dani-anto


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella falesietta, peccato per i tiri corti! Ottimo grip, abbiamo salito tutte i tiri in fessura che abbiamo trovato... Molto belli e tecnici!!!
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Avevamo letto da qualche parte che a pochi passi da casa si poteva arrampicare su un granito simile quello del bianco..... Probabilmente sul bianco non ci sono mai stati!!! Roccia saponata su tutti i tiri che abbiamo provato... Falesia bella esteticamente ma poco divertente
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ottimo!
Molto monotona... 200m di muri a liste e buchi continui. Sempre abbastanza sporca ma con gli ultimi due tiri sporchissimi (l'uscita in cima sembrava il lavaggio delle stalle). Assolutamente da provare i 5 minuti di galleria in auto!!!! Il nostro autista ha persino toccato punte di 30km/h!!!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Che sia la più facile delle placche gialle proprio no :) Molto impegnativa dal punto di vista fisico, ma sempre spittata ottimamente! La gradazione di gulliver secondo noi è sbagliata... riportiamo quella su cui in tre abbiamo abbastanza concordato:
1°tiro 6a+ (6a obbl), facile placchetta (molto sporca) iniziale, poi due diedri verticali in sequenza con dulfer molto molto fisiche (stile valle orco classico).
2°tiro 6a (passo di 6b), fessura tecnica ma appoggiata iniziale, poi strapiombo con passo di ribaltamento in uscita impegnativo.
3° tiro 5c, fessura tecnica, uscita su pianta secca (occhio), muretto.
4°tiro 6b, diedri molto tecnici iniziali da scavalcare, poi muro strapiombante continuo a prese svase.
5°tiro 6b, tiro di fessura strapiombante a prese "scavate" (quasi non lo si nota, è stata solamente aperta la fessura per far entrare le dita)... forse il tiro più impegnativo dal punto di vista tecnico ma protetto millimetrico
6° tiro 5b (passo di 6a), passo di traverso al secondo spit su cui lavorare bene coi piedi e passetto in uscita

Non ci è sembrata sporca a parte i primi 10 metri, più che altro alcuni movimenti su prese un po' scivolose e alcune lame qua e là che sembra si possano staccare
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Salita carina da effettuare (solo) se come unione alle vie superiori per evitare la ferrata: noi l'abbiamo unita alla Bonatti e nel complesso risulta un grande impegno fisico. Unendole la salita è di grande soddisfazione.
Passaggi mai banali sui primi 2 o 3 tiri su cui bisogna essere molto veloci per evitare di prendersi pietre in testa da quei beoni della ferrata! A noi ne avranno fatte cadere almeno 4 o 5 senza gridare una volta "Pietra"... di rimando stranamente le pietre cadute rispondevano con echi di bestemmie!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Fatta come concatenamento della Miriam... unite le due vie rappresentano un grande impegno fisico, le difficoltà non mollano praticamente mai!
Reperire l'attacco non è banale: non cercare di arrivare al grottone, ma appena lo si vede dalla ferrata cercare la traccia a destra (cordoni qua e là per segnalarla). A quel punto non prendere le prime vie a spit che si vedono ma superare il canale di ghiaia franoso per arrivare sui massi che conducono al pilastrino da cui parte la Bonatti: l'attacco è dietro al pilastro, non lo si vede fin quando non ci si arriva!
A parte il primo tiro insignificante, i tiri successivi diventano tutti stupendi! Traverso incredibile con passi molto tecnici (roccia unta ma sempre scalabile), il tiro successivo lo abbiamo dimezzato: primo tiretto molto molto fisico su roccia ottima, secondo tiretto invece su una fessura erbosa untissima.
Come ultimo tiro abbiamo scelto la variante nuova incredibile: 5c continuo su roccia verticale a tacche molto nette! Sconsigliamo assolutamente di seguire il tiro originale... dall'alto ci è sembrata una pietraia instabile!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Stupenda! Non si può dire altro! Una via in cui si trova di tutto: placche strapiombi, dulfer, lame verticali, spigoli!!! Spittatura abbastanza distanziata ma a parte il primo tiro di placca ci si protegge sempre molto bene a friend e cordini.
Al terzo risalto noi abbiamo affrontato lo spigolo sulla faccia sinistra e poi abbiamo fatto due tiri sulla normale (da qualche parte si legge che si possono affrontare tranquillamente a piedi... a noi sono sembrati tiri veri e propri da proteggere: saltini verticali da arrampicare che avendo una corda non vedo perchè doverla ritirare nello zaino! Sulla fiamma abbiamo salito Fuoco e Fiamme (6c a nostro parere)... il tiro di 5c/6a qua descritto si trova dall'altro lato, circumnavigandola tutta!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Da tempo volevo farla! Dormito in tenda appena sopra alle gallerie per evitare la sfacchinata dall'Italia! Via sempre continua, il grado non molla mai! Comunque sempre ben protetta e impossibile sbagliare via.
Come tiri sono uno più bello dell'altro! Anche se non abituati al calcare la roccia presenta un'aderenza incredibile.
A inizio settembre abbiamo arrampicato tutto il giorno in piumino, calzettoni nelle scarpette e guanti! La parete va al sole alle 10:30 e la vallata l'abbiamo trovata ben fredda!
Per le doppie fuori via, dalla cengia reperire l'ometto scendendo leggermente a sinistra (faccia a valle): non bisogna ne cercare di scavallare lo sperone sinistro ne cercare di scendere nel canalone!
Sosta successiva si trova ben nascosta dietro a un masso direttamente sulle placche su cui ci si cala a seguire!

