MBourcet213


Chi sono

Segretario Club Alpino Italiano Pinerolo.

Qualificato ASE-C


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada percorribile e sgombra da neve fino al Piano della Milizia, quota 2100 circa. Consigliato 4x4
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda gita della stagione, nuovamente verso la Francia visto che le previsioni sembrano migliori anche questa volta. Decisione corretta visto che in val Chisone piove mentre al Piano della Milizia il cielo è parzialmente sereno.
Breve portage di 10 minuti per poi calzare quasi subito gli sci, stradina per l'alpe Gran Miol innevata che permette di salire e scendere sci ai piedi, poi da li in su il manto nevoso è di spessore rilevante e seguendo l'itinerario classico la veste del paesaggio è pienamente invernale.
Arrivati sotto al pendio abbiamo tirato dritto puntando all'anticima, senza andare verso il colle, scelta azzeccata vista la neve ottima e che permette di evitare perdite di tempo. La parte finale per l'anticima ha richiesto qualche attenzione in più a causa della neve nuova che tende a scivolare facendo perdere grip allo sci a valle e di un passaggio tra due roccette di neve molto dura, quasi ghiacciata, dove sono utili i rampant.

Purtroppo a quel punto è salita la nebbia e la visibilità si è ridotta molto, arrivo in cima con la croce stile Patagonia molto carina, poi in discesa su ottima farina (ogni curva si stacca qualcosa sempre per scivolamento tra i due strati nevosi, niente di grave visto l'irrisorio strato di neve nuova) fino alla fine del pendio "ripido", tornati nella conca la neve diventa più umida ma discretamente scorrevole e ben sciabile, ci siamo tenuti più a sinistra scendendo vicino al torrente dal quale con un paio di guadi ci siamo poi riportati sulla stradina per rientrare alla macchina.
N.B. giudizio di 4 stelle riferito esclusivamente al tipo di neve trovata e alla sua sciabilità. Dovendo valutare la gita nel suo insieme a causa della mancanza di visibilità punto più interessante della gita la valutazione si riduce a 2 stelle.

Con Beppe, Enrico e Sergio.

Primo sole su Charcheyme e Charbonnel


Nel vallone

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada per Lautaret pulita
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Inauguriamo la stagione con questa classica, il tempo qui prometteva meglio che in Italia quindi non ci abbiamo pensato due volte, infatti a Sestriere pioveva mentre zona Briancon era quasi sereno, durante la salita purtroppo siamo stati avvolti dalla nebbia che andava e veniva, nel complesso comunque discreta visibilità.

Neve abbondante nella parte centrale, in alto è tutto coperto ma si tocca spesso e volentieri, in basso neve umida che tiene abbastanza al sicuro dalle pietre.
Nella parte centrale/bassa la neve è molto collosa e si fatica a scendere stando fuori dalle tracce. In alto non male.

