barrosismo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ok a Mattmark
Partiti dalla diga di Mattmark venerdì alle 17 (dopo peripezie varie al parcheggio). Abbiamo percorso il 'Glacier Trail' che prima costeggia il lago, attraversa una galleria, passa da un alpeggio e con tratti anche ripidi porta a Schwarzbergchopf 2868m. Da questo colletto si scende sull'Allallingletcher (qui tranquillo, no crepacci ma tanti bedieres). Noi, arrivati nei pressi di alcuni laghetti morenici, ovvero poco prima che la traccia per la Britannia torni sul ghiaccio, abbiamo piazzato la nostra tendina. Dopo aver allestito il campo, cenato e passata qualche ora a dormire, partiamo nel cuore della notte. Non abbiamo capito al buio, né poi di giorno , quale diavolo sia il modo migliore di accedere all'Allallingletcher superiore. Abbiamo seguito gli ometti che chiaramente anche di notte (Luna pienissima!) ci hanno portato ad una pietraia sul bordo morenico. Persi gli ometti e visto il ghiaccio nero e gli inghiottitoi, abbiamo capito che il ghiacciaio non si poteva prendere da lì. Siamo stati contro la parete rocciosa alla nostra destra e con una ravanata (neanche poi grande), abbiamo trovato la traccia giusta sul ghiacciaio. Ci è sembrata una soluzione semplice, peccato non essere riusciti a ripeterlo con la luce...Sul ghiacciaio attenzione massima: abbiamo visto e saltato o aggirato buchi enormi e inquietanti, non sottovalutare.
Il percorso fino all'Adlerpass è infinito, ogni tanto qualche crepaccio ridesta l'attenzione ma non finisce mai. In realtà la traccia non va al passo ma con breve pendio più ripido (max 30°) porta in cresta a 3900m circa. Anche qui qualche buco. Arrivo in vetta dopo altro lungo aggiramento con poca pendenza. Non difficile ma esposta la crestina di neve finale, roccette banali. Panorama tra i più belli mai osservati, col Rosa in full HD giusto di fronte...Discesa eterna fino a fine ghiacciaio, per fortuna la neve teneva ancora e non abbiamo avuto noie. Poi l'incognita: come torniamo verso la tenda/Britannia? Proviamo a passare in tutti i modi ma non ci raccapezziamo quindi decidiamo di traversare sulla pietraia morenica (tutto a sinistra scendendo). Finiamo in un posto inquietante (anche un po' affascinante) ovvero su pietraia instabile (eufemismo) a monte di enormi inghiottitoi di ghiaccio nero. Con una ravanata epocale, ma senza danni, torniamo agli sfasciumi con ometti 'ufficiali' che in altri 20 minuti ci riportano alla tenda. Discesa a Mattmark senza storia se non il nostro mal di piedi e di spalle. Rimango col dubbio di dove diavolo si passi in maniera intelligente dalla pietraia al ghiacciaio.
Poca gente in giro (da soli in vetta per 30 minuti) e giornatone pre-autunnale con panorami indimenticabili.
Con Meme il cavalcatore folle di sfasciumi in una due giorni epica
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La vera difficoltà è ottenere il permesso di salita. Con l'aumento del flusso turistico, le agenzie di trekking e l'ente che gestisce il parco hanno fatto cartello. Risultato: solo affidandosi ad una 'guida' si è certi di salire. Il form on-line non 'funziona' e non è possibile registrarsi sul posto alla Casa da Montanha. I gestori del parco danno informazioni vaghe, e non rispondono alle domande sull'ottenimento dei permessi, se per salita in autonomia. Lo stesso avviene telefonando, non capirete come fare a salire. Risultato: abbiamo pagato 35€ [più 20€ di permesso] a testa una competente e simpatica guida locale. Guardacaso le guide riescono a registrarsi on-line, anche all'ultimo minuto. Ritrovo ore 2, partenza alle 2.45, in vetta con calma olimpica per le 6.20 ad aspettare un'alba clamorosa sopra il mare di nuvole.
Salita mai difficile, solo qualche passo in cui usare le mani negli ultimi 20m. Diverso il discorso per la discesa: in molti tratti si scivola tantissimo e viene giustificata la doppia E della relazione.
Consiglio: o venite fuori stagione, per non avere problemi con la capienza massima (160 persone/giorno) oppure vi presentate prestissimo sperando. Il sentiero è sempre evidente e anche finendo fuori via lo si ritrova, anche di notte.
Con Ele, Anto e Angy
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio al museo del faro
Facile gita su terreno vulcanico. Belli i panorami sulla lava solidificata e sulle falesie di nuova formazione. Nessuna difficoltà. Attenzione a non sporgersi sui bordi, data la franosissima apparenza della roccia. Presenti piscine naturali vicino agli scogli, oggi impraticabili perché l’Atlantico non era certo calmo...
Con Ele, Antonella e Angelo
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ok al bivio di grand alpage
Gran Ravanage Du Mont. Al lago di San Grato ho seguito degli ometti che mi han portato a un colle con ruderi di baraccamenti. Ho scambiato questo colletto col col Sachere e, sbagliando, son salito dritto in alto su sfasciumi per 200m di d+ circa. Un disastro di sfasciumi e terriccio. ripidissimo e folle, col senno di poi...Tornato a più miti consigli, quindi sceso di 150m, ho traversato in quota sui soliti sfasciumi e morene varie (una ravanata pazzesca, MONDIALE) e finalmente ho raggiunto il colle giusto coi ramponi. Uno stambecco dall'alto mi ha osservato incredulo per tipo un quarto d'ora...Dal colle ho rivisto un ometto dopo più di 2 ore di avventura da matto vero. Pensando di avercela fatta, almeno in termini di orientamento, salgo deciso verso la cima. In realtà gli ometti nel tratto a monte del colle sono poco visibili e mi perdo sui clapeys più volte. A quota 3050m circa comincio a ritrovare più ometti e riesco a cavarmela fino al passaggio della placca. Più sopra è tutto ok e chiaro e finalmente giungo in cima stremato ma soddisfatto. Discesa molto più facile in quanto si riesce a capire meglio dove passare. Da evitare assolutamente in caso di nebbia, non oso immaginare dove diavolo si possa finire, occhio! Vinco anche nuovamente il dislivello lago-colle dei ruderi in quanto lì avevo lasciato del materiale, che pirla.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Pedaggio: 30€
Calcolare ben più di tre ore per compiere il giro classico. Si faranno tante pause per fotografie...Consigliate scarpe adatte, non da ginnastica come molti. Ci sono dei tratti ripidi e si può scivolare. Centinaia di persone in giro. Pareti nord impressionanti! Bello nonostante l' affollamento.
Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a pagamento. Pochi posti gratis
Il percorso è privo di neve. Fare attenzione alle roccette degli ultimi150m di dislivello: se umide come ieri il rischio di scivolare è elevato. Partiti presto per evitare le tipiche nebbie di calore, abbiamo incrociato più di 200 escursionisti in salita mentre noi già scendevamo. Percorso che alterna trasferimenti in piano a tratti anche molto ripidi. Gita consigliata a poco più di 2 ore da Roma.
Splendida giornata con Davide e Diego
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada stretta con asfalto ok fino al park. Mucche in mezzo alla strada!
Non abbiamo percorso la cresta SE ma abbiamo fatto la normale dall'Alphubeljoch. I rifugisti ci hanno sconsigliato la cresta in quanto ghiacciata (ci vogliono molte viti, hanno detto), e allora abbiamo ripiegato sulla normale. Peccato che poi molti l'abbiano percorsa senza problemi, dato che era interamente in neve perfetta!
Dopo aver bivaccato in tenda in una comoda piazzola a quota 3094m (come da utile mappa Svizzera on-line), siamo saliti all'Alphubelsee su evidente sentiero rischiarato dalla Luna quasi piena. Sulla morena abbiamo perso gli ometti al buio, ma siamo comunque arrivati alle prime luci alla seraccata sotto l'Alphubeljoch. Qui occorre attenzione ad alcuni crepacci e al ghiaccio. Non essendoci ripidità, si passa senza problemi. Dopo un lungo pianoro nevoso si arriva all'Alphubeljoch. Traverso in piano verso N (sinistra dal passo) e si arriva sotto la cima e le seraccate. Un breve pendio più ripido porta agli ultimi pianori e poi dolcemente in vetta. Panorama sconfinato. No vento, no caldo, neve ottima. Attenzione a un paio di crepacci nei pressi della seraccata vicino al traverso. Ritorno al campo base su percorso facile e rilassato (pochissimi pericoli oggettivi). Soluzione tenda consigliata per risparmio denaro, dislivello e chilometri del secondo giorno. Dislivello non eccessivo ma sviluppo importante. Stupende fioriture di stelle alpine sui sentieri.
Grande gita con Davide e grande soddisfazione per la piena riuscita della gita. Previsioni non rispettate, questa volta in meglio.
Andare a dormire guardando le ultime luci sul Cervino non ha prezzo.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Qualche posto gratis a Valnontey, se no 4€/giorno
Piacevole passeggiata nel fresco bosco all'andata, che diventa però lunga al ritorno con la stanchezza. Consigliata la bicicletta. Dal bivio col 22C il sentiero alterni tratti molto ripidi a momenti più appoggiati. Superata la bancata rocciosa l'ambiente si fa meraviglioso al pari del panorama. I segni gialli aiutano sulle pietraie e sulla morena. Nessuna difficoltà particolare a cui porre attenzione, solo alcuni roccioni instabili e tratti franosi. Il tratto con catene non è difficile e deposita su una esposta cengia erbosa che in breve porta al bivacco. Meravigliosa la vista sui ghiacciai del Gran Paradiso e sul fondovalle. Osservata una coppia di gipeti in volo poco sotto il bivacco. Discesa attenta ma senza problemi. Vento in quota che arrivava sul nostro percorso solo a momenti, ma utile per rinfrescarci. Visto salire 6-7 alpinisti verso il bivacco nel pomeriggio. Solo altri tre su questo percorso.
Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK a Barmasc
Facile itinerario reso faticoso dal caldo inenarrabile. In cima faceva caldo in maglietta. Percorso ripido sotto il col Portola e nel tratto sotto la cima. Splendide fioriture in basso e grandi panorami sul Rosa fin dalla partenza. Un solo piccolo nevaio facilmente aggirabile. Tanta gente in giro.

Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ok a Macolini
Partiti da Macolini, per questo itinerario lungo e di soddisfazione. Già arrivare al rif.Bertacchi è una bella sgambata. Dal rifugio abbiamo preso il sentiero del lago verso il passo di Emiet. Qui occorre aggirare un ripido nevaio. Da sopra il nevaio inizia un lungo tratto ripido spaccagambe. Saliti costeggiando alcuni nevai su tracce di sentiero. Dopo i resti del ghiacciaio con altri tratti MOOLTO ripidi si riesce ad accedere alla cresta. Dal basso quest'ultima sembra essere breve e comoda, in realtà è una bella ravanata. Ci sono alcuni passi di 1°grado e forse un passo di 2°, esposizione presente ma davvero leggera. Occorre seguire gli ometti per la lunga cresta, poi con il famoso passo da saltare al ritorno, si arriva in cima. Nessun segno recente di passaggi umani per tutto l'itinerario. Ottimo panorama con solo qualche nuvola qua e là. In discesa la cresta è semplice e zompettando sulle roccette arriviamo al passo e decidiamo di scendere verso sinistra col sentiero C38 ovvero quello diretto verso Macolini. In realtà il sentiero è pochissimo frequentato e non c'è traccia di passaggi precedenti. Lunghi nevai (ramponi utili con neve dura) ci portano verso pratoni e residui morenici, davvero bei posti. Passiamo da zone acquitrinose e con molti guadi (piedi zuppi) arriviamo verso il limite degli alberi. Un ultimo ripido tratto porta ai prati sopra Macolini.
