chicca


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Strada ancora chiusa a planpincieux , lungo spostamento sino a lavachey comunque si parte sci ai piedi. Rigelo praticamente assente sino al Bonatti, poi migliora intorno ai 2200 che ci fa ben sperare ma non durerà troppo...risaliamo il ripido pendio già svalangato che porta al colletto, con sci sino a circa 2900 poi tratto a piedi con ramponi molto faticoso causa neve non portante. Giunti al colle , breve tratto di cresta su roccette marce . In cima nebbiolina di umidità che non ci ha fatto godere pienamente del bel panorama. Discesa con sci dal colletto non proprio da ricordare , tra resti di valanga e neve sfondosa piuttosto impegnativa. La parte migliore è forse a metà finito il canale sino al piano del malatra poi colla anche se dopo il rifugio nel bosco non era poi così malvagia...e per finire ripellaggio di quasi 4 km per tornare a planpincieux ...fatta così troppo spostamento 20 km totali , va boh se non cambiano le temperature credo che finirò presto la stagione ....

Con Gigi e Cecco

In cima nella nebbiolina

Il canale

Dai piani del malatra s'intravede la punta sulla sx

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Messo gli sci alle 7,00 e il termometro segnava 6,5 gradi. Rigelo non c'è proprio stato , anche in cima neve marcia!!! Discesa da ricordare in negativo, prima parte ancora al limite della decenza , comunque faticosa per le gambe poi polenta e collosa dove non c'era pendenza dovevi pure spingere...insomma un disastro...Incontrato tanti ski alp quando arrivavo alla macchina...
Da sola
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica

20/04 GIORNO 1: CHAMONIX-GRANDS MONTETS-RIF. ARGENTIERE
Abbiamo lasciato l’auto ad Aosta (parcheggio della telecabina). Pulmann da Aosta-Courmayeur-Chamonix. Navetta Chamonix-Argèntiere. Preso gli impianti sino ai Grands Montets , discesa con sci nella bellisssima comba dell’Argentiere e risalita con pelli sino al Rif.Argentière dove abbiamo pernottato.
21/04 GIORNO 2 : RIF.ARGENTIERE-OSPIZIO DEL G.S.BERNARDO
Col du Chardonnet, Glacier de Saleina-Col de la Grand Lui, Glacier de l’A.Neuve-La Fouly-Ferret-Lac de Fenêtre-Col Fonteinte-Ospizio G.S.Bernardo
Al Col du Chardonnet corda fissa presente che arriva praticamente alla base del ghiacciaio, noi ci siamo calati utilizzando quella presente.
Col de La Grand Lui , ultimo tratto a piedi con ramponi con roccette finali ma agevole belle tacche.
Da Ferret nel lungo vallone tratto da attraversare grossi valangoni che ci hanno costretto a togliere gli sci!!
Tappa molto lunga bisognerebbe forse spezzarla in 2 fermandosi alla Fouly. Noi abbiamo azzardato a proseguire ed alla fine sono risultati 2600 m di dislivello per circa 27 km !!!
22/04 GIORNO 3: OSPIZIO G.S.BERNARDO-CABANE DE VALSOREY
Discesa su Bourg Saint Bernard, risalita al Col di Proz, Col di Mont Orge e Cabane de Valsorey.
23/04 GIORNO 4: CABANE DE VALSOREY-OLLOMONT
Plateau du Couloir , Col Sonadon , Glacier du Mont Durand-Fenêtre Durand-By-Ollomont
Dalla Cabane de Valsorey primo tratto con gli sci poi dove le pendenze aumentano calzati i ramponi per uscire sul Plateau du Couloir , traverso agevole già presente una buona traccia.
Per giungere al Col di Sonadon risalita a piedi , 10 min per non rimettere le pelli.
Per saltare nel vallone della Fenêtre Durand , non è necessario scendere sino alla Cabane de Chanrion ma a circa q.2600 si riesce ad attraversare verso dx per superare un colletto e trovarsi nel vallone e ripellare per qualche centinaia di metri sino alla Fenêtre Durand.
Discesa portandoci a di By per poi togliere gli sci a circa 1800 m e proseguire a piedi lungo la mulattiera sino a Glacier. Da qui sino al Capoluogo a piedi per strada per aspettare il pulmann che ci ha riportato ad Aosta.


