gabriele pellerino


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Strada sgombra da neve, Chiot Rosa perfettamente raggiungibile
quota neve m :: 1400
Dal parcheggio di Chiot Rosa si raggiunge Paraloup solo con scarponi, tratto con molto ghiaccio sulla strada prima della borgata ma con passaggio sicuro sul bordo destro, dalla borgata si sale ancora un po' e quando si esce dal bosco si possono calzare el ciaspole o i ramponcini per salire poi fino alla cresta e quindi alla cima. Sconsigliato salire senza ramponcini o ciaspole, soprattutto per il tratto terminale della salita.
Bella gita ma da farsi con un pò più di neve, panorama così così per via della foschia in pianura. Grazie al giovane gestore del Rifugio Paraloup per le utili informazioni.


Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada proveniente da Quart ben pulita per la mancanza di precipitazioni...
quota neve m :: 1300
Le ciaspole si possono già calzare appena iniziata la strada poderale perchè la neve è già trasformata e compatta, ma con gli scarponi si sfonda un pò ed è più faticoso...Esiste già una traccia di sci e ciaspole fino al bivio con la strada che porta verso la Croce di Fana. Oggi gita sotto il cielo coperto e quindi non entusiasmante . In queste condizioni il vallone lo reputo sicuro, ho sentito solo qualche scarica di pietre dal versante opposto...
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio ottimo a Fondo
Gita molto bella e impegnativa, il sentiero fino all'Alpeggio Pian del Rio è tracciato abbastanza bene ed è abbastanza visibile. Da qui seguendo le indicazioni per l'osservatorio e il sentiero del "Gallo Forcello" i segnali si fanno più radi e poco visibili. Si deve inoltre scendere un tratto attrezzato con catene e corda che conduce ad un sentiero ormai invisibile (bisogna tirare dritto verso la pietraia) e a rischio scivolamento su erbe molto pungenti...Passati circa 20 metri si ritrova il sentiero che si riesce a seguire abbastanza bene fino all'osservatorio. Qui fare molta attenzione perchè seguendo le tracce ci si perde facilmente scendendo dalla borgata Giasvere (gli ontani hanno invaso i prati...) e si deve seguire quella che era la vecchia pista da sci che porta alla base dello ski lift. Da qui si può scendere per il sentiero del Gallo Forcello ma fare molta attenzione perchè i segnali si stanno sbiadendo e in alcuni tratti non è facile vedere il sentiero. Nel complesso confermo la difficoltà (EE) e consiglio di non andare da soli (anche se io l'ho fatto...) e soprattutto se si rischia di trovare nebbia.
Il panorama è veramente eccezionale e merita fare il giro. La tracciatura sarebbe da rifare in modo che non si perda il sentiero. Scendendo ho visto almeno 5 o 6 galli forcelli e una decina di caprioli (penso spaventati dai cacciatori)Tornerò sicuramente in Valchiusella a breve per fare altri giri!

L'alpeggio Pian del Rio

La borgata Giasvere

Il tratto con catena e corda
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Il sentiero è ben tracciato e facile da seguire anche in caso di nebbia.
Credo che questo sia uno dei posti assolutamente da vedere in Val Susa, l'arrivo al bivacco è una vera sorpresa, ci si trova in un ambiente veramente particolare, che viene voglia di esplorare. Tornerò a dormire nel bivacco perchè merita vedere un' alba da lì. Grazie ad Alby per la compagnia...

I laghi delle Monache e il rudere militare

Panorama dal Bivacco Sigot sulle cime
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si parcheggia a Castello senza problemi
quota neve m :: 2000
Si sale senza trovare molta neve fino al lungo piano dopo il quale iniziano dei pendii innevati (anche da vecchie valanghe). Noi siamo arrivati solo fino a quota 2500m circa per la forte bufera di neve che non ci ha permesso di proseguire
Grazie agli impavidi Marco. Fabio, Claudio e Valeria e a Escuriosando Trekking che ci ha portato in un luogo comunque stupendo nonostante la grigia giornata...

Si sale per un pò senza trovare neve

Qualche macchia di neve

Ecco le condizioni della neve...

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si parcheggia obbligatoriamente alla vecchia dogana dopo Chianale
quota neve m :: 2200
Bella salita su neve che porta anche senza racchette per una gran parte del percorso, al tornante dopo il rudere del Carlo Emanuele quando si incontra il torrente si può tranquillamente salire dalla parte opposta alla strada su macchie di neve e portarsi verso la destra orografica salendo non sui tornanti ma nel valloncello innevato che conduce poi alla parte finale della salita sulla strada. Raggiunta di nuovo la strada si trova un tratto con il guard rail e neve marcia pendente, bisogna fare solo un pò attenzione ma si passa. Bellissima la vista dal Colle su Italia e Francia.
Ringrazio Marco,Fabio, Claudio e Valeria per la compagnia ed Escuriosando trekking per l'organizzazione!

Dopo i ruderi del Carlo Emanuele si sale ancora un pò su asfalto...

La vista del percorso dietro di noi, macchie di neve e i prati iniziano a scoprirsi

Il valloncello innevato che prendiamo sulla dx orografica invece dei lunghi tornanti

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si può arrivare in auto e parcheggiare a Sant'Anna di Bellino
quota neve m :: 2000
Si sale all'inizio su strada con parti innevate, quando si entra nel vallone conviene avere le ciaspole ai piedi perchè la pendenza con neve primaverile aumenta. Sul piano è tutto innevato e si cammina molto bene.
Grazie a Fabio, Marco, Claudio e Valeria per la compagnia e a Escuriosando Trekking per l'organizzazione

Saliamo sulla strada innevata

Visione del percorso dall'alto

Ultimo tratto di strada innevata prima del piano

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Sulle piste neve farinosa ma salendo si trova crosta non portante fino alla cima, ovviamente solo dove non è ancora lavorata...Discesi nella conca con crosta non simpatica fino ad arrivare alle piste dove la sciata diventa molto più gradevole...
Grazie a Umby per la bellissima prima gita della stagione!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita, si parcheggia bene nell'ampio parcheggio
quota neve m :: 1200
Si sale su pista ben battuta e finchè si sta nel bosco si possono usare anche solo gli scarponi (magari con i ramponi...). Usciti al sole la neve è più molle e si rischia di sporofondare senza ciaspole. Spettacolare il posto e la vista sui ghiacciai del Monte Rosa...
Grazie ad Alby, Sabrina e Laura per l'ottima compagnia e le grasse risate...
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al Colle della Vaccera
quota neve m :: 1300
Oggi tanta nebbia quindi visuale sul panorama inesistente! Si sale su traccia ben evidente e battuta.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .