitare di cercare un sentiero diretto verso il Colle della Pessa!!
Un saluto ai soci del CAI di Lanzo incrociati al SOlgio, con cui ho condiviso il ravanamento dal Colle della Pessa a San Bernardo!!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Gita effettuata in giornata, facendo il giro dal rifugio ferreri senza salire al Daviso. Dalla morena dopo il ferreri conviene proseguire sul bordo fino a che non si trova una freccia rossa su un grande masso che da' la direzione per traversare il rio Bramafam. Sul lato opposto seguire ometti e segni rossi che conducono alla base dell'unico passaggio praticabile per salire ai pendii superiori che conducono al colle. Trovato il primo canale di accesso, tutto il percorso in salita e' ben segnato. Occhio ai cavi in parte staccati, verificare prima di usarli. Dal Passo delle Lose si scende seguendo ometti e segni rossi sbiaditi fino al laghetto del Pian Giovanet. Superare il rio all'emissario del lago e si e' presto al Gias Piatou, da dove c'e' il sentiero del Soardi.
A mio avviso conviene fare il percorso salendo dalla Gura e scendendo da Sea, cosi' i tratti più' difficili si affrontano subito in salita. Oggi panorama eccezionale, impressionanti i ghiacciai quasi estinti della Ciamarella.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Bel giro sulla traccia della bella dormiente skyrace. Itinerario pulito e asciutto, le corde fisse sono state tolte per evitare che in inverno marciscano. Per il rientro su s. elisabetta, una volta sbucati dal paradis sulla strada della cava che scende al piano delle neire, dopo duecento metri tenere d'occhio un ometto di pietre sul ciglio dx che segna inizio del sentiero, dapprima poco evidente, che porta a s. elisabetta.
Percorso dedicato all'amico marco, caduto sotto Punta Rama martedi scorso. Buon viaggio geologo, ci ritroveremo in cava a studiare le tremoliti!!
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem fino a Brancot
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di circa mezzora, fin sopra la fascia di boschina usciti dalla faggeta. Poi saliti in maniera continua su neve trasformata. Traverso verso il rifugio Peretti Griva in buone condizioni, si è staccato un piccolo lastrone nel primo canale ma niente di che. Salendo non arriviamo al rifugio ma tracciamo su pendio fino a sbucare su tratto finale. In cima totale solitudine. Discesa su neve umida in alto, ben sciabile. Traverso su neve marcia, infine pendio finale con neve trasformata che, con le esposizioni giuste, tiene ottimamente e consente una bella sciata. Per qualche giorno ancora si può fare, a patto di partire molto presto la mattina.

Un saluto ai soci.
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa alla sbarra dei chiapili
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
In barba a chi prediceva crosta e patimenti, troviamo condizioni eccellenti di tempo e neve, con una gita presa per i capelli in mezzo a due perturbazioni. La neve caduta venerdì 25 si è mantenuta abbastanza leggera per la notte serena e fresca, consentendo nella parte alta una sciata in farina di aprile, lenta e godereccia. In basso il firn ha tenuto benissimo - scendendo alle 12 - senza mai mollare. Con la perturbazione di oggi domenica 27 le carte in tavola cambieranno...
Folto gruppo di rivarolesi e limitrofi, in ordine alfabetico Alessio, Karin, Maria Teresa, Mario, Rossella, Serafino e Stefano.
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tre quarti d'ora di portage, poi neve continua su tutto il percorso. Ottime condizioni di neve primaverile, oggi tempo nuvoloso fin verso le 11, poi il vento ha portato il sereno. Scesi intorno alle 12.30 su neve ancora leggermente crostosa per i primi 200 metri, poi firn che via via mollava, sempre divertente.