Con Beppe, Sergio e Enrico

In salita

Parte alta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
Bellissimo giro, la strada è tutta super pedalabile senza particolare fatica, il fondo è ottimo.
Meraviglioso i tratto di sentiero (ex militare) con alcuni passaggi divertenti e lo spettacolare traverso per il col de Sollieres.
Prima di andare in cima siamo saliti sulla puntina che sorge a sinistra del colle, molto rapida e ciclabile in discesa, poi saliti bici in spalla per l'evidente sentiero e una volta in cresta pedalata praticamente tutta con gran gusto per gli occhi!
Discesa bellissima con i tanti tornanti fino al colle, poi bello anche il sentiero che scende verso il Petit Mont Cenis. Fatto un tratto di strada sterrata abbiamo poi preso una traccia di sentiero che ad un certo punto diventa segnalato con bolli di vernice, rimane più alto ed è meraviglioso, non troppo tecnico e molto scorrevole porta ad una bergeria dalla quale si ridiscende all'asfalto. Consigliato!
Gita sociale CAI Pinerolo con 13 partecipanti. Giornata fresca, con il sole si stava da dio, purtroppo verso le 14 è salita la nebbia e la temperatura è scesa abbastanza.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
note su accesso stradale :: Parcheggiato davanti al Golf, ottimo!
Ero già passato da queste parti per il giro della Aguille Rouge, oggi torniamo per vedere i due laghi che non avevo visitato la volta scorsa. Bella la strada che si inoltra nella valle Stretta, poi qualche tratto ripido e sconnesso dove si mettono giù i piedi ma comunque buona ciclabilità per chi è allenato.
Il Lago Verde è nascosto, ci abbiamo messo un attimo a trovarlo, merita perchè è veramente bello!
Proseguito sulla strada abbiamo incontrato un signore che ci ha consigliato di non arrivare alla Colonia Alpina ma tagliare prima sul sentiero per il Col du Vallon, lo abbiamo fatto ed effettivamente penso sia la soluzione migliore. Il Lac Lavoir è anch'esso ben nascosto, ogni volta che si gira l'angolo ci si aspetta di vederlo ma non arriva mai! Poi una volta raggiunto ripaga della fatica (poca ad essere onesti per chi è abituato ad altro tipo di dislivello/distanza) e sicuramente merita una gita, specie in questo periodo!
Discesa tagliando dove possibile su sentiero, oggi avendo il muletto front non ho ciclato tutto perchè alcuni passaggi sono molto tecnici, comunque mi sono divertito!
Terminato la giornata con un tiro sulla Parete dei Militi!
Con Sara, bellissima giornata e gita super consigliata!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
note su accesso stradale :: Parcheggiato a Soucheres Basses, non molti posti disponibili.
Che dire, una giornata così si trova raramente! Partiti da Soucheres Basses per percorrere il bel single track che partendo dal paesino, appena superato il ponte sul Chisone, passa lungo la destra orografica del torrente e va ad uscire direttamente sulla strada sterrata per la bergeria.
Salita agevole anche se le pendenze sono sempre toste! Portage senza particolari problemi fino alle roccette sommitali, tutto sommato neanche troppo faticoso, poi se si vuole portare la bici in cima per una foto prestare molta attenzione a non farsi sbilanciare dalla bici che tocca in qualche masso!

Discesa per il primo tratto impossibile da fare in bici, qualche tratto lo si può fare ma conviene scendere a piedi o bici in spalla, poi finito il tratto roccioso finalmente si sale in sella godendo da subito del bellissimo tratto in cresta! Da li in giù il sentiero si è rovinato e scavato abbastanza, si cicla comunque bene per chi padroneggia il mezzo e le difficoltà proposte, diciamo che noi abbiamo fatto più o meno un 80%

Dalla bergeria seguito il sentiero 316 che parte dritto davanti a noi, tralasciando il bivio a destra che scenderebbe alla pista del ghiaccio si prosegue su mulattiera e si va ad uscire di fianco alla pista da sci "baby" di Pragelato. Meritata birretta e rientro sempre per sentiero alla macchina.
Veramente una gran gita, di notevole impegno fisico (specie la discesa) ma di grandissima soddisfazione!

Grazie a Gabriele e Gualtiero con cui ho condiviso il giro!

Salendo...

Verso la parte finale

Oramai in cima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Tra una pioggerella e l'altra, tentiamo questa via abbastanza veloce e vicina al rifugio, saliamo fino al tiro di 6b dove la roccia diventa bagnata, tralasciamo gli ultimi due di 3 e ci caliamo con due doppie alla base.

Via muschiata ma con buon grip, un paio di spit che girano, tolto qualche masso che ballava.

Praticamente nessuno in giro.
Con Fech e Sara
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Con fuoristrada nessun problema, con macchina bassa prestare attenzione
Dal Lago Nero saliti un po' su sentiero e un po' su strada fino a raggiungere il bivio dove parte il sentiero per il Lago Saurel, seguito poi per intero fino al lago dei 7 colori.
Da qui su traccia ripida fino al colletto a sx del Monte Gimont che si raggiunge per facili roccette.

In discesa abbiamo raggiunto il Colletto Verde, da qui su traccia a mezzacosta il Col Gimont dal quale si ridiscende al lago dei 7 colori.
Per rientrare al Lago Nero anzichè ridiscendere dal sentiero per il Lago Saurel abbiamo proseguito su strada fino ad incrociare il sentiero della "Clavierissima" che scende praticamente a Capanna Mautino.
A piedi non ero mai stato in questa zona, che mi aveva però sempre incuriosito! Finalmente si è presentata l'occasione e anche grazie al meteo che ci ha risparmiati dal solito temporale pomeridiano di questi giorni ho potuto visitarla.

Bellissimo paesaggio e gita interessante, facendo l'anello siamo sui 900 metri di dislivello ma ne vale la pena!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
Non credevo di farla tutta in sella, anzi, alla roccia tagliata mi ero già messo l'anima in pace per iniziare a spingerla!
Poi una pedalata tira l'altra e con grande stupore vedo che il fondo è molto meglio di quel che mi ricordavo, la gamba gira bene e alla fine eccetto qualche passaggino dove non si passa per sentiero franato o troppa ghiaia arrivo in cima molto soddisfatto! Direi in salita il 97% in sella (compreso il tratto franato con corda fissa, prima della roccia tagliata, molto simpatico ma molto delicato!).

Purtroppo in discesa non è la stessa musica (ahimè qui mi ricordavo bene), il fiume scava sempre più di anno in anno e di questo passo tra un po' non saliremo neanche più a piedi.. con buona tecnica si scende qualche pezzo intervallando il portage per andare di qua e di la nel canale... poi finalmente arrivo al Sette Fontane e da li è meglio!
Preso il sentiero per Claviere per fortuna messo meglio della parte sopra, tutto sommato ok. Alla fine dello sterrato se si cicla il 50/60% va già bene!

Temporale appena arrivati alle case, per fortuna all'ufficio turistico di Claviere c'è una mostra proprio sullo Chaberton che volevamo vedere, ne approfittiamo, poi giù sulla ex statale fino alle auto a Cesana tra una goccia e l'altra.


Gita sempre bella, con Alberto alla sua prima volta in MTB. Abbiamo provato a visitare la Camera dei Cristalli, l'ingresso è ostico (bisogna strisciare su ghiaccio a mezzo metro dalla volta in cemento armato) poi si può gattonare o alzarsi appena in piedi, c'è abbastanza acqua di scioglimento comunque, i cristalli nella zona accessibile non sono formati. Per andare oltre serve attrezzatura adeguata, bisogna anche li strisciare sul ghiaccio sotto ai supporti della vecchia coibentazione... il ghiaccio si è alzato molto!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
note su accesso stradale :: Parcheggio per poche auto a Etroubles
Seguito alla lettera l'itinerario di Alberto69, veramente una gita spettacolare!

Il primo giorno abbiamo preso temporale salendo alla Fenetre, ci siamo riparati all'ultimo alpeggio poi quando sembrava passato siamo ripartiti, purtroppo tempo di prendere la bici in spalla e ha ricominciato sempre con maggiore intensità, 3 gradi al colle.
Discesa spettacolare che ci ha riscaldati da subito, magnifico il momento in cui si arriva sul Lago. Pernottamento ottimo all'Hôtel de Mauvoisin.

Il secondo giorno bellissimo single track nei boschi, poi strada rilassante fino all'ultimo alpeggio sotto il Col de Mille da dove diventa più impegnativa con rampe e tratti di sentiero. Per chi ha un po' di gamba è tutta ciclabile (io l'ho fatta in sella) poi breve tratto di portage per raggiungere il colle. Pranzo con ottimo crostone e birra al Rifugio, bello il traverso in discesa con un paio di passaggi non ciclabili. ATTENZIONE una volta finito il sentiero c'è un tratto scorrevole che porta su di un ponte, questo ponte è chiuso da un filo spinato invisibile che se preso in velocità fa ben male!
Bello l'arrivo a Bourg st. Pierre, dopo due giorni di montagna nel nulla arrivare sulla statale del Gran San Bernardo fa un certo effetto! Pernottamento altrettanto ottimo anche qui, all'Hotel du Crete.

Terzo giorno ancora magnifico, il tratto intorno alla diga di Toules è una chicca in più, poi asfalto scorrevole e piacevolmente pedalabile fino al Colle del Gran San Bernardo dove scollinando si raggiunge il bellissimo lago e si rientra in Italia. Da qui una discesa che definire spettacolare è riduttivo! Ha tutto quel che serve per essere da manuale di Mountain Bike, si passa dalla mulattiera al sentiero, dallo scorrevole alla contropendenza scivolosa dove non si può sbagliare, dall'MC all'OC con gradoni e tratti al limite! Il tutto intervallato da risalite e portage anche impegnativo! Veramente veramente bella!
Quando sembra finita ecco ancora un ultimo tratto di sentiero, con una bella salita tecnica come piace a me e una scorrevole discesa alle auto!

Ciliegina sulla torta la fontana alle auto, buttarsi dentro dopo tutto il caldo preso è una delle cose più belle che si possano fare nella vita :D
Gita sociale del CAI Pinerolo, complimenti agli organizzatori Alberto e Bruno per la scelta coraggiosa e per aver condotto gli altri 7 partecipanti in maniera ottima lungo il percorso!

Un grazie al bellissimo gruppo di amici con cui ho affrontato questa bellissima avventura: Alberto - Bruno - Emilio - Antonello - Aldo - Stefano - Andrea - Mauro!

La Conca di By

Salita verso la Fenetre Durand

Lago di Mauvoisin

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
Partiti da Pian dell'Alpe, raggiunta la cima senza problemi (attenzione all'ultimo nevaio proprio sotto la cima) e poi scesa da bellissimo sentiero che parte pochi metri sotto la croce.
Dal colle Assietta scesi lungo il GTA del Gran Cerogne, purtroppo molto sporco e sempre poco segnato (una stella in meno in quanto sarebbe un sentiero spettacolare se fosse mantenuto a dovere,purtroppo invece è lasciato a se stesso ed è peggio di anno in anno, alcuni punti sono in procinto di collassare se non verranno sistemati.)

Rientrati verso Balboutet da dove abbiamo poi raggiunto Usseaux, purtroppo con mio grande stupore siamo transitati dal sentierino che parte dal centro di Balboutet e finisce sulla strada asfaltata per Usseaux che ha l'erba altissima, praticamente a piedi è impercorribile e in bici al limite della percorribilità! Assurdo!
Gita con il Corso MTB CAI Pinerolo, bellissima giornata e molta gente sul percorso!

Chi lo ha detto che il sentiero per la cima non è ciclabile?? :D Loris, 12 anni!

Nevaio sotto la cima

Strepitoso sentiero dalla cima verso il Gran Serin

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gran Queyron dalla Valle Argentera (10/11/18)
    Blanc du Galibier (Pic) dal Col du Lautaret (03/11/18)
    Froid (Mont) dal Col du Mont Cenis, giro per il Col de Sollieres (30/09/18)
    Lavoir (Lago) da Bardonecchia per la Valle Stretta e il Lago Verde (29/09/18)
    Albergian (Monte) da Pragelato (23/09/18)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - La vecchia lira (31/08/18)
    Gimont (Mont) o Grand Charvia dal Lago Nero (07/08/18)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere (05/08/18)
    Durand (Fenetre) da Etroubles, giro del Gran Combin per Col de Mille e Colle del Gran San Bernardo (3 gg) (29/07/18)
    Ciantiplagna (Cima) e Colle dell'Assietta da Pourrieres per il Colle delle Finestre, discesa per il vallone Gran Cerogne (14/07/18)
    Rateau (le, cima Est) dal vallone de la Selle (08/07/18)
    Croce Rossa (Punta) Cresta SSE dal vallone d'Arnas (01/07/18)
    Fraiteve (Monte) e Pitre de l'Aigle giro da Pragelato (23/06/18)
    Venezia (Punta) Canale N e Cresta NO (10/06/18)
    Vergia (Punta) giro da Torre Pellice (09/06/18)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (16/05/18)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (15/05/18)
    Platasse (Monte) da Ponte Terribile (12/05/18)
    Roero da Piobesi d'Alba, giro (06/05/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (01/05/18)
    Barma d'Noara (Falesia) (30/04/18)
    Grand Miuls (Monte) da Pragelato (25/04/18)
    Ciabergia (Monte) da Avigliana, giro per Colle Braida, Punta dell'Ancoccia e il sentiero dei Principi (22/04/18)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (14/04/18)
    Giulian (Monte) da Giordano (01/04/18)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (31/03/18)
    Pertiche (Clot delle) da Granges (10/03/18)
    Gran Costa (Monte) da Pragelato, traversata a Salbertrand (04/03/18)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (02/03/18)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (25/02/18)
    Morefreddo (Monte) da Pragelato per il Clot de la Soma e discesa su Seytes (10/02/18)
    Bo Valsiesiano (Monte) da Rassa (04/02/18)
    Pilone (Punta) Canale Sud-Est (03/02/18)
    Cervetto (Testa di) da Serre (14/01/18)
    Ombilic (l') da la Vachette (06/01/18)
    Garitta Nuova (Testa di), Piata (Bric la) da Pian Munè, traversata a Croesio (08/12/17)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (26/11/17)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (11/11/17)
    Sbarua (Rocca) Torre del Bimbo - Osteria del viandante+Analcolica (08/10/17)
    Argentera (Cima Nord e Sud) Traversata dal Rif. Morelli Buzzi (03/09/17)
    Cerisira (Punta) da Villanova per il Bivacco Soardi (23/08/17)
    Bucie (Bric) Cresta Nord (23/08/17)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (20/08/17)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere Borgata, discesa sulla Valle Argentera (19/08/17)
    Stellina (Rifugio) da Novalesa per l'Alpe Tour, discesa per Alpe Carolei e Grange Pra Piano (23/07/17)
    Weissmies traversata S-N (16/07/17)
    Barifreddo (Monte) versante NE e cresta SE (18/06/17)
    Sises (Monte) da Sestriere (14/05/17)
    Baraccone di San Giacomo (Punta del) da Giordano (07/05/17)
    Chiavesso (Cima) da Cornetti (09/04/17)
    Selletta (Monte) da Rodoretto (11/03/17)
    Soma (Clot della) da Pragelato (04/03/17)
    Blanc du Galibier (Pic) dal Col du Lautaret (19/02/17)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (22/01/17)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (07/01/17)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (06/01/17)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (05/01/17)
    Pintas (Monte) da Balboutet (31/12/16)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (24/12/16)
    Fiunira (Punta) da Giordano (08/12/16)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (04/12/16)
    Rutund (Bric) anticima NE 2426 m da Chiazale (26/11/16)
    Provenzale (Rocca) Via Normale della Cresta Sud (02/10/16)
    Sbarua (Rocca) angiolina ritorna (03/09/16)
    Sbarua (Rocca) Settore la Meteora (03/09/16)
    Lago Nero (Falesia del) (29/08/16)
    Rochebrune (Pic de) Via Normale e Cresta Sud dal Col d'Izoard (28/08/16)
    Venezia (Punta) Dimensione quarto (27/08/16)
    Bucie (Bric) Via Normale del Canalone Sud da Bout du Col (25/08/16)
    Rocciamelone da Susa (23/08/16)
    Fourion (Rocce) da Pian del Re (21/08/16)
    Vallon (Col du) e Colle di Thures da Nevache, giro dell'Aguille Rouge (18/08/16)
    Cialancia (Passo) da Perrero a Prali per i 13 Laghi (17/07/16)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) Cresta NO (16/07/16)
    Levanna Orientale Via Normale da Forno Alpi Graie (03/07/16)
    Bracco (Monte) da Barge e la Croce di Envie, Rifugio Mulatero e Croce di Sanfront (15/05/16)
    Galehorn da Engiloch (08/05/16)
    Boshorn da Engiloch (07/05/16)
    Sises (Monte) da Sestriere (02/05/16)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (29/04/16)
    Nera (Rocca) da Pralapia per il versante NO e il canale N (25/04/16)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (24/04/16)
    San Leonardo (Falesia) Settore Penna Bianca (17/04/16)
    Sbarua (Rocca) Via Normale (14/04/16)
    Lenlon (Fort de) da Val des Prés (23/01/16)
    Baude (Crete de) da Nevache (17/01/16)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Super Cinquetti (28/11/15)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (28/11/15)
    Sbarua (Rocca) Freak street - Tirami Su (28/11/15)
    Sette Confini (Monte) da Pinerolo, giro della Val Lemina per i Colli Crò, Ciardonet, dell'Eremita,Infernetto (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco (21/11/15)
    Lausa (Truc), Truc Donna e Bric di Pin da Ruata, anello (15/11/15)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (14/11/15)
    Sbarua (Rocca) Vena di Quarzo (17/10/15)
    Sbarua (Rocca) Via Normale (17/10/15)
    Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco (17/10/15)
    Ciantiplagna (Cima) e Testa dell'Assietta da Pourrieres, giro per il Colle Finestre, discesa GTA (27/09/15)
    Crò (Falesia del) (26/09/15)
    Sigaro (Falesia del) (25/09/15)
    Vautero (Rocca) Falesia Rocca Vautero (21/09/15)
    Gran Dubbione (Falesia del) Rocca del Visconte (19/09/15)
    Barma d'Noara (Falesia) (13/09/15)
    Barma d'Noara (Falesia) (12/09/15)
    Mulo (Colle del) da Marmora, giro per i Colli Preit, Margherina, Bandia (11/09/15)
    Gardetta (Passo della) e Bric Cassin da Ponte Marmora giro per il Colle del Preit e Vallone di Unerzio (10/09/15)
    Cristalliera (Punta) cresta SSO o delle Scuole (06/09/15)
    Muro rosso (Falesia del) (31/08/15)
    Cornour (Punta) da Ghigo di Prali, per la cresta NE (30/08/15)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas e la cresta E (28/08/15)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna per il Vallone Varaita di Rui e il Passo Mongioia (21/08/15)
    Furgon (Monte) Via Normale da Thures (26/07/15)
    Morefreddo (Monte) da Pragelato per il Colle del Pis, discesa nel vallone del Mendie (18/07/15)
    Cialancia (Punta) da Perrero, giro per Conca Cialancia, Passo Rous e Tredici Laghi (05/07/15)
    Bosco (Cima del) da Bousson, giro per Thures (28/06/15)
    Barant (Col) e Rifugio Granero da Villanova per la Conca del Prà (07/06/15)
    Assietta (Testa dell') da Pourrieres, giro per il Col Lauson (02/06/15)
    Melano Giuseppe (Rifugio) o Casa Canada da Brun per il Colle Eremita, le Carbonaie e il colle Ciardonet (13/05/15)
    Servin (Monte) da Angrogna per il Sentiero Partigiano (10/05/15)
    Castelletto (Monte) da San Germano Chisone per il Colle Vaccera (09/05/15)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (02/05/15)
    Petit Tournalin da Cheneil (12/04/15)
    Soma (Clot della) da Pragelato (20/03/15)
    Soma (Clot della) da Pragelato (15/03/15)
    Belvedere (Punta) da Fenestrelle e il Vallone Cristove (08/03/15)
    Piattina (Punta) da Barmafreida (21/02/15)
    Bosco (Cima del) da Rollières (15/02/15)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (17/01/15)
    Crosa (Fortini di) da Meire Bigorie (17/01/15)
    Servin (Monte) per la Costa Rugnusa e il Monte Castelletto (11/01/15)
    Vergia (Punta) da Pertusel (10/01/15)
    Pintas (Monte) da Usseaux, giro per il Colle delle Finestre (06/01/15)
    Fournier (Cima) da Bousson (28/12/14)
    Begino (Monte) da Bousson (28/12/14)
    Crosa (Fortini di) da Meire Bigorie (27/12/14)
    Servin (Monte) da Angrogna per il Sentiero Partigiano (24/12/14)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (13/12/14)