Effettuata una parte della Chamonix-Zermatt che ho descritto sopra un po’ più nel dettaglio.
Che dire , giro fantastico grazie anche alla meteo eccezionale di questi gg , persino caldo per la stagione , vento pressoché assente su tutti gli itinerari effettuati. Partenze sempre effettuate alle prime luci del giorno per trovare condizioni di neve più buone soprattutto in discesa e terminare la gita in mattinata in sicurezza, comunque sempre buon rigelo al mattino e ghiacciai in condizioni super. Ci sarebbe piaciuto ancora proseguire un ultimo giorno per rientrare dal Col de l’Eveque su Bionaz ma con la Chanrion chiusa veniva un’altra tappa eterna e il tempo a disposizione era questo.



pendio finale per raggiungere il col de la grande Lui

Glacier de l'A.Neuve , in fondo la fouly

arrivo alla Cabane de Valsorey , alle spalle il Vélan

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Confidavamo anche noi in qualche apertura in quota invece qui nulla....Rigelo pressoché scarso sino a q.2300. Ultima parte seguito solo la bella traccia presente vedendo quasi nulla solo GPS!!! Prima parte di discesa seguendo traccia di salita poi sopra montagna baou migliorava...Solo noi neanche uno svizzero...

Con Gigi
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Sci dalla macchina , temperatura altina dovuta alla copertura nuvolosa quindi rigelo scarsetto oggi sin sotto la maison farinet, poi ottimo dalla conca di by. Abbiamo seguito un itinerario diverso da quello classico senza passare dal Rif Amiante , quindi ci siamo tenuti a dx della tsa de commune e abbiamo percorso la comba de la grande maison superando una serie di pendii piuttosto ripidi , tratto svalangato percorso a piedi con ramponi poi passati a dx del col de gabelou siamo risaliti l'ultimo bel pendio per arrivare alla vetta. Bucato nella nebbia a circa 2500 bel mare di nubi. Discesa iniziata alle 10,30 prima parte ancora duretta poi bella moquettes quasi sino in fondo ultimi 200 metri di dislivello al limite un po sfondosa.
Bella compagnia di 7. Panorama spaziale !!!!

Panorama da urlo !!

Tratto a piedi

In discesa bella moquettes
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Salita classica al colmet , parte bassa neve ancora farinosa , rifatto traccia oramai ricoperta dal vento dal lago di pietra rossa in su...Parte alta alcuni tratti ventati giunti in vetta assenza di vento. Discesa tutto sommato buona , qualche crosta da vento ma anche tratti di farina, dal lago d'arpy farina ma parecchio tritato.
Sempre una bella gita , una decina di persone incontrate , qualcuno è sceso dalla nord ma non troppo bella.
Con Gigi , Bruno e Mauri che purtroppo è dovuto tornare indietro causa problema attacchino peccato !


Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi super bivacco sberna in traversata! Saliti da eaux rousses, e scesi su Rif. Chabod. Poco vento se non in cima al bivacco, tracciato per intero , spolverata in basso poi aumenta sino ai 30 cm in alto di bella farina . Incontrati 2 gruppi che dallo sberna scendevano verso levionaz. Discesa 5 stelle almeno sino al rifugio poi 4 stelle e mezzo fondo duro e un dito di fresca sopra , talvolta si sentivano le vecchie tracce poi nel bosco un bel toboga forse il migliore mai trovato. Parecchia gente saliva al rifugio chi con sci chi con ciaspole.
Gita con notevole sviluppo 10 km di sola salita e dislivello di 1900 m. ma l'ambiente ripaga...Tanti spazi ancora intonsi da curvare , oggi la neve anche sotto non ha mollato.
Arrivati a Pravioux siamo riusciti a scendere bordo strada vista la quantità di neve con con qualche togli metti sino a eaux rousses .
Con Gigi

Tracce di discesa dal passo del gran neyron

Il mini bivacco

Il lungo vallone con al centro herbetet

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica


Meteo buona ma purtroppo uno scarso rigelo sino all’incirca a q.2300 m. Prima parte per fortuna effettuata sulla strada poderale sino all’Alpe Pierrey battuta dal gatto poi intrapreso il bosco in neve sfondosa per poi raggiungere nuovamente la poderale all’altezza della Tsa de Champagne e qui le cose andavano già meglio. Poi con un bel traverso siamo giunti alla Tsa di Pierrey, qui la neve era abbastanza dura compatta , leggera spolverata in superficie che facilitava anche la tenuta in salita. Seguito pressappoco il sentiero estivo poi a q. 2700 m circa ci simo portati direttamente sotto gli ultimi ripidi pendii in direzione della croce di vetta. Giunti sulla crestina abbiamo depositato gli sci e a piedi in pochi minuti siamo giunti in vetta.
Discesa non proprio da ricordare , tutto sommato sino alla Tsa de Pierrey ancora sciabile , un po’ ventata , un po’ di crosta ma ancora ok, poi pura sopravvivenza , sfondosa come direbbe qualcuno polenta concia. Poi preso la strada per fortuna.
Diciamo che se le condizioni non cambiamo non la consiglierei.
La gita è molto bella ,prima parte un po’ di spostamento ma non noioso, da intraprendere comunque con neve molto stabile, alcuni bei tratti finali ripidi e bel traverso da fare con neve sicura.
Con Gigi , incontrati 3 militari che sono saliti però dal Rif. Magià.



in basso nel vallone s'intravede il Rif.Magià

ultimi ripidi pendii

in cima

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Per me sarebbero più di *** ma un peccato oggi per la nuvolaglia che ci ha accompagnato per gran parte della giornata e non ci ha fatto godere pienamente del bel posto. Tante tracce sino al bivacco gontier , in realtà in salita non ci siamo passati nemmeno al bivacco è stato tracciato tutto più a dx del bivacco salendo , quindi noi poi abbiamo tralasciato le tracce per il colle di charbonniere e ci siamo spostati per imboccare il vallone del trayo e poi piegare a dx per il belleface . Da questa parte nessuna traccia, c'è stato un momento che volevamo desistere poi abbiamo bucato ! Risaliti gli ultimi ripidi pendii tracciando sotto i bellissimi gendarmi poi spostandoci verso sx abbiamo risalito l'ultima parte di pendio sotto il colle a piedi tenendoci più verso le rocce. Discesa dal colle , primi metri un po' ventati poi farina con a tratti della crosticina da vento ma comunque ben sciabile con sci larghi che andava migliorando sempre di più, in fondo al vallone ci siamo tenuti più verso il trayo in modo da non dover spingere . Questa volta siamo passati al bivacco e neve super poche tracce , poi con un traverso nel bosco siamo andati a riprendere la traccia di salita e discesa super tritata ma neve morbida , a me non è dispiaciuta, arrivati a plan pessey abbiamo ripreso la strada per silvenoire.
Con Ale e Luigi

Un po' di sereno , a sx dei gendarmi il colle

Sotto i gendarmi dietro sbucherebbe il g.nomenon

Il vallone in basso coperto dalla nebbia

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Il merito di questa bella gita lo devo a Luigi che ha avuto la bella idea e domenica la voglia di tracciarla da solo sino in cima. Inoltre credo che abbia anche azzeccato l’itinerario dal Ru Mort su per il bosco e poi tracciando tenendosi sempre sulle dorsali in sicurezza. Sicuramente è stato ripagato dalla super neve ed è giusto così. Quindi , visto che domenica non potevo accompagnarlo , ho deciso oggi di ripercorrerla sfruttando la sua traccia, anche se sulla dorsale alla fine ho ritracciato . Giornata super oggi , vento assente in vetta panorama stupendo. Partenza a piedi lungo la mulattiera estiva sino all’incrocio con la poderale poi si calzano gli sci. Purtroppo rispetto a domenica il vento in alto ha rovinato un po’ la neve , sulla dorsale finale un pò di crosta da vento ma i ¾ di gita sono ancora stupendi , 5 stelle infatti il bosco sino a Verney poi seguendo la strada ben innevata si arriva praticamente quasi alla macchina con gli sci (alpeggio di Roncéaz).