Con Karin, Maria Teresa, Rossella e Stefano
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok fino a Leitisetto
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Dal parcheggino poco prima di Leitisetto una ventina di minuti di portage, fino alla baita a quota 1150, poi inizia la neve sulla strada - a parte un paio di tratti scoperti. Dall'Alpe Cialma ottimo firn, dopo la baita a 1900 m crosta portante. Oggi unici visitatori sulla punta, tre o quattro sull'Angiolino e la coda su al Soglio. In discesa provato a tagliare per i prati sotto la Cialma, nel marcione più totale. Bah! Se non vi disturba portare gli sci in spalla per una mezz'ora, nei prossimi giorni dovrebbe trasformare del tutto. Da provare per togliersi dalla folla, a patto di scendere sul presto (noi alle 10.15 partivamo dalla punta)!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Lunga camminata per vallone dapprima incassato e poi via via sempre più aperto. Oggi nebbie sottostanti che hanno reso la permanenza in cima simile ad un volo sopra alle nuvole. In discesa incrociata vecchia conoscenza dello storico corso di sci alpinismo del CAP... in montagna ci si ritrova! Panoramica su tutti i laghi del vallone dell'Eugio - o almeno i più conosciuti!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Salito la mattina presto nel bosco fresco, non vedo il bivio a quota 2377 e arrivo all'alpe di Sort da dove inverto senso di marcia e traverso su sfasciumi fino alla conca a quota 2700 m. Di qui salgo sulla dx per pendii meno ripidi ma sempre sfasciumosi, fino al colle. Panorama splendido sul gruppo del Gran Paradiso, breve sosta e riprendo la salita. Incredibili i resti della vecchia strada di caccia - che dopo pochi anni era ormai franata, dicono. Dalla postazione di caccia a quota 3100 circa si può "scegliere" tra pendii detritici o facile roccette, fino in punta. Il panorama è incredibile su tutta la costiera del Granpa lato Valsavaranche, e poi su Val di Rhemes e oltre. In discesa dal colle seguo le tacche di vernice gialla, che scendono per un canale ripidissimo e franoso sotto la Roletta. Arrivo a Rhemes con i piedi fumanti.
Gita spettacolare per la vista che si ha oltre il colle. Vallone di Sort invaso dai detriti che franano dalle cime di Gollien e dalla Roletta. Complimenti a coloro che hanno tracciato il sentiero in giallo oltre il bivio: in caso di nebbia è un'ancoora di salvezza, in ogni altro caso almeno dà un senso di marcia.
Occorre piede saldo tra detriti e rocce e capacità di muoversi fuori dai sentieri segnati, in un ambiente severo e primordiale.
Contento di esserci stato, difficile che ci ritorni!
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna per la Valle della Meris (29/07/18)
    Soglio (Monte) da Sparone per San Bernardo (04/06/17)
    Mombran (Uja di) da Forno Alpi Graie, anello per ricovero Ferreri e Vallone di Sea (28/08/16)
    Verzel (Punta) e Punta Quinzeina da Santa Elisabetta, anello di cresta (13/12/15)
    Angiolino (Cima dell') da Brancot (29/03/15)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (26/04/14)
    Forno (Colle del) da diga di Ceresole (13/04/14)
    Vaccarezza (Monte) da Leitisetto (09/03/14)
    Lazin (Piata di) da Lasinetto per la Bocchetta di Fioria (18/08/13)
    Roletta (Punta) da Rhemes Nostre Dame per il Col de Sort (21/07/13)
    Ciarforon via Normale per cresta NE (15/07/13)
    Mean Martin (Pointe de) Via Normale da Bellecombe (30/06/13)
    Vallette (Cima delle) da Frais (03/03/13)
    Crosiasse (Colle di) e Monte Pellerin da Bracchiello (10/02/13)
    Tressi (Punta) da Campiglia Soana (12/08/12)
    Breithorn Orientale Via Normale da Plateau Rosa (29/07/12)
    Aiguillette (Monte) per la Cresta Ovest (22/07/12)
    Gran Queyron e Cima Frappier dalla Valle Argentera (18/07/12)
    Rossa di Sea (Punta) da Grange della Mussa (17/06/12)
    Rosse (Rocce) 3366 m, vetta sciistica di Punta Maria da Pian della Mussa (01/04/12)
    Moross (Rocca) da Asciutti (31/08/11)