Bella ravanata con Meme e il capogita Zeus che prima rincorre le marmotte, poi capisce la lunghezza della giornata e si calma un bel po'.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Strahlhorn Via normale dalla Britanniahutte (14/09/19)
    Pico da Madalena, via normale (21/08/19)
    Capelinhos (Punta dos) Sentiero del faro (19/08/19)
    Gran Becca du Mont Cresta Nord (09/08/19)
    Lavaredo (Forcella di) dal Rifugio Auronzo, giro delle Tre Cime di Lavaredo (06/08/19)
    Corno Grande - Vetta Occidentale da Campo Imperatore (20/07/19)
    Alphubel Cresta SE - Eisnase (14/07/19)
    Money (Bivacco) da Valnontey (06/07/19)
    Zerbion (Monte) da Barmasc per il Colle della Portola (01/07/19)
    Emet (Pizzo) da Lago di Montespluga (29/06/19)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (30/05/19)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (04/05/19)
    Cervandone (Monte) da Alpe Devero per il canalino Ferrari (30/03/19)
    Blanchen (Gran Becca) da Chamen (24/03/19)
    Rotondo (Pizzo) da all'Acqua (27/02/19)
    Chuebodenhorn da All'Acqua (17/02/19)
    Poncione di Cassina Baggio da all'Acqua (17/02/19)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone (09/02/19)
    Bluemberg via Muotathal (19/01/19)
    Blüemberg (Bluemberg) da Chäppeliberg (19/01/19)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (06/01/19)
    Rottällihorn da Realp (29/12/18)
    Schollenhorn da Splugen (27/12/18)
    Bocon Damon o Punta Giasset dalla strada per Dondena (22/12/18)
    Brushghorn da Wergenstein (15/12/18)
    Breithorn dal Passo del Sempione (18/11/18)
    Bussola (Corno) da Estoul, anello per il Colle Palasina e Punta del Lago (20/10/18)
    Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla (13/10/18)
    Adamello (Monte) Via Terzulli dalla Val Miller (05/10/18)
    Bianco (Corno) dalla Val Vogna (29/09/18)
    Cengalo (Pizzo) Via Normale da Bagni del Masino (23/09/18)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (15/09/18)
    Benevolo (Rifugio) da Thumel (22/07/18)
    Polluce Versante Ovest (08/07/18)
    Roccia Nera e Gemello del Breithorn da Plateau Rosa (07/07/18)
    Rochefort (Aiguille e Dome de) Cresta di Rochefort (01/07/18)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (21/06/18)
    Dammastock dall'Hotel Belvedere (16/06/18)
    Grande Aiguille Rousse dal Lago Serrù per il Col d'Oin (10/06/18)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (26/05/18)
    Gran Truc da Crò per il versante Nord (18/05/18)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (06/05/18)
    Rebbio (Punta del) o Bortelhorn da Berisal (25/04/18)
    Rutor (Testa del) da Bonne (22/04/18)
    Pfannenstock da Schwarzenbach (14/04/18)
    Sulzfluh da Sankt Antönien (CH), Canalone di camosci (07/04/18)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (02/04/18)
    Carmo di Loano (Monte) da Verzi, anello (01/04/18)
    Chilchalphorn da Hinterrhein (25/03/18)
    Pianchette (Cima) da San Bartolomeo (08/03/18)
    Vigna Vaga (Monte) da Carbonera (16/02/18)
    Lupi (Cima dei) da Tartano (11/02/18)
    Monfandi da Fondo (03/02/18)
    Elgio (Punta d') o Helgenhorn da All'Acqua (28/01/18)
    Gàrdena (Monte) da Fondi (20/01/18)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (20/01/18)
    Chili Bielenhorn da Realp (13/01/18)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (29/12/17)
    Stotzigen Firsten da Realp (24/12/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (23/12/17)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (03/12/17)
    Glatten da Saliboden (18/11/17)
    Arno (Bivacco) da Pila (11/11/17)
    Limidario (Monte) o Gridone da Mergugno (01/11/17)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (28/10/17)
    Torretta (la) da Mont Blanc (22/10/17)
    Gran Lago da Mont Blanc (22/10/17)
    Piz Platta (15/10/17)
    Straciugo (Pizzo) da Pizzanco (24/09/17)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (03/09/17)
    Lyskamm Occidentale Via Normale dal Rifugio Quintino Sella (27/08/17)
    Arolley (Cima dell') da Pont Valsavarenche (23/07/17)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (16/07/17)
    Rochefort (Aiguille e Dome de) Cresta di Rochefort (08/07/17)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (04/07/17)
    Coudrey (Monte) Gatto-Nando (02/07/17)
    Allalinhorn Via Normale dal Mittelallalin (24/06/17)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (18/06/17)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (11/06/17)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (07/05/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Piani Resinelli per la Cresta Sinigaglia (30/04/17)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (22/04/17)
    Disgrazia (Monte) dall' Alpe di Preda Rossa (14/04/17)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval (09/04/17)
    Zapporthorn da S. Bernardino (07/04/17)
    Gelé (Mont) da Ruz (17/03/17)
