franz83


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
circa 20 minuti di portage sulla strada, poi neve continua. Nella parte sotto il colle, esposizione ovest, neve perfettamente trasformata e liscia - in basso non tantissima, ma sufficiente per sciare bene. Dal colle in su, esposizione nord, farina favolosa, sia da salire che da scendere. Occhio solo ai reticolati affioranti.
Oggi giornata spaziale, cielo terso, bel sole, panorama a 360°. Oltre a noi 4 solo un altro skialper, parte alta tutta farina vergine solo per noi. Per quanto mi riguarda, una delle nevi migliori di questa "bizzarra" stagione.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Nella parte alta, farina un po’ umida, per via del caldo, ma divertente da sciare. il tratto intermedio inizia con un bel firn, seguito da una parte di crosta piuttosto brutta. Parte bassa della gita con bella neve primaverile. Oggi si partiva sci ai piedi dalle auto, ma gran caldo, di questo passo se la mangia in fretta. Attenzione ai rialzi termici: in salita, verso le 11, abbiamo visto scendere dai canaloni laterali una slavinotta, lontano in ogni caso dalla traccia, che passa su percorso sicuro. anche l’ultimo pendio sotto la vetta, verso la stessa ora, soffriva del caldo.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Innevamento molto buono su tutto il percorso, nella parte bassa qualche sasso affiorante, ma niente di grave. Condizioni da primavera inoltrata, oggi molto caldo, neve cotta da cima a fondo. Comunque sciata molto bella, do tre stelle e non quattro per via delle irregolarità del manto che in certi punti sono un po' fastidiose.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Innevamento buono su tutto il percorso. Qualche pietra nella parte finale del canalone, ma facilmente evitabile. Oggi molto caldo, noi siamo partiti alle 830 dal parcheggio del Preit, ma probabilmente è meglio partire un'ora prima
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
neve di tutti i tipi, cambia molto in poche decine di metri. principalmente crosta portante, qualche tratto di non portante, si trova ancora bella farina da vento nei valloncelli. In discesa, consiglio di tenersi nella parte più assolata in alto ( a dx, scendendo). più in basso, arrivati all’imbocco del canale (che si fa in salita), meglio buttarsi sui prati in direzione del col chabaud (a sinistra, in direzione di discesa).
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Il percorso è tutto ben innevato. purtroppo l’abbondante neve nuova, in basso, non ha fondo, quindi scendendo nel bosco si rischia di toccare qualcosa. attenzione soprattutto a radici e rododendri. in salita ci siamo fermati alla punta prato di fiera, e non abbiamo visto tracce che andassero in cima. la cresta era spelacchiata dal vento, e i pendii più ripidi necessitano ancora di assestamento.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti e discesi dall’alpe Viellie. In salita, passato il rifugio Angeli, abbiamo seguito la traccia che punta direttamente alla cresta. Ultimi 50 m molto ripidi, sci in spalla. Può essere utile una picca (ma non indispensabile). Scesi direttamente dal ripido canale sotto la vetta, non siamo ripassati dall’ Angeli ma abbiamo preso, più in alto, un canale a destra che scende diretto verso l’alpe Viellie (tracce evidenti).
Neve in alto bellissima, 20- 30 cm di fresca su fondo duro, oggi ancora ampi spazi intonsi. Nella seconda parte piùvariabile, tratti di farina alternati a leggera crosticina, comunque ben sciabile.
Oggi giornata bellissima, panorama a 370 gradi ( come direbbe qualche ministro). molto freddo in punta e nelle zone d’ombra - meglio, tiene la neve.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 6:15 e inizio discesa poco dopo le 9:30. Dal parcheggio presso la diga, 10 minuti di portage, e poi tutta sci ai piedi. I pendii a nord molto buoni, neve primaverile molto divertente. Il tratto dalla Sella 2720 fin sotto al colle d'Oin, esposto a Nord Est, era già sul molliccio in salita. Comunque anche in discesa più che fattibile, senza infamia e senza lode. Secondo me l'orario di partenza in questi giorni non deve essere oltre le 630, se si vuole avere una buona discesa.