La pecca principale sono le cenge sopra la testa... senza avere nessuno davanti, una pietra abbastanza grossa ci è passata di fianco mentre una seconda mi ha preso diretto sul casco, sentite comunque scariche frequenti nei dintorni
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Oggi 4 cordate su varie vie della Rocca Provenzale... e 3 su 4 (a parte una che era stata avvisata) abbiamo sbagliato via... che noi siamo stati 2 imbecilli ci può stare.... che ci siano state due cordate di imbecilli ci può stare... ma che 3 su 4 sbaglino mi sembra un po' troppo.... forse le migliaia di linee di spit che salgono un po' ovunque non facilitano un granché! Noi abbiamo attaccato 50m a destra della Beppe Musso... abbiamo fatto un primo tiro di lame verso sinistra, un secondo tiro con diedro e strapiombo finale.... peccato che fosse un'altra via perché il tiro successivo sarà stato un 6b/6c di placca!
Do 0 alla via che abbiamo fatto (SPORCA DA FAR SCHIFO e piena di blocchi instabili) e ipoteticamente 4 alla Bobino... media 2! Una giornata buttata via!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Welcome to the jungle!! Sentiero appena accennato, non abbiamo trovato la via indicata prima di spigolotto ma siamo arrivata a una zona piena di monotiri/vie e da lì a sinistra fino allo spigolo. Se si sbaglia a continuare lungo il sentiero in salita si arriva a una zona con "canyon" tra massi enormi e un passaggio in uscita da un buco in facile arrampicata.... se arrivate qua tornate indietro!
Bellissima via sempre molto sostenuta, varie parti verticali e strapiombanti.
Non fosse per il 5° tiro sarebbe un gioiello... il 5° è comunque azzerabile per tutta la prima metà dove sembra di arrampicare sulla sabbia (la verticale di salita non è comunque sulla linea della sosta perciò, a parte i primi metri, stando attenti non si fa cadere altro che sfaciume molto fine nel vuoto).
Il resto come detto è davvero una serie di bei tiri mai banali.
Il tiro di 6b da 50m può essere diviso in due parti da 25m dove la difficoltà è nella prima parte con fessura+strapiombo. Il 6b+ presenta invece solo uno o due movimenti in uscita comunque azzerabili.