    Olano (Pizzo di) da Rasura (12/03/17)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (10/03/17)
    Bolenga (Cima) da Ponte delle Stue per il Passo Cadin o di Fiemme (25/02/17)
    Gross Leckihorn da Realp (18/02/17)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (12/02/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (25/01/17)
    Mengol (Cima) Mengol Surprise (07/01/17)
    Blumone (Cornone di) da Bazena per il Passo di Val fredda e il versante Nord (29/12/16)
    Entrelor (Testa di) da Bruil per il vallone di Sort e il Col Gollien (28/12/16)
    Madonnino (Monte) Canali Nord (23/12/16)
    Foppa (Monte) Canale Teobaldo (18/12/16)
    Giasson (Becca di) da Surrier (09/12/16)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (04/12/16)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (27/11/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (16/11/16)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (01/11/16)
    Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore (30/10/16)
    Faierone (Monte) da Cinzago, anello creste Est-Sud (16/10/16)
    Blanc Giuir dal Lago di Teleccio (29/09/16)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (11/09/16)
    Parrot (Punta) Via Normale, traversata Ovest-Est (28/08/16)
    Zumstein (Punta) Via Normale da Indren (28/08/16)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (28/08/16)
    Colorado River - Phantom Ranch South Kaibab Trail (16/08/16)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (24/07/16)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (16/07/16)
    Granta Parei via Normale da Thumel (09/07/16)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (03/07/16)
    Giordani (Punta) Via Normale da Indren (26/06/16)
    Lampedusa (isola) Giro lato Ovest (04/06/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (21/05/16)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (17/05/16)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (04/05/16)
    Costazza (Bec) dalla strada per Dondena (29/04/16)
    Grevon (Piatta di) da Pila (25/04/16)
    Arno (Bivacco) da Pila (25/04/16)
    Salmurano (Monte) da Pescegallo (03/04/16)
    Torretta (la) da Trovinasse (26/03/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (23/03/16)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (20/03/16)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/03/16)
    Zuccone dei Campelli Canalone dei Camosci (24/01/16)
    Redorta (Pizzo) Canalone NO (via del Canalone) (30/12/15)
    Arbola (Punta d') da Alpe Devero (27/12/15)
    Gran Zebru' Via Normale dal Rifugio Pizzini (22/12/15)
    Ferrè (Pizzo) Via Normale da Montespluga (13/12/15)
    Baitone (Corno) da Ponte di Guat (07/12/15)
    Sasso Canale da San Bartolomeo (27/11/15)
    Poris (Pizzo) Canale Nord (22/11/15)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (14/11/15)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (07/11/15)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (11/10/15)
    Lavina (Torre di) da Campiglia Soana per il Canalino E (20/09/15)
    Ruvi (Monte) da Verthuy per il vallone di Valmeriana e il Colletto Giron (06/09/15)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (29/08/15)
    Faroma (Monte) da Porliod e la Cresta NE (26/07/15)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (28/06/15)
    Claro (Pizzo di) da Monti di Maruso (06/06/15)
    Granta Parei via Normale da Thumel (02/06/15)
    Sasso (Cima) da Cicogna (24/05/15)
    Recastello (Pizzo) Canale N (22/04/15)
    Grand Sertz o Gran Serra da Valnontey (12/04/15)
    San Fruttuoso (Abbazia di) da Camogli, traversata Portofino - Santa Margherita Ligure (03/04/15)
    Noeud de la Rayette da Ruz (13/03/15)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo (08/03/15)
    Resegone - Punta Cermenati Canale Comera (03/03/15)
    Leone (Pizzo) da Ronco (08/02/15)
    Torriggia (Monte) da Orasso (01/02/15)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (25/01/15)
    Laglio (Poncione di) o Colmegnone da Germanello (11/01/15)
    Camino (Pizzo) da Schilpario (06/01/15)
    Arera (Pizzo) da Plassa per la Via Normale della Cresta SO (02/01/15)
    Gino (Pizzo di) da Revolé (29/12/14)
    Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno (26/12/14)
    Grigna Settentrionale o Grignone Cresta Piancaformia (20/12/14)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (07/12/14)
    Bardan (Monte) da Isola (22/11/14)
    Presolana (Pizzo della) Via Normale dal Passo della Presolana (01/11/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Cresta Segantini (25/10/14)
    Diavolo di Tenda (Pizzo del) da Carona (18/10/14)
    Kurz (Punta) Via Normale dalla Diga di Place Moulin (27/09/14)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (21/09/14)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (07/09/14)
    Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren (07/09/14)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn Via Normale da Indren (06/09/14)
