chatillon


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Bellissimo itinerario, nessuna traccia per tutta la sua lunghezza che nn sia di camosci o stambecchi.
Giornata bellissima e molto fredda, questo ha permesso di mantenere neve polverosa dalla vetta sino alla strada del Nivolet, interrotta poco sopra Pont.

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada chiusa per neve all'abitato del Vilair
Saliti per la valle Sapin, sino al colle Sapin e poi alla vetta.Nella parte alta neve trasformata,pezzo intermedio con un lungo tratto ancora neve farinosa un pò stagionata ma ben sciabile, sciabile anche il pezzo in basso che conduce alle baite Trappe in neve trasformata, da qui scesi nel torrente ben ricoperto di neve per finire nella sponda orografica sinistra e da qui all'auto appena sopra l'abitato del Villair.
Itinerario da valutare bene prima di intraprenderlo per i pendii sostenuti ai fianchi di circa tutta la gita che potrebbero scaricare.
Panorama spaziale dalla vetta verso il Monte Bianco in questa giornata limpidissima.
Un saluto ai sempre bravi compagni di gita, i quali riescono a fare in modo che ogni gita è sempre superiore alle aspettative.

Dalla vetta

In discesa vallone Sapin

In discesa
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
saliti dal Crest,bella traccia di salita sino al colle Perrin,nell'evidente canale che conduce al colle a quota 2900 tracce vecchie appena accennate, arrivati quasi in vetta con gli sci senza l'uso di coltelli. Dalla vetta si può ammirare un notevole panorama a 360 gradi che racchiude tutte le belle vette della Vda, oltre anche il M.Viso e forse in lontananza anche il gruppo del "Bernina", quest'ultimo è oggetto di verifica.
Per la discesa abbiamo optato per il vallone di Mascognaz, trovando una bella neve farinosa a nord della punta Palasina che ci ha accompagnato fino al villaggio di Mascognaz, da qui scesi lungo la poderale fino alla strada regionale della val d'Ayas all'altezza del camposanto di Champoluc,se non fosse per la prima parte in alto che ha preso sole avrei optato sicuramente per tutte le 4 *.
Nel complesso bellissimo itinerario con buon innevamento. Lungo tutto il tratto di lunga discesa solo alcune tracce vecchie credo da prima dell'ultima piccola nevicata.
un saluto ai sempre bravi compagni di gita.

Omino in vetta con vista sul Cervino


pendio a nord dalla Cuima Palasina

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Saliti da Pila e scollinato al col plan fenètre per arrivare a Comboè, discesa abbastanza agevole grazie ad un bel traverso che permette di arrivare bene al pianoro sottostante, stesso colletto risalito facilmente al ritorno.
Salita facile sino al col Carrel, da qui proseguito per la vetta con l'aiuto dei rampant e tutti i 10 partecipanti arrivati alla statua della madonna, con gli sci, discesa fino al colle Carrel su neve un pò dura ma crosta portante,da qui per tutta la sua lunghezza neve farinosa con qualche tratto cedevole sotto la coltre nevosa dell'ultima nevicata ma tutta sciabile.
Oserei dire bella gita con un ottimo innevamento.

Un saluto ai bravi e simpatici compagni di gita.

in discesa dalla vetta

Gruppo al colletto col bivacco alle spalle
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada chiusa alla quota m.1703 al bivio per chez les Chenaux
A mio avviso, bellissima gita in condizioni ottimali per la sicurezza e per la sua sciabilità durante tutto il percorso.
I giudizio mio sarebbe per tutte 4 stelle in questo periodo di magra come neve, però il pezzo di strada da fare per portarsi alle baite di Grand Chamen è tanta e nn tutti amano questi trasferimenti ed è il motivo delle 3 stelle e qualche pezzo di crosta cedevole..
Saliti sfruttando una vecchia traccia appena accennata perchè coperta dall'ultima piccola nevicata del wkend passato.
oggi noi partiti dall'auto
con gli sci ai piedi, tolti a circa 10 metri lineari sotto al colletto, saliti molto bene in vetta lungo la cresta senza picca e ramponi , ci siam goduti per più di 1 ora il bel panorama dalla vetta perchè non freddo e totale assenza di vento.
Un saluto ai bravi compagni di gita e in particolare a chi ha portato lo spumante sino in vetta.

Dalla vetta verso la valle

Discesa dalla vetta verso il colletto
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Dopo le baite di arpilles lasciato il sentiero per salire il pendio aperto sino al costone che poi conduce in vetta.
Piacevole battere la traccia con circa 10 cm di neve fresca sopra un manto di crosta dura.
Gita piacevole, giornata limpida in totale assenza di vento e anche per il bel panorama che offre questa gita.
In discesa alcune zone con crosta cedevole nella parte alta , costone ben sciabile con crosta portante e nel bosco ancora bella farina.
un saluto ai compagni di gita.

Veduta sul Bianco

Costone che conduce in vetta

dalla vetta veduta verso il Monte Bianco
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Condizioni buone di neve in questo momento su questo itinerario,Bella traccia di salita e ancora molti punti con neve farinosa in discesa. noi siamo poi saliti al colle del Gran San Bernardo e effettuato discesa sino a Etroubles. Ci tengo a precisare che le 3 stelle sono per la gita parte svizzera drone e ritorno per lo stesso itinerario perchè la discesa dal Colle a Etrouble è forse da una stella e non di più. Un saluto ai compagni di Gita

Arrivo alla Grande Chenalette

In vetta al Drone

Traverso dalla Chenalette al Drone
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
Partiti da Vetan e fatto la prima parte nella poderale bassa.. giornata fredda alla partenza ma in assenza di vento. Ultimo tratto in vetta con alcune cornici ma si riesce a passare bene con gli sci ai piedi. In discesa il tratto ripido dalla vetta sino al colletto crosta portante e molto divertente a sciare, mentre il tratto ripido sotto al colle crosta nn portante ma si riesce a scendere agevolmente,ripellato per raggiungere il versante leissè, su crosta portante discesa sino all'auto. Gita sempre molto bella, direi oggi molto azzeccata , ringrazio Sergio per averla scelta e un saluto ai compagni di gita.. in vetta solo noi, durante la discesa incontrati altri skialp che stavano salendo appena sotto la cima.

In vetta

Sviluppo gita verso la vetta
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
Gita molto bella, saliti nella nebbia ma mentre eramo in vetta con grande sorpresa tutte le vette attorno a noi sono sbucate dal mare di lana. Panorama eccezionale a 360 gradi. Siamo stati in vetta circa un'ora di tempo grazie alla temperatura non fredda e alla totale assenza di vento.
Un saluto agli 8 compagni di gita.
gita che poteva essere da 4 stelle per la parte alta ma la neve dalla prima punta a scendere era abbastanza umida.


Madonna brinata in vetta

cervino visto dalla vetta

cresta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
La poderale è molto lunga ma per fortuna oggi c'era la possibilita di fare alcuni tagli per non percorrerla tutta
Si parte dall'auto con gli sci, oggi in alcuni momenti nella parte bassa c'era un leggero nevischio poi a un certo punto si e aperto tutto con un bel sole ma temperatura fredda come abbiamo raggiunto la cresta prima della vetta.
Oltre a noi oggi solo tre skialp saliti dalla parte opposta.
Gita in un bell'ambiente e senza nessuna traccia dalle ultime baite.Gita che oggi merita sicuramente tutte e quattro le stelle grazie alla bella neve farinosa che ci ha accompagnato per tratti molto lunghi.
Credo che la cima offra uno dei panorami tra i più belli di tutta la valle
Un saluto ai compagni di gita.

Fine poderale

Arrivo in vetta

In vetta
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (23/02/11)
    Tronche (Testa della) da Villair (10/02/11)
    Gran Cima da Champoluc per Crest (09/02/11)
    Nona (Becca di) da Pila (05/02/11)
    Tsa (Tour de la) da Chamen, versante NE (02/02/11)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (01/02/11)
    Drone (Pointe du) da Bourg Saint Bernard e la Grande Chenalette (25/01/11)
    Vertosan (Monte Rosso di) da Vetan (23/01/11)
    Zerbion (Monte) da Promiod (08/01/11)
    Grand Pays da Fonteil (05/01/11)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (02/01/11)
    Serena (Col) da Mottes (01/01/11)
    Palasina (Punta) da Estoul (31/12/10)
    Bieteron (Monte) da Estoul per la spalla SO (29/12/10)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (18/12/10)
    Basei (Punta) dal Colle del Nivolet (21/06/10)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (25/04/10)
    Rabuigne (Punta di) da Valgrisenche (21/04/10)
    Rutor (Testa del) da Bonne (19/04/10)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval (17/04/10)
    Noeud de la Rayette da Ruz (10/04/10)
    Dormillouse (Cima) da Thures (14/03/10)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (14/06/09)
    Adamello (Monte) dal Passo del Tonale (07/04/09)
    Lazoney/Lazouney (Punta) da Niel (22/03/09)
    Nona (Becca di) da Pila (21/03/09)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (15/03/09)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (04/01/09)
    Menouve (Cols de) da Prailles (04/01/09)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (31/12/08)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta (28/12/08)
    Zerbion (Monte) da Promiod (21/12/08)
    Pierre (Pointe de la) da Pila (20/11/08)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (08/06/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (04/05/08)
    Petit Combin da Fionnay (26/04/08)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (19/03/08)
    Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan (15/03/08)
    Tronche (Testa della) da Villair (09/03/08)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (17/02/08)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (10/02/08)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (27/01/08)
    Zerbion (Monte) da Promiod (08/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (29/12/07)
    Etna, Cratere Nord- Est dal Rifugio Sapienza, traversata Sud - Nord (18/03/07)
    Daubenhorn Ferrata del Gemmi (02/09/04)
    Durand (Col) da Zinal per la Cabane du Montet (23/05/04)
    Cian (Dom de, o Tsan) da Chàtè (Torgnon) (16/05/04)
    Pigne d'Arolla da Arolla, anello per il Pas de Chevres e la Cabane des Dix (13/04/04)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (04/04/04)
    Gran Cima da Champoluc per Crest (21/03/04)
    Drone (Pointe du) spalla NO da Bourg Saint Bernard (19/03/04)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (16/03/04)
    Pillonet (Col) da Artaz (29/02/04)
    Fenètre de Ferret (Col) da Bourg Saint Bernard (08/02/04)
    Zube (Passo) da Alagna (03/02/04)
    Croce o Brun (Monte) da Saint Jacques (01/02/04)
    Falinère (Punta) da Cheneil per la cresta Ovest (10/01/04)
    Plateau Rosa da Cervinia (08/01/04)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (06/01/04)
    Cussuna (Colle di) da Valgrisenche (04/01/04)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (03/01/04)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Col Fetita (27/12/03)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (20/12/03)
    Trécare (Becca) da Cheneil (13/12/03)
    Serena (Col) da Mottes (30/11/03)
    Zerbion (Monte) da Promiod (29/11/03)
    Cusna (Monte) da Monteorsaro (02/01/03)