Da segnalare un bel distacco placca a vento dal pendio nord che domenica non c’era ed è arrivato sin nel pianoro.
Oggi in solitudine più assoluta.


dalla cima , in rosso la traccia fatta


Traverso verso ovest all'uscita del bosco

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Malatra (Aiguille de) da Lavachey (11/05/18)
    Valletta (Punta della) anticima 3007 m da Pila (06/05/18)
    Chamonix-Zermatt Haute Route (20/04/18)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (08/04/18)
    Blanche (Tete) da Glacier (07/04/18)
    Colmet (Mont) da Arpy (02/04/18)
    Sberna Sebastiano e Renzo (Bivacco) da Pravieux (01/04/18)
    Bianca (Cima) o Cime Blanche dalla valle di Saint-Barthelemy (29/03/18)
    Belleface (Colle di) da Vieyes (24/03/18)
    Roisan (Becca di) da Valpelline (21/03/18)
    Replan (Punta) da Les Fleurs (17/03/18)
    Varotta (Colle) da Veulla (14/03/18)
    Fana (Colle di) Canale SO (09/03/18)
    Zerbion (Monte) da Promiod (04/03/18)
    Paglietta (Monte) da Prailles (03/03/18)
    Crou de Bleintse (Mont) da Chatelair (28/02/18)
    Buet (Mont) da le Buet (25/02/18)
    Champillon (Col) da Chatelair (24/02/18)
    Labiez (Monte) Parete N - Canale Hotel Jorasses (22/02/18)
    Morion (Monte) o Mont Rion da Lignan (18/02/18)
    Paglietta (Monte) da Prailles (17/02/18)
    Verdona (Pointe de) Canale sud (13/02/18)
    Citrin, Falita, Serena (Colli) da Cerisey, giro della Testa dei Frà (10/02/18)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (07/02/18)
    Nona (Becca di) da Pila (04/02/18)
    Fricolla (Punta della) per il vallone di Fournier (o della Manda) (03/02/18)
    Fallère (Mont) da Echevennoz (31/01/18)
    Tantanè (Monte) da Artaz (28/01/18)
    Grand Pays da Clemensod (27/01/18)
    Corquet (Mont) da les Druges (25/01/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (24/01/18)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (20/01/18)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (15/01/18)
    Valletta (Punta) da Cerisey, anello valloni Citrin e Serena (13/01/18)
    Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan (12/01/18)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (06/01/18)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (05/01/18)
    Zerbion (Monte) da Promiod (02/01/18)
    Salvè (Col du) da Lignan (01/01/18)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (31/12/17)
    Valletta (Punta) da Cerisey, anello valloni Citrin e Serena (26/12/17)
    Saron (Mont) da Bruson (24/12/17)
    Champillon (Col) da Chatelair (20/12/17)
    Mary (Mont) da Morgonaz (17/12/17)
    Fana (Croce di) da Fonteil (16/12/17)
    Coudrey (Monte) I love you Silvye (02/11/17)
    Machaby (Corma di) Topo Bianco (31/10/17)
    Raty (Bec) Verde Smeraldo (21/10/17)
    Parete delle Stelle Via Bruno Piazza (12/10/17)
    Parete delle Stelle Modus Operandi (12/10/17)
    Oreb (Monte) Into the wild (28/09/17)
    Lisette (Vallone delle) Kalymnos (21/09/17)
    Chatelet (Aiguille de) Velociraptor (07/09/17)
    Cian o Tzan (Punta) Cresta Rey - Est (05/09/17)
    Emilius (Monte) Cresta dei Tre Curati, NNE (22/08/17)
    Dolent (Mont) da Arpnouva (24/05/17)
    Suessa (Becca di) da Surrier (21/05/17)
    Berio Blanc (Mont) Versante SE (16/05/17)
    Grande Traversière da Surrier (14/05/17)
    Monciair (Becca di) canale NE (10/05/17)
    Traversiere (Becca della) da Thumel (05/05/17)
    Entrelor (Cima di) da Plan Borgnoz (24/04/17)
    Lac (Becca du) da Surrier per versante S (22/04/17)
    Tsa Sèche, Garin, Chamolè (Colli) da Pila, anello (16/04/17)
