acdie81


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Cascata formata anche se in alcuni punti il ghiaccio è sottile e inizia a scorrere acqua sotto, soprattutto sul muretto del terzo tiro. In ogni caso cercando si trova ancora ghiaccio che permette di salire e chiodare in sicurezza su tutti i tiri. Su L1 saliti prevalentemente sulla destra, sulla sinistra la cascata è più gonfia ma anche più difficile, sicuramente più divertente. L2 no problem, un po’ di neve ma che non da troppo fastidio. Il muretto di L3 saliti sulla destra su ghiaccio più delicato, se continua così direi che a breve il terzo tiro non sarà più fattibile. Calati con due doppie. Un saluto al simpatico gruppo del Lazio incontrati durante la discesa. Con Giacomo in gran forma! Buone salite!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Confermo e sottoscrivo quanto già relazionato da The Jack, con il quale ho avuto il piacere di condividere questa bella uscita. Al momento condizioni davvero buone della goulotte. Essendoci calati sulla goulotte non ho idea di come siano le condizioni del canalino di accesso alla cima. Con due mezze da 60 in tre doppie si è alla base. Confermo l'utilità dei bastoncini per i tanti tratti ghiacciati presenti sul sentiero durante l'avvicinamento. Gran bella uscita!!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Cascata ancora in buone condizioni, secondo tiro un po' esile ma si sale ancora bene, passati sull'estrema destra, altri tre tiri su ghiaccio morbido. Soste a catena su roccia tranne l'ultima che è con cordone su pianta, alla destra dell'uscita dell'ultimo tiro. Discesa delicata su canale alla destra della cascata. Con Teo che ringrazio enormememente!!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Nonostante le temperature elevate degli ultimi giorni (10gradi al rientro alle 14.00!!) ghiaccio ancora in buone condizioni, qua e la un po' sottile ma ancora salibile dal basso in sicurezza. Con il mitico Teo che con grande professionalità e altrettanta simpatia mi ha introdotto in questo affascinante mondo!!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Saliti sabato pomeriggio al Bivaggo Giordani al Balmenhorn, presente gas, fornello, coperte e otto posti letto. In totale eravamo in sedici a spartirci il bivacco, per cui, per gli otto "ritardatari", tra cui noi, ci s iarrangia sul pavimento, tavolo, panchine. Se si pretende di più ci sono i comodi e accoglienti rifugi del gruppo del Rosa. Condizioni della traversata molto buone, presente comoda traccia che permette quasi sempre di camminare con un piede a fianco all'altro, leggero affioramento di ghiaccio sul pendio iniziale, che da accesso al lungo tratto orizzontale della cresta prima della cima Orientale, ma che è comunque ben gradinato. Il resto tutto su buona neve compatta e tratto delle roccette pulite. Sul passaggio di III che porta all'ultimo tratto di cresta prima dell'Occidentale è presente una corda fissa che agevola molto il passaggio, e una sosta su cordone con maillon per recupero del secondo/calata per chi arriva dall'Occidentale. Come letto in alcune relazioni precedenti, anche io confermo che il tratto più adrenalinico e impressionante è sicuramente il tratto orizzontale prima del pendio di accesso all'Orientale. Resta il fatto che l'esposizione non ti abbandona mai per tutta la cresta, e la concentrazione DEVE essere massima per tutto il percorso, cosi come il passo sicuro. Nota logistica, le funivie che collegano Staffal al Colle di Bettaforca SONO CHIUSE per lavori, noi l'abbiamo scoperto al momento della partenza, e non siamo stati i soli. Informarsi prima per possibili passaggi con fuoristrada, onde evitare di farsela tutta a piedi..... Uscita magnifica, da tanto tempo desiderata e allo stesso modo temuta, tutto è andato come doveva andare. Poi l'emozione del tramonto e l'alba sul Rosa non ha prezzo. Meteo straordinario. Un saluto a tutti quelli che erano presenti al Balmenhorn sabato, alcuni dei quali hanno condiviso la salita con noi; tutte persone piacevoli e simpatiche che hanno reso questi due giorni un ricordo ancora più bello! Con il mitico Jack!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via davvero particolare, per la tipologia di arrampicata che offre, quasi totalmente di aderenza su placche appoggiate, eccezzion fatta per L5 dove c'è da superare un breve strapiombino, unico passaggio che richiede un pochino di forza, per il resto si usano solo ed esclusivamente i piedi. Anche io ribadisco che, nonostante sia una via a spit, la chiodatura è molto ariosa, soprattutto nei primi tiri, va bene che le difficoltà sono contenute ma sui primi due tiri ci saranno almeno 15 m tra uno spit e l'altro.... Nei tiri successivi, rimane una chiodatura adrenalinica ma migliore rispetto ai primi due. Straprotetto invece il passagio di forza sullo strapiombino. Bellissimi L3 e L4 in traverso. Confermo la presenza di alcuni spit mobili e piegati da cadute di pietre e/o slavine. Bella la parte aerea di cresta per raggiungere la cima centrale. Discesa per nulla banale, non troppo evidente, richiede un po' di attenzione sia nella ricerca ma soprattutto per il terreno insidioso, placche liscie alternate a tracce di sentiero su fondo ghiaioso. Salita da effettuarsi assolutamente con meteo stabile, la discesa è già delicata di suo, se ci mettiamo anche le placche bagnate diventerebbe davvero un grosso pericolo. Nel complesso, a parere mio, è un'uscita che richiede già un certo impegno fisico e mentale ma di grande soddisfazione. Con Giacomo e Furio, ottimi e affidabilissimi compagni.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Via davvero bella, continua nelle difficoltà, chiodatura sicura, roccia nel complesso buona, un po' lichenata ma....siamo in montagna e su quello non ci si può far niente, comuqnue non disturba più di tanto. A parte L5 che prevede un adrenalinico traverso in discesa a sinistra, non tanto divertente per chi scala da secondo, tutti gli altri tiri sono davvero belli, tra tutti L1, L4 (chiave) ed L6. Bellissimo ambiente. Con il mitico e inarrestabile Bobo!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Condizioni perfette della cresta, presente traccia abbastanza larga da permettere una progressione tranquilla. Ovviamente l'esposizione rimane notevole e quindi non va assolutamente sottovalutata, però diciamo che la traccia presente in questi giorni agevola le cose. Terminale di accesso al canale per la gengiva si passa bene sulla sinistra, occorre comunque non rientrare tardi perchè il mollare della neve e quindi del ponte può diventare ostico. La gengiva l'abbiamo trovata ancora per buona parte in neve e ben tracciata, nei tratti rocciosi sono comunque presenti degli ometti che indicano la via giusta. Salita all'Aiguille attrezzata con due soste ,utilissime per le calate e in più abbiamo anche trovato un friend incastrato sul primo tiro. Occhio alla qualità della roccia piuttosto scadente. Abbiamo poi proseguito sul Dom de Rochefort (nelle condizioni attuali calcolare un'ora e mezza dall'Aiguille) ,anch'esso con buona traccia. Anche sul Dom trovato una sosta su cordoni e una a spit, e anche qua roccia non spettacolare, occorre molta attenzione a non smuovere niente.... Giornata spettacolare e grande uscita, un sogno atteso da tempo, finalmente realizzato. Grazie al solito Giacomo e a Daniele!

