RemyM


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: Buono
tipo ghiaccio :: bagnato in basso duro in alto
note su accesso stradale :: pulita ma percorribile solo con 4x4
quota neve m :: 2100
Ho salito questa cascata in accoppiata alla vicina "Don't Fly away" domenica scorsa...oggi sono salito con altri 3 amici per la cascata a sinistra di Don't Fly...Devo dire che in una settimana il ghiaccio ha notevolmente risentito dei continui sbalzi termici. Pur non essendo una cascata a rischio crollo istantaneo la cascata del Giasson ora presenta parecchi buchi che prima non aveva mentre nulla vicina Don't fly sono crollate parecchie frange. Sulla cascata che abbiamo salito oggi il ghiaccio è buono ma non so per quanto ancora...la temperatura era di 7 gradi stamattina!!! L'avvicinamento se avete un 4x4 è poco più di 15 minuti se si parte dalla frazione contate almeno 45 minuti. Vista l'assenza di neve,luogo molto pericoloso in caso di abbondanti nevicate, e le condizioni particolari di quest'anno,unico posto in Valle dove si riesce a scalare, consiglio di affrettarvi prima che il parco giochi si esaurisca! Per scalare e conoscere al maglio la zona vi consiglio di munirvi della nuova guida sulle cascate in Valle d'Aosta di Matteo Giglio "Effimeri Barbagli". Ah...dimenticavo...la linea salita oggi sulla guida non ha un nome....no problem...l'abbiamo battezzata "Bolliti di Natale" II/3+ 50 mt. :-))

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Doveroso chiarimento: Sono stato contattato dalla G.A. Ezio Marlier e dopo un rapido scambio di informazioni abbiamo concluso che la prima salita è da attribuire ad Ezio che insiemi alla cliente Lodovica Litro avevano percorso l'itinerario qualche giorno prima ma percorrendo una linea iniziale piu a destra quindi la variante di sinistra ( i primi 3 tiri per intenderci) sono stati comunque aperti da me e Marco.Allego una foto (un po pacioccata...me ne scuso) con indicata con la linea nera la salita Marlier/Litro e con la linea rossa la variante Farina/Maquignaz. A voi la scelta dell'itinerario che piu vi piace...buona salita!!!!

1) Nero: Marlier/Litro 2) Rosso: Farina/Maquignaz
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La nostra meta era un'altra ma le condizioni generali ci hanno portato a guardarci intorno per riempire la giornata.Ed è così che l'occhio cade su un paio di diedrini impiastrati di ghiaccio sul versante ovest della Punta 3648.Sfogliando le fotocopie della guida di Damilano io e Marco non vediamo nulla di segnato su quella punta quindi ci chiediamo se sia possibile che nessuno abbia mai salito quello che per noi era una linea così evidente!!Non vogliamo avere la presunzione di dire di aver aperto una goulotte nuova tant'è che comunque segni di passaggi,anche datati, non ne abbiamo trovati.Sappiamo però che a destra della nostra linea ce n'è un'altra,salita recentemente dalla G.A. Ezio Marlier.Sicuramente sono due itinerari che danno una boccata d'ossigeno alle vicine goulottes prese d'assalto in sto periodo!!

L3 il primo diedro

la parte finale dell'L3

L4 il corto passaggio di dry

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Salita dopo "Quelque chose de Buenos Aires",calcare fantastico e scalata varia.La spittatura è ottima ma in alcuni punti è diastanziata.Per il post di "Quelqe chose..." ci pensa Andrea che ha scalato la via "on-sight" nonostante il freddo iniziale. BRAVO!!

Andrea sul terzo tiro 6c+

La partenza aerea del quarto tiro 6b

Prima lunghezza...6b
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
I primi due tiri della via stanno ritornando allo stato originale...polverosi e muschiati. Il resto si scala senza problema. Andrebbero cambiati i cordoni delle soste quindi se qualche volenteroso climber volesse!! Unico appunto è il 7a sulla descrizione è scritto facilmente azzerabile...io direi azzerabile si ma non certo facilmente!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella salita divertente e decisamente impegnativa nel suo grado!! I passaggi chiave sono ottimamente protetti ma la spittatura è comunque molto distanziata,il 6b+ obbligatorio è giusto ma come dice un mio amico devi "dominare" il grado,in questo caso il 6c/c+, per poter salire con tranquillità su questa via!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La guida dice "una delle più belle vie di Vuardes" e le aspettative non sono state deluse!! La via è veramente varia sia come roccia che come tipologia di scalata ed è decisamente esigente come obbligatorio. A nostro avviso i gradi non sono certo regalati...anzi qualche "+" sarebbe piu adeguato.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Non è una brutta via ma non merita però più di due stellette!!
La roccia è solida ma presenta sempre quella patinatura fastidiosa che ti tiene sempre in allerta....se poi aggiungiamo un'obbligatorio che di 6b+ ha ben poco la salita non risulta certo noiosa!!! Se si vuole concatenare i due 7a (sconsigliato x gli attriti) portate 11 rinvii sennò ne bastano 9.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bell'itinerario poco frequentato per via probabilmente delle "due" stellette...a torto però! La scalata, fatta eccezione per il primo tiro che presenta due sezioni di blocco,risulta sempre continua e mai banale.La roccia varia da compatta a gocce, fessurine e buchi...un po di tutto insomma.L'obbligatorio è presente su tutti i tiri (tranne L2 e L6 ovviamente) ma sempre ben protetti.A nostro avviso i gradi dell'L1 L2 e L6 meriterebbero un mezzo grado in più!!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella salita su un calcare vario e sempre perfetto.Pur non avendo gradi elevati la via risulta sempre aerea e d'effetto,la chiodatura è sempre sicura anche nei traversi(numerosi)dove anche il secondo di cordata può scalare a cuor leggero... Unico appunto: a mio avviso nella prima lunghezza l'obbligatorio lo fisserei sul 6b! Stupenda giornata di sole in TUTTA la valle dell'Arve peccato per quelle quattro nuvolette sul Tour d'Areu!! ;-)