    Pelvo d'Elva dal Colle della Bicocca, anello per il Monte Camoscere (25/07/11)
    Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino (24/07/11)
    Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (23/07/11)
    Monfandì da Fondo (26/06/11)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (22/05/11)
    Maratona alpina Val della Torre (10/04/11)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (17/03/11)
    Selletta (Monte) da Rodoretto (26/02/11)
    Rolei (Monte) da Case Ciocu e il Monte Giovetto per la cresta Sud-Est (19/02/11)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (16/01/11)
    Lion (Monte) da Fondo (04/01/11)
    Forcola (Colle della) da Pian Benot per il Colle delle Lance (02/01/11)
    Mars (Monte), Monte Rosso, Monte Camino dal Santuario di Oropa, anello (22/10/10)
    Grand'Hoche e Guglia d'Arbour da Chateau Beaulard (14/10/10)
    Sulè (Punta) da Malciaussia (12/09/10)
    Almiane (Punta d') dal Ponte d'Almiane (01/09/10)
    Casses Blanches da Grange Hubert (30/08/10)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (25/08/10)
    Segurèt (Monte) dal Colletto Pramand per il Colle Argentera (11/08/10)
    Petit Mont Cenis (Signal du) o Punta Clairy dal Refuge du Petit Mont Cenis per il Col de Sollieres (29/07/10)
    Dorlier (Cima) da Rhuilles per il Monte Giassiez (28/07/10)
    Calcante (Uja di) da Fubina per la Mulattiera della forestale (08/07/10)
    Seguret (Monte) da Signols per il Colle dell'Argentera (10/06/10)
    Gelato (Lago) da Posio, anello dei laghi del Vallone d'Eugio da Posio (02/06/10)
    Soglio (Monte) da Forno, Trail del Monte Soglio (16, 36, 71 km) (30/05/10)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (15/03/10)
    Gardiol (Punta) da Fenils (16/02/10)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (14/02/10)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (02/02/10)
    Ciarm del Prete da Tornetti (31/01/10)
    Bosco (Cima del) da Rollières (12/01/10)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (20/12/09)
    San Giovanni (Colle) da Germagnano per Pian Castagna (11/10/09)
    Foens (Forte) da Salbertrand, giro per il Forte Pramand (28/09/09)
    Chenaillet (le) da Montgenèvre (22/09/09)
    Polluce Cresta SO (06/09/09)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (27/08/09)
    Costan (Punta) da Malciaussia per il Colle Autaret (16/08/09)
    Evigno (Pizzo d') o Monte Torre dal Passo del Ginestro (05/08/09)
    Orsiera (Monte) da Pra Catinat per il Colle Orsiera e il Canalino Ovest (20/07/09)
    Gran Munt e Punta Palit da Palit, anello (21/06/09)
    Mola (Borgata) da Noasca, circuito Borgate del Roc-Pianchetti (01/06/09)
    Calcante (Uja di) da Traves, anello (17/05/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (01/05/09)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (14/04/09)
    Musinè (Monte) da Trucco di Brione per la cresta Nord (08/04/09)
    Uja (Cima dell) o Uja di Corio da Pian Audi/Case Picat di Ritornato, (27/02/09)
    Soglio (Monte) da Carella (22/02/09)
    Ciriunda (Monte) da La Fabbrica (13/02/09)
    Roc Neir (Monte) da Ponte del Dazio (13/01/09)
    Ovarda (Torre d') da Chiaberto (27/10/08)
    Vallonetto (Cima del) da Grange della Valle e il Truc Peyron o Roc Peirus (31/08/08)
    Rossa (Punta) da Forzo (18/08/08)
    Musiné (Monte) da Caselette (23/07/08)
    Carso (Monte) da Bagnoli, giro della Val Rosandra (16/07/08)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery da Mulatera per il Rifugio Avanzà (10/07/08)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (15/06/08)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (10/05/08)
    Dormillouse (Cima) da Thures (19/04/08)
    Calcante (Uja di) da Traves, anello per Le Lunelle (05/03/08)
    Superga (Basilica di) anello da San Mauro Torinese (12/02/08)
    Fournier (Cima) da Bousson (27/01/08)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (20/01/08)
    Curbasiri (Punta) da Strada di Pian Neiretto (30/12/07)