    Platasse (Rocce, Colle di) da Ponte Terribile (29/11/14)
    Gran Miol (Punta del) dalla Valle Argentera per il versante NO (23/11/14)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (16/11/14)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (15/11/14)
    Ciabert (Costa) da Chianale (08/11/14)
    Viraysse (Tete de) da Meyronnes per il Col de Mallemort (19/10/14)
    Sette Confini (Monte) da Pinerolo, giro della Val Lemina per i Colli Crò, Ciardonet, dell'Eremita,Infernetto (18/10/14)
    Querellet (Monte) da Sestriere attraverso il Passo di San Giacomo (21/09/14)
    Jafferau (Monte) da Salbertrand per il Forte Pramand e la galleria dei Saraceni, giro per il Forte Foens (13/09/14)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere (06/09/14)
    Cavallo (Punta del) da Casteldelfino, discesa su Pontechianale (29/08/14)
    Tre Chiosis (Punta) da Pontechianale per la Costa Savaresch (28/08/14)
    Udine (Punta) - Venezia (Punta) da Pian della Regina (23/08/14)
    Mongioie (Monte) da Rastello, giro per per Passo Saline, Bocchin Aseo e Laghi della Brignòla (19/08/14)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche per il Colle del Beth (18/08/14)
    Losetta (Monte) da Castello, giro Vallone di Soustra - Vallone di Vallanta (17/08/14)
    Barifreddo (Monte) versante NE e cresta SE (14/08/14)
    Trusciera (Monte) Anello per il Col della Balma (12/08/14)
    Manzol (Monte) da Villanova per il Rifugio Granero e il Col Manzol (06/08/14)
    Gran Guglia da Bout du Col, anello per il Lago Verde (04/08/14)
    Orsiera (Monte) dal Rifugio Selleries per la Via Normale del Canalone E (31/07/14)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (26/07/14)
    Rametta (Passo) giro dei Tredici Laghi da Prali (19/07/14)
    Stau, Panieris, Blanches, Tortisse, Stau (Colli) da Pontebernardo, giro (17/07/14)
    Puy e Pequerel (Borgate) da Fenestrelle, anello (28/06/14)
    Fraiteve (Monte) e Pitre de l'Aigle giro da Pragelato (22/06/14)
    Bosco (Cima del) da Bousson, giro per Thures (21/06/14)
    Albergian (Monte) da Pragelato (14/06/14)
    Albergian (Monte) da Pragelato (14/06/14)
    Merla (Punta della) da Pinasca, giro per il Monte Cucetto (07/06/14)
    Albergian (Monte) da Pragelato (01/06/14)
    Rognosa (Punta) da Luserna San Giovanni per il Sentiero Partigiano al Colle Vaccera (25/05/14)
    Grinbassa (la) da Brossasco, giro (04/05/14)
    Midi o Muret (Punta) da Peirone (16/02/14)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Villanova (12/01/14)
    Finestre (Colle delle) da Balboutet (06/01/14)
    Servin (Monte) dal Colle Vaccera (29/12/13)
    Vej del Bouc (Colle) da Entracque, giro del Monte Carbonè per Ponte Porcera (30/08/13)
    Desertes (Passo) da Oulx, giro per il Passo della Grand'Hoche (27/08/13)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche per il Colle del Beth (13/08/13)
    Rocciamelone da la Riposa (09/08/13)
    Paur (Colletto Est della) da Sant'Anna, giro del Monte Matto (13/09/12)
    Roma (Punta) Via Normale da Pian del Re (09/08/12)
    Sautron, Portiola (Colli) da Saretto, giro per il Rifugio Stroppia (13/07/12)
    Piatta (Colle della) anello da Dronero per Montemale Bottonasco Pratavecchia (25/03/12)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (05/02/12)
    Piata o Plata (Bric la) da Sanfront, giro per il Colle di Gilba e San Bernardo (09/12/11)
    Muretto (Monte) da Pinerolo per Costagrande e Rocca Vautero (06/12/11)
    Sbaron (Punta) da Condove (04/12/11)
    Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro (20/11/11)
    Sea di Torre giro da Torre Pellice (02/10/11)
    Castelletto (Monte) da San Germano Chisone per il Colle Vaccera (17/09/11)
    Tivoli (Monte) o Bric Arpiol da Paesana, giro (04/09/11)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere (02/09/11)
    Chersogno (Monte) Giro del Monte Chersogno da Prazzo (01/09/11)
    Cristetto (Monte) da Pinerolo, giro del Gran Dubbione per i 7 Ponti (31/08/11)
    Ciantiplagna (Cima) e Colle dell'Assietta da Pourrieres per il Colle delle Finestre, discesa per il vallone Gran Cerogne (27/08/11)
    Albergian (Colle dell') da Laux, giro Val Troncea - Val Chisone per il Colle del Pis (26/08/11)
    Ruetas (Monte) e Monte Morefreddo da Pragelato per il Colle del Pis (24/08/11)
    Gran Guglia (Colletto della) da Prali, giro della Gran Guglia (24/07/07)