    Emilius (Monte) dal vallone delle Laures (15/04/17)
    Epicoun (Bec d') o Becca Rayette da Ruz, traversata N - S (13/04/17)
    Arbieres (Becca des) Versante Nord (09/04/17)
    Velan (Mont) da Prailles (07/04/17)
    Chardonet, Seleina, du Tour (Colli) traversata da Argentière (06/04/17)
    Vannetta (Becca) dalla Diga di Place Moulin (01/04/17)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (31/03/17)
    Crevacol (Testa di) da Mottes (26/03/17)
    Ritord (le) Canale SO (21/03/17)
    Fourchon (Mont) Canale S (17/03/17)
    Trouma des Boucs da Ruz (15/03/17)
    Gelé (Mont) da Ruz (12/03/17)
    Tsa (Mont de la) Thouraz (11/03/17)
    Fontaines (Col des) o di Croux da Cheneil (05/03/17)
    Glacier (Mont) dalla strada per Dondena (03/03/17)
    Valsorey (Aiguille Verte de) da Glacier (26/02/17)
    Cussunaz (Col de) Canale SE (25/02/17)
    Vertosan (Mont) da Vetan per il Col Fenetre (19/02/17)
    Citrin, Falita, Serena (Colli) da Cerisey, giro della Testa dei Frà (18/02/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (15/02/17)
    Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan (12/02/17)
    Fouillou (Col) da Valpelline per il Vallone Arpisson (11/02/17)
    Valletta (Punta) da Cerisey (29/01/17)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (26/01/17)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (21/01/17)
    Tsa (Tour de la) da Bionaz, per versante S e possibile traversata su vallone di Sassa (18/01/17)
    Champillon (Col) da Chatelair (15/01/17)
    Fana (Croce di) da Fonteil (14/01/17)
    Grigia (Testa) da Champoluc (11/01/17)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (01/01/17)
    Cobre, cima Sud canale N (31/12/16)
    Bellino (Monte) da Chiappera (30/12/16)
    Maniglia (Monte) da Chiappera (30/12/16)
    Bodoira (Monte) da Preit (29/12/16)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit (29/12/16)
    Nona (Becca di) da Pila (26/12/16)
    Chateau Blanc da Planaval (23/12/16)
    Grande Rochere Couloir E (17/12/16)
    Grand Sertz o Gran Serra da Tignet (08/12/16)
    Forciaz (Mont) da Valgrisenche (06/12/16)
    Rabuigne (Punta di) da Valgrisenche (04/12/16)
    Giasson (Becca di) da Surrier (03/12/16)
    Sberna Sebastiano e Renzo (Bivacco) da Pravieux (30/11/16)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (20/11/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (13/11/16)
    Machaby (Corma di) Me Te Spleucco (31/10/16)
    Coudrey (Monte) Raggio Di Sole (30/10/16)
    Machaby (Corma di) 27 all'alba (24/10/16)
    Raty (Bec) Via dei diedri (24/09/16)
    Croux (Aiguille) Cresta Sud (14/09/16)
    Mars (Monte) Cresta Carisey SSO da Plan Coumarial (11/09/16)
    Eveque (l') Cresta SO (03/09/16)
    Pyramides Calcaires, cima SE Cresta NE (28/08/16)
    Noire (Cime) Cresta S dal Col Giron (27/08/16)
    Herens (Dent d') Cresta Tiefenmatten (17/08/16)
    Bianco (Monte) Via Normale Italiana o Via Ratti dal Rifugio Gonella (28/07/16)
    Gran Paradiso da Valnontey per il Passo Vaccarone (10/07/16)
    Tour Ronde Couloir Gervasutti (04/07/16)
    Entreves (Aiguille d') Cresta SO (04/07/16)
    Ciarforon via Normale per cresta NE (28/06/16)
    Luseney (Becca di) Traversata da Praz a La Ferrera (Valpelline) (26/05/16)
    Montandaynè (Becca di) da Pravieux per il Rifugio Chabod (21/05/16)
    Tsa Sèche, Garin, Chamolè (Colli) da Pila, anello (15/05/16)
    Monpers (Punta di) da Pila (14/05/16)
    Lesache (Aiguille de) Canale Sud (07/05/16)