    Gran San Bernardo (Colle del) da Saint Rhemy (23/12/07)
    Superga (Basilica di) traversata collina torinese Superga -Colle della Maddalena da San Mauro (01/11/07)
    Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa (06/09/07)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (04/09/07)
    Ronce (Pointe de) - Pointe du Lamet traversata dal Col du Lou al Signal du Lac (17/08/07)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (13/08/07)
    Croce Rossa (Punta) dal Vallone d'Arnas o da Margone per il Rifugio Cibrario (19/07/07)
    Lunella (Punta) da Prarotto per Rocca Patanua (20/05/07)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (29/04/07)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (01/04/07)
    Maddalena (Colle della) Sentiero n. 10 (15/03/07)
    Maddalena (Colle della) da Moncalieri, sentiero n. 1 (08/03/07)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (04/03/07)
    Superga (Basilica di) da Sassi, anello (15/02/07)
    Musiné (Monte) da Caselette (19/01/07)
    Grifone (Punta di) e Punta Sbaron da Prato del Rio, anello (27/12/06)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (01/12/06)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche per il Colle del Beth (04/11/06)
    Rochers Charniers (Pointe des) e Pointe de Chalance Ronde da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (15/10/06)
    Sant'Ignazio (Santuario di) da Lanzo (02/09/06)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (20/08/06)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (04/06/06)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (28/05/06)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (14/05/06)
    Ciarva (Rocca) da Balme e il Colle Battaglia (26/03/06)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (12/03/06)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Chiapinetto (26/02/06)
    Miette (Passo) quota 2002 m da Tornetti (05/02/06)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (03/01/06)
    Corno (Monte) da Monasterolo Torinese (20/11/05)
    Uja (Cima dell') o Uja di Corio da Case Grivet per il Crestone Sud (16/10/05)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (04/09/05)
    Ciantiplagna (Cima) dal Colle delle Finestre per la Punta del Mezzodì e la Roche Pertuse (31/08/05)
    Vallette (Cima delle) dal Colle dell'Assietta e il Gran Serin e il Gran Pelà (22/08/05)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (17/08/05)
    By (Grande Tete de) via Normale da Glacier per il Rifugio Chiarella (10/07/05)
    Mangioire (Passo delle) da Balme per il Colletto Loson (08/05/05)
    Bieteron (Monte) da Estoul per la spalla SO (25/04/05)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (27/02/05)
    Paglietta (Monte) da Prailles (30/01/05)
    Fasce (Cima delle) da Chiapili di Sotto (12/12/04)
    San Besso (Santuario di) e Monte Fantono da Campiglia Soana, anello (01/12/04)
    Ges (Bocchetta) da Balmarossa, anello per la Bocchetta Alpetto (03/10/04)
    Ghinivert (Bric), Monte Ruetas, Bric di Mezzogiorno da Pattemouche, anello (19/09/04)
    Trasen Rosso Cresta SE (22/08/04)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (14/08/04)
    Lechaud (Punta) dal Lago Verney per Vallone di Breuil (04/07/04)
    Basei (Punta) dal Lago del Serrù (13/06/04)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (16/05/04)
    Beccher (Cima) da Piamprato (25/04/04)
    Piccola (Cima della) da Ceresole Reale (28/03/04)
    Soglio (Monte) da Milani (14/03/04)
    Colombano (Monte) dal Ponte del Dazio (29/02/04)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (01/02/04)
    Corbassera o Combassera da Mua (02/01/04)
    Lance (Punta delle) da Pian Benot (30/11/03)
    Crocetta (Colle della) da Ceresole (01/05/03)
    Forno (Colle del) da diga di Ceresole (25/04/03)
    Crubià (Colle della) da Chiapili di sotto (23/03/03)
    Rosset (Punta) e Punta Palettaz da Thumel, giro (16/03/03)
    Nivolet (Colle del) da Chiapili di Sopra (09/03/03)