andrea.paiola


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Saliti più o meno fino alla cresta, c'è ancora un sacco di neve nelle zone in piano e il caldo l'ha resa liquida, quindi si sprofondava fino all'inguine dopo le 11... un calvario tornare al Santuario!

La neve è una granella di ghiaccio al mattino (basta portarsi la menta), sotto è vuota dato che ha nevicato a novembre e poi diventa squacquerone.

Abbiamo salvato due turisti che erano arrivati fino al Santuario senza ramponi... ci sono diverse valanghe, quindi le scalinate del santuario sono parzialmente coperte dalla neve... non salite senza ramponi.
che caldo! che sole! un po' di vento, non freddo o troppo fastidioso
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema, il parcheggio non è enorme ma di posto ce n'era in abbondanza
Mia seconda falesia, sono ancora senza scarpette percui ci provo con gli scarponi :P
Sarà che la placca va poco d'accordo con gli scarponi, ma sembrano gradate meno generosamente che alla falesia di Avigliana.
Seconda parte di giornata dedicata alla roccia, ancora sole ma presto il fresco è arrivato lì a bordo fiume.
Non ho visto il degrado citato nelle relazioni precedenti, magari la situazione è migliorata negli ultimi anni.
Falesia abbastanza frequentata dagli scalatori ora che non fa troppo caldo.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: strada con un paio di tratti ghiacciatelli, parcheggio ampio
Oggi saliti al Pala Rusà con neve buona per ramponi. Il vento e le nevicate che si sono succeduti negli ultimi mesi hanno costruito un fondo molto diseguale e in pratica c'è neve di ogni tipo, sconsigliabile per gli sci.
Caldo e poco vento, parecchia gente sul percorso con sci, snowboard e ciaspole.
Ottima compagnia e un bel sole, che si può volere di più?
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio a poca distanza sulla strada, nessun problema perchè poco frequentato
salito fino alla dorsale di salita al Monte Barrouard per ammirare il panorama

caldo e neve assestata, situazione primaverile

saliti coi ramponi, occhio che a volte si sfonda parecchio e nei buchi ci si può far male... ponti di neve sempre più delicati e neve che mollava già a metà mattinata

qualche sciatore ripido veniva giù dai canali del Barrouard
splendida giornata di sole in grande compagnia, valle "affollata"

la dorsale del Barrouard
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
note su accesso stradale :: partiti dalla stazione di Beaulard, raggiunto Chateau a piedi
quota neve m :: 1000
Da 10 a 30cm di neve fresca, leggera ma non leggerissima, sul percorso. Sotto c'è crosta portante e non portante.
Battuto traccia fin da Chateau, anche perché le parti basse sono ghiacciate, prima con ramponi e poi con ciaspole fino al ricovero di cemento, dove ci siamo fermati per pausa pranzo e ripararci dal vento freddo.
Prima di Chateau visti attraversare la strada 4 cervi maschi, che sono andati sulla collina al sole. Probabilmente sono scesi di altitudine per l'abbassamento delle temperature.
La collina ospitava già parecchi camosci.
Nuvolaglia leggera ha offuscato quel poco sole che prende il percorso, nel pomeriggio.

Non abbiamo visto nessun'altro sul percorso, se non per un breve tratto all'inizio un ragazzo con un'altra meta.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio piccolo in paese, ma poco frequentato
Saliti e scesi coi ramponi dai 1400 in su, strade e pendii all'ombra ghiacciati. Ciaspole non indispensabili per la poca neve e abbastanza ventata. Forse più utile la picca delle ciaspole.
Neve di tutti i tipi, crosta portante e non portante.
Sole e caldo, ottima compagnia. Grappa e salame. Non abbiamo fatto l'anello, ma la salita e la discesa dal paese sono già lunghetti e alle 17 eravamo in birreria.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa ventata
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
Saliti alla vicina Punta Vallon Cros, non mi pare segnata ufficialmente sulle mappe, ma abbiamo seguito gli impianti momentaneamente chiusi e poi il Vallon Cros.

Caldo, zero vento, zero nuvole... per fortuna la valle è molto in ombra, comunque la neve non tiene tantissimo, meglio scendere presto.
Bella gita con un paio di amici.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
quota neve m :: 1300
Partito da Pian del Colle, ho faticato un po' a trovare l'attacco del sentiero causa piste per sci di fondo.
Sentiero battutissimo dal gatto e da sci, la parte bassa è tutta in ombra e al freddo, ghiacciatella.
Su invece fa molto caldo, anche a 2400 alle 11 comincia a mollare la neve, farina che pare non essere manco rigelata bene, e se non ci fosse la supertraccia sarebbero guai.
Giornata di sole e poco vento, al passo faceva parecchio caldo. Speriamo le temperature si abbassino.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Se non nevica ancora, la parte bassa sarà sciabile ancora per poco fuori pista.
Parte bassa con poca neve, noi saliti con scarponi e messi i ramponi dall'intermedio.
Un po' di neve ventata.
Neve comunque non dura per rigelo assente, comunque non pesante e di discreta qualità, occasionalmente ottima.

15cm di neve vicino al parcheggio e rocce affioranti fanno sconsigliare lo sci nella parte bassa
Molta gente come al solito, sia con racchette che con sci. Solita pista battutissima.

Molto vento, ma non freddo.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
sentiero invaso dalle foglie un po' scivolose

ottima giornata di sole e caldo, a dicembre in t-shirt
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Pian Spigo (Punta) da Vonzo (23/02/20)
    Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot (15/02/20)
    Ponte del diavolo (Falesia) Placche del Fontanino (15/02/20)
    Sagnasse (Laghi di) da Groscavallo (09/02/20)
    Garde (Rocher de la) da Chateau Beaulard per il rifugio Guido Rey (19/01/20)
    Paian (Testa) da Mezzenile, anello per l'Alpe Belvedere (12/01/20)
    Mulattiera (Punta della) da Melezet (05/01/20)
    Mulattiera (Punta della) da Melezet (28/12/19)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (07/12/19)
    Sella (Rocca) da Novaretto (30/11/19)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (17/11/19)
    Teodulo (Rifugio) da Cervinia (09/11/19)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (26/10/19)
    Palon (Monte) da Malciaussia per il Colle della Croce di Ferro (05/10/19)
    Ciorneva (Monte) da Mondrone per lago Casias e laghi Bianchi (13/09/19)
    Croset (Punta) da Martassina, anello (08/09/19)
    Alta Luce o Hochlicht dal Lago Gabiet per il Colle di Salza (31/08/19)
    Froid (Mont) dal Refuge du Petit Mont Cenis (15/08/19)
    Trione (Colle di) da Migliere (21/07/19)
    Rocciavrè (Monte), Monte Robinet, Punta Loson da Molè, anello per il Colletto della Balma (07/07/19)
    Rascias (Monte) da Dondena, anello per la Cima Dondena e Lago Miserin (30/06/19)
    Diavolo (Monte del) e quota 2431 m da Campiglia Soana, anello per San Besso e Colle Balma Arietta (16/06/19)
    Clapier (Colle) dalla Val Clarea (08/06/19)
    Villano (Porta del) da Cortavetto (12/05/19)
    Ghicet di Sea da Pian della Mussa (01/05/19)
    Balma (Laghi della) e Rifugio Alpe della Balma da Molè (28/04/19)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (22/04/19)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (20/04/19)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (14/04/19)
    Klein Matterhorn o Piccolo Cervino da Cervinia (07/04/19)
    Unghiasse (Gran Lago d') e Lago della Fertà da Alboni, anello (30/03/19)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (24/03/19)
    Croset (Punta) da Martassina, anello (09/03/19)
    Pian Spigo (Punta) da Vonzo (03/03/19)
    Vaccarezza (Monte) e Cima dell'Angiolino da Letisetto (23/02/19)
    Attia (Col d') da Ala di Stura (09/02/19)
    Albergian (Monte) da Pragelato (26/01/19)
    Civrari (Monte, Punta della Croce) da Soffietti per la cresta Sud (06/01/19)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (30/12/18)
    Ruceia (la) Via Ferrata di Condove (30/12/18)
    Fournier (Cima) da Bousson (23/12/18)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (25/11/18)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (18/11/18)
    Quattro Sorelle (Punta) da Bardonecchia per il Poggio Tre Croci (13/10/18)
    Grand Aréa da Nevache (09/09/18)
    Frema (Tête de la) dai Piani di Stroppia, anello per il Col de Gippiera e Colle Infernetto (19/08/18)
    Ciaslaras (Monte) da Grange Ciarviera, anello per i valloni Maurin e Infernetto (14/08/18)
    Thabor (Monte) da Grange di Valle Stretta (12/08/18)
    Vin Vert (Monte) da Savoulx per le Grange Roche (29/07/18)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (14/07/18)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn Via Normale da Indren (01/07/18)
    Aquila (Punta dell') da Serre Moretto, anello per Monte Muretto, Cugno Alpet, Punta Meina, Merla, Cucetto (03/06/18)