    Ceresole (Punta di, cima Ovest) da Valsavaranche (05/05/16)
    Nona (Becca di) da Pila (24/04/16)
    Sberna Sebastiano e Renzo (Bivacco) da Pravieux (19/04/16)
    Taou Blanc (Monte) da Thumel (18/04/16)
    Avic (Mont) da Lovignana per il Colle Raye Chevrère (14/04/16)
    Pisonet (Monte) da Closè (12/04/16)
    Bella Tsa (Colle di) dalla Diga di Place Moulin (09/04/16)
    Fourà (Punta) da Pont Valsavarenche (07/04/16)
    Chateau des Dames dalla Valtournenche (28/03/16)
    Clocherots (Col de) da Closè (26/03/16)
    Bonalè o Bonalex (Aiguille de) da Planaval (24/03/16)
    By (Grande Tete de) da Glacier per il Rifugio Chiarella (22/03/16)
    Noeud de la Rayette da Ruz (20/03/16)
    Emilius (Monte) da Pila (19/03/16)
    Ars (Col d') da Flassin (13/03/16)
    Grand Pays da Lignan, anello per i colli Vessona, Vaemà, Saint Barthelemy, Léche (12/03/16)
    Brenva (Ghiacciaio della) (10/03/16)
    Vertosan (Monte Rosso di) da Vetan (06/03/16)
    Grand Pays da Clemensod (04/03/16)
    Dzalou (Mont) da Poullaye (21/02/16)
    Conge (Becca) da Oyace (20/02/16)
    Novailloz (Becca di) da Valpelline per il Vallone di Arpisson (18/02/16)
    Fana (Croce di) da Fonteil (14/02/16)
    Corquet (Mont) da les Druges (13/02/16)
    Paglietta (Monte) da Prailles (11/02/16)
    Corleans (Cresta di) forcella 2733 m e quota 2780 m da Mottes per il Canale N (06/02/16)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (05/02/16)
    Fallère (Mont) da Thouraz (30/01/16)
    Saron (Mont) da Bruson (28/01/16)
    Viou (Becca di) da Valpelline (24/01/16)
    Tsa (Tour de la) da Bionaz, per versante S e possibile traversata su vallone di Sassa (23/01/16)
    Fetita (Punta), o Falita da Vedun (21/01/16)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (18/01/16)
    Paglietta (Monte) da Prailles (06/01/16)
    Champillon (Col) da Chatelair (05/01/16)
    Fourchon (Col du) da Saint Rhemy en Bosses (03/01/16)
    Rosazza Maria Cristina (Bivacco) o Savoie da Glacier (01/01/16)
    Barasson (Pointe de) per la Comba di Barasson (30/12/15)
    Tour Ronde Couloir Gervasutti (26/12/15)
    Ferret (Tete de) da les Granges per la Dotse (20/12/15)
    Grand Golliaz, anticima 3189 m da Saint Rhémy (17/12/15)
    Orny (Pointe d') couloir N del glacier d'Arpette (12/12/15)
    Combette (Pointe de) da les Granges (08/12/15)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (17/05/15)
    Giasson (Becca di) da Surrier (16/05/15)
    Budden (Col) dalla diga di Place Moulin (12/05/15)
    Blanc (Truc) e Becca di Giasson da Surier, anello (07/05/15)
    Gran Becca du Mont da Surrier (29/04/15)
    Velan (Mont) anello da Bourg S.Bernard per Col d'Annibal e de la Gouilles (21/04/15)
    Basei (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (18/04/15)
    Petit Vélan Versante Ovest (15/04/15)
    Oren (Becca d'), Punta Kurz, Mont Brulè dalla Diga di Place Moulin, traversata (12/04/15)
    Tseucca (Aouille) da Chamen (09/04/15)
    Montagnaya (Punta) per la Comba di Montagnaya (06/04/15)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (04/04/15)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (22/03/15)
    Corquet (Mont) da les Druges (01/03/15)
    Serena (Col) da Mottes (26/02/15)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (22/02/15)
    Corleans (Cresta di) forcella 2730 m e quota 2806 m da Mottes (19/02/15)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (15/02/15)
    Champillon (Col) da Chatelair (07/02/15)
    Paglietta (Monte) da Prailles (04/02/15)
    Chamolè (arrivo seggiovia) da Les Fleurs (21/01/15)