    Garin (Punta) da Gimillan per il vallone di Grauson e i laghi di Lussert (21/08/14)
    Hjörleifshöfði da Vik i Myrdal (13/08/14)
    Kirkjufell Via Normale (05/08/14)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (27/07/14)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/14)
    Delago (Torre) spigolo SO - via Piaz (06/07/14)
    Gay (Becca di) Via Normale dalla Diga di Teleccio (21/06/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Pian dei Resinelli, anello Direttissima-Cecilia, Bocchetta dei Venti (18/05/14)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (17/05/14)
    Cimone della Bagozza da Schilpario (04/05/14)
    Canzo (Corno Occidentale e Centrale di) da Canzo per la Forcella dei Corni (01/05/14)
    Scalino (Pizzo) dalla Diga di Campo Moro (26/04/14)
    Avic (Monte) traversata Versante NE - Cresta Ovest (13/04/14)
    Chateau Blanc da Planaval (29/03/14)
    Noli (Capo) da Varigotti, traversata (16/03/14)
    Chüebodenhorn da All'Acqua (15/03/14)
    Palasina (Punta) da Estoul (23/02/14)
    Bo Valsesiano (Monte) da Rassa (26/01/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/01/14)
    Pizzetto (Il) da Fontane (06/01/14)
    Tri (Piz) da Loritto (31/12/13)
    Alben (Monte) da Colle di Zambia (14/12/13)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Ornica (08/12/13)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (08/12/13)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (24/11/13)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (11/11/13)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (21/09/13)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, anello per il Rifugio Vaccarone (14/09/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (31/08/13)
    Arcuentu (Monte) dal versante NO (21/08/13)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (15/08/13)
    Ispuligideniè (Cala Mariolu) dal Golgo (12/08/13)
    Goloritze (Cala) dal Golgo (10/08/13)
    Weissmies da Gondo per la Zwischbergental (21/07/13)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (13/07/13)
    Gran Lago da Mont Blanc (06/07/13)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/06/13)
    Grabiasca (Monte) Canale Nord (23/06/13)
    Legnone (Monte) Canale Ovest (08/06/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone per la Cresta Nord (26/05/13)
    Pizzetto (Il) da Fontane (11/05/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (11/05/13)
    Gavin (Bec) da Champdepraz, anello per Alpe Panaz e Vasey (05/05/13)
    Sciguello (Monte) da Sciarborasca, anello (25/04/13)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea da Case Soprane, anello (14/04/13)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (01/04/13)
    Montagnaya (Punta di) da Pouillayes (03/03/13)
    Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello (16/02/13)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Caimi (10/02/13)
    Straolgio (Cimone di) da Fondo Li Gabbi (03/02/13)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc (26/01/13)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (05/01/13)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (31/12/12)
    Facciabella (Monte) da Mandriou per il Colle di Vascoccia (30/12/12)
    Falinere (Punta) da Cheneil (25/11/12)
    Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste (02/11/12)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (21/10/12)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (16/09/12)
    Grigna Settentrionale o Grignone dal Passo del Cainallo per la via della Ganda (09/09/12)
    Cinto (Monte) da Haut Asco (22/08/12)
    Anse Georgette da Anse Lazio (13/08/12)
    Morne Trois Freres da Sans Souci (08/08/12)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (29/07/12)
    Zeda (Monte) da Colle (22/07/12)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (12/07/12)
    Bernarda (Testa) da Planpincieux (23/06/12)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (17/06/12)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Pescegallo (10/06/12)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (03/06/12)
    Zerbion (Monte) da Promiod per la cresta Ovest (26/05/12)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (22/04/12)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (01/04/12)
    Petit Tournalin da Cheneil (18/02/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (12/02/12)
    Paglietta (Monte) da Prailles (05/02/12)
    Clavalitè (Santuario de la) da Cheneil (14/01/12)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (16/10/11)
    Gratton Luciano (Bivacco) da Cretaz (24/07/11)
    Avril (Mont) da Glacier per la Fenetre Durand (10/07/11)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (02/07/11)
    Aran (Becca d') da Cheneil (26/06/11)
    Entrelor (Colle di) da Eaux Rousses, traversata a Rhemes Notre Dame (25/07/10)