In discesa, sullo sfondo il lago del Serrù
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti pensando che a sud e est ci fosse già neve trasformata coperta dal po' di neve fresca caduta nei giorni passati. Questo è vero solo per la parte bassa, a partire dall'ingresso nel vallone Fallerè c'è parecchia neve morbida in via di trasformazione; non crosta, ma comunque abbastanza brutta da sciare. Peccato perché il percorso e i panorami sono veramente splendidi.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima farina su tutto il tracciato, dopo aver superato il ripido bosco iniziale sulla stradina. I 30 cm di polvere poggiano su uno strato molto duro. Nel canale, la coesione tra i due strati non ci sembrava il massimo, quindi abbiamo evitato le pendenze più elevate. Inoltre, attenzione alla parte alta del canale: lo strato precedente di neve era stato spazzato dal vento, per cui la neve nuova nasconde moltissime pietre. Questo è il motivo per cui non do cinque stelle. Per il resto, dalla metà in giù, una goduria. Oggi pochissima gente, noi tre saliti dal canale, e altri tre che sono saliti dal versante sud (che sembra tutto ben trasformato) e scesi dal canale.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chaberton (Monte) da Montgenèvre (13/04/19)
    Jumelles Sud (les) da les Boussardes per il Vallon du Fontenil (16/03/19)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (24/02/19)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit (23/02/19)
    Dormillouse (Cima) da Thures (16/02/19)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (03/02/19)
    Rutor (Testa del) da Bonne (19/01/19)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (16/06/18)
    Vertosan (Monte Rosso di) da Vetan (18/02/18)
    Grand Aréa da Nevache per il Canalone Nord (10/02/18)
    Petit Tournalin da Cheneil (03/02/18)
    Gardiole (la) da Nevache per il Vallon de Cristol (28/01/18)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (02/01/18)
    Biancetta (Colle) da Chianale (24/12/17)
    Asti (Sella d') da Chianale (11/03/17)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (11/02/17)
    Albergian (Monte) da Soucheres Basses (29/01/17)
    Rastel (Col) da Genzana, anello (31/10/16)
    Traversata delle Foreste Sacre Tappe 6-7: Badia Prataglia - La Verna (23/10/16)
    Traversata delle Foreste Sacre Tappa 5: Camaldoli - Badia Prataglia (22/10/16)
    Centenero e Caudano (Borgate) da Macra, per il sentiero dei Camosci (16/10/16)
    Oserot (Monte) da Chialvetta (16/04/16)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (09/04/16)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (12/03/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (13/02/16)
    Traversata delle Foreste Sacre Tappa 3: Castagno - Rif. Città di Forli (23/10/15)
    Roma (Punta) Via Normale da Pian del Re (20/06/15)
    Verde (Rocca) da Villaggio Primavera per il Passo Fonget (29/03/15)
    Lose (Cima delle) da Argentera (28/03/15)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (28/02/15)
    Mindino (Bric) da Colla di Casotto (22/02/15)
    Viridio (Monte) da Chiappi (20/02/15)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (08/02/15)
    Rasciassa (Punta) da Meire Bigoire (24/01/15)
    Fraiteve (Rocce del) da Solomiac (18/01/15)
    Giobert (Monte) da Preit (12/04/14)
    Frioland (Monte) da Borgo Crissolo per la Costa Rasiss (30/03/14)
    Fraiteve (Rocce del) da Solomiac (01/02/14)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (12/01/14)
    Serre (Cima delle) da Martini (06/01/14)
    Cornet (Monte) da Ballatori (30/12/13)
    Tamone (Monte) da Gorrè (27/12/13)
    Mindino (Bric) da Colla di Casotto (23/12/13)
    Vers (Colle di) da Sant'Anna (07/12/13)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (31/12/12)
    Creusa Orientale (Monte) da Limonetto (28/12/12)