La prima parte della cresta, al cospetto del Dente del Gigante

Notevole esposizione

L'intera cresta vista dalla vetta dell'Aiguille

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Condivido e sottoscrivo in pieno quanto già descritto da mgulliver che abbiamo avuto il piacere di incontrare e conoscere durante la discesa.
Parete in condizioni molto buone, tutta in neve, zero ghiaccio. Solo la prima parte presenta neve un po' più compatta che richiede un impegno maggiore dei polpacci. La terminale si supera senza nessun problema, praticamente tappata, come i crepacci sulla via di ritorno verso lo Chabod.
In corrispondenza del seracco si sente un po' di ghiaccio di fondo (sotto una trentina di cm di neve) ma che non da nessun tipo di problema.
Bella ed estetica la cresta che in pochi minuti conduce sulla vetta del Gran Paradiso.
Ottimo trattamento allo Chabod.
Un saluto ai simpatici mgulliver e socio con i quali abbiamo piacevolmente condiviso parte della discesa, grazie per la compagnia!
Uscita stupenda, in compagnia dell'instancabile The Jack!

Avvicinamento

Il passaggio della terminale

In prossimità del seracco, nella seconda parte della via

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Sabato abbiamo deciso di andare a vedere se si poteva ancora salire questa goulotte; le condizioni non sono ottime (ma lo immaginavamo), ma neanche cosi pessime. Il problema principale è stato l'accesso che, causa le temperature elevate dei giorni precedenti, presenta poco ghiaccio e neve per lo più inconsistente.... Le cose cambiano subito all'interno della goulotte dove troviamo neve un po' più compatta e anche un po' di ghiaccio affiorante, il che ci ha permesso una salita più tranquilla. Usciti dalla goulotte abbiamo puntato alla cresta, mantenendone da subito il filo, evitando così i pendii nevosi finali che, esposti a est e con le quantità di neve presenti, non erano sicuri. Cresta Est molto bella e sinuosa, anche abbastanza lunghetta e divertente. discesa per la Colla Bassa con ciaspole, indispensabili anche per l'avvicinamento. Nel complesso una bella uscita, varia e completa, da fare sicuramente con temperature più basse per goderne appieno la bellezza. Per quest'anno, salvo sconvolgimenti di temperature, non la consiglierei più. Ambiente molto suggestivo. Con i mitici Jack e Zena

la goulotte fotografata durante la discesa

nella goulotte

Verso l'uscita

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chianale Berrò (Cascata di) (14/02/20)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (05/03/19)
    Bonvin (Cascata di) (20/02/19)
    Castello (Anfiteatro di) Settore di Destra (15/02/19)
    Lyskamm Orientale e Occidentale Traversata Est-Ovest (09/09/18)
    Taillante (Crete de la) Danse avec les Loups (11/08/18)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Comma 22 (03/08/18)
    Rochefort (Aiguille e Dome de) Cresta di Rochefort (28/06/18)
    Gran Paradiso Parete Nord (15/06/18)
    Antoroto (Monte) e Punta Armando Sereno Parete Nord (Goulotte Inshallah) e Cresta Est (07/04/18)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn Via Normale da Indren (20/08/17)
    Lausfer (Cima) Cobra (12/08/17)
    Meja (Rocca la) Piccola Peste (05/08/17)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (10/06/17)
    Rossa (Rocca) Canale Nord di Sx (20/05/17)
    Mondolè (Monte) Canali Nord (Ippopotami+Fedelippogor) (24/04/17)
    Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi (13/04/17)
    Campanili (Rocca dei) Alba Celtica (29/10/16)
    Bagnasco (22/10/16)
    Perti (Rocca di) Consolando consuelo (17/09/16)
    Giordani (Punta) Cresta del Soldato (03/09/16)
    Aver (Monte dell') Cresta NO della cima Ovest (27/08/16)
    Provenzale (Rocca) Danza Provenzale (25/08/16)
    Udine (Punta) Alice 120-80 (13/08/16)
    Colla Auta (Rocca della) via Francesca (29/07/16)
    Lausfer (Testa Auta del) anticima E/NE Scottish Style (29/07/16)
    Breithorn Centrale via Kaspar Mooser (25/07/16)
    Coolidge (Colletto) Canale di Lourousa (13/06/16)
    Bresses (Testa Nord di) Canale N (21/05/16)
    Laurenti (Punta) Canale Nord Forcella Varrone (30/04/16)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canale SO (16/04/16)
    Antoroto (Monte) Parete NE (09/04/16)
    Aia (Rocca dell') Via della Parete Est (21/02/16)
    Stella (Corno) Via De Cessole (29/08/15)
    Castello (Rocca) King Line (12/08/15)
    Lausfer (Testa alta del) anticima E/NE Via Tiziano (08/08/15)
    San Bernolfo (Guglia di) Nunatak (25/07/15)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO 2701m Sperone SO - Via Ghibaudo-Giraudo (10/07/15)
    Agnel (Cima dell') Canale Nord-Ovest dal Lago della Rovina (30/05/15)
    Udine (Punta) Cresta Est (13/09/14)
    Argentera (Cima Sud) Cresta Sigismondi (07/09/14)
    Maladecia Perturbazione Addominale (15/08/14)
    San Bernolfo (Rocca di) Anticima Nord-Est Reverso Perso (10/08/14)
    Abisso (Rocca dell') Sperone O/NO (27/07/14)
    Freshfield (Colletto) Canale Nord (07/06/14)
    Lausfer (Testa Auta del) Don Gino (14/09/13)
    Colla Auta (Rocca della) Cresta Nord (07/09/13)
    Corborant (Cima di) da San Bernolfo per il Buco della Marmotta (22/08/09)
    Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (04/07/09)
    Pertegà (Cima di) da Upega, anello per la Cresta del Ferà e Colle Selle Vecchie (04/10/08)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (27/08/06)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle di Valcavera (04/08/06)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (28/08/05)
    Scaletta (Monte) da le Pontet (28/06/03)
    Malinvern (Monte) da Isola 2000 e i Laghi di Terre Rouge (15/08/02)