Enri78


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Giro di controllo per constatare le condizioni del sentiero e del materiale.
A parte gli ultimi 3 (duri) tiri da chiodare, solo un gruppo sosta da posizionare al posto di 2 spit provvisori sul primo tiro e tanta pulizia da fare alla base e lungo l'ultimo tratto del sentiero di avvicinamento. Una eventuale corda fissa per raggiungere "Dolmen" senza rischiare antipatiche scivolate.
Qualche poveraccio ha pensato di portarsi via la vecchia corda che usavo per le calate. Gli auguro numerose e meravigliose salite...ma non con quella corda.

Prima...e dopo

Prima...e dopo

Esposizione Sud-Est (foto del 20 Marzo 2018, ore 13:30)

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La tramontana di questa mattina ha spazzato via ogni nuvola, tanto da arrivare all'attacco sì intorpiditi dal paio di gradi sopra allo zero (24 in meno rispetto a quelli di ieri mattina in costa), ma con la roccia che ci si presenza dinanzi quasi del tutto asciutta.
Due tiri di corda che filano veloci (per fortuna, visto che siamo in ombra!!!). Il diedro è ahimè breve, ma offre un'arrampicata continua ed elegante, mai di forza. Una terrazza erbosa sopra la fessura spezza la continuità dei prossimi 15 metri, ma il camino sopra è pulito da erba e la roccia è ottima. L'arrampicata si mantiene anche qui tecnica e non banale, nonostante gli appoggi siano netti e numerosi.
In valle ci mancano i metri di sviluppo, ma le sensazioni sono quelle di montagna. E' una fortuna.
Un giro sulla rocchetta di vetta per due foto ricordo e giù alla macchina per una birra ed un panino al baretto di San Pietro.
Un sentito ringraziamento al compagno di cordata, Simone.


L1: il diedro.

L2: il breve camino.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Con Nico tutto avanti. i 4 tiri di Wojtyla gli danno il giusto feeling, così decidiamo che nonostante io sia demolito dalla full-day falesistica a Finale del giorno prima, Condorpass si possa provare a salire. Qualche perplessità per trovare l'attacco, ma alla fine riusciamo a trovarlo (cordoni su alberi in cima ad un canale all'inizio detritico e poi via via terroso).
Occhio come già detto al traverso del secondo tiro (non partire dritti verso un simpatico 6b+ come hanno fatto i ragazzi che ci precedevano e che successivamente si sono ritirati), ma cercare il resinato a sinistra rispetto alla sosta.
I passi chiave che ricordo sono il bombè del terzo tiro (per me di V+), il ristabilimento sopra la fessura orizzontale del quarto tiro (altro passo che richiede un pò di tecnica), l'untume del camino del quinto tiro e della fessurona del penultimo. Bello infine il traversino esposto dell'ultimo passaggio...da ciliegina sulla torta. Difficile avere un idea in merito ai gradi in una zona che non si conosce, ma secondo me qualche passo di 5c lungo la via lo abbiamo trovato. Detto questo, non a caso siamo partiti con un giro su Wojtyla proprio per non dover poi trovare sorprese su Condopass.
Materiale in ordine, segnalo solo di saltare i primi due resinati di sosta del secondo tiro per andare poi ad uscire su una seconda sosta due o tre metri più in alto, all'attacco della fessura del terzo tiro.
Salita in 3 ore e 10, rientrati al posteggio per comodo sentiero, scesi poi ad Introbio per le due classiche birre di defaticamento. Plausi a Nico, oggi come mai fermo e risoluto capocordata: il cuore oltre l'ostacolo! :D

Uscita via.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Via di introduzione alla zona di Lecco, dove non eravamo mai stati.
Con Nico, in superforma, che oggi tira tutto da primo (io demolito dalla giornata in falesia del giorno prima).
4 brevi tiri chiodati ad hoc, dove il passaggio sotto la lama è a mio modo di vedere il più interessante. Il resto sono tanti passetti in aderenza (quanto tempo che non si scalava così!) tra una presa e l'altra, dove è la testa a fare la differenza. Ottimo ingresso alla zona prima di salire a fare Condorpass, bella, logica e non banale via che abbiamo ripetuto in giornata.
Tornare!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Prima volta a scalare nella zona del Maggiorasca, piacevole sorpresa. La roccia coperta dai licheni del primo tiro ed un voletto per un appiglio saltato non frenano l'entusiasmo. Il luogo è incantevole e la chiodatura rassicurante (eccezion fatta per un tassello che evidentemente non ha fatto presa all'uscita del primo tiro).
Davanti a noi Rin e Simo, dietro Chri ed io, ancora sotto cordata a 3 per Miriam, Diego e Carletto...tutti a tiri alterni.
Tutto liscio fino al tiro di V, dove si scatena il diluvio. Rin e Simo sono gia sul penultimo tiro di III ed usciranno in vetta, mentre Miriam, due tiri sotto, decide di girare le corde. Io raggiungo Chri in S4 sotto l'acquazzone e visto che ho pensato bene di salire in t-shirt e che allo stesso tempo abbiamo lasciato del materiale sul tiro precedente per favorire la cordata che ci segue, decidiamo di fare dietro front provando a recuperare più materiale possibile dalla rampa obliqua del 3° tiro. Manca solo la muta, del resto è una discesa stile canyoning. :D
Raggiunta la base della via con 3 doppie (S4-S2/S2-S1), recuperiamo tutto ad eccezione di una fettuccia e due moschettoni ad inizio traverso. Lasciamo inoltre 2 maillons sugli spit di S4 ed S2 per le calate.
Scoli fradici, con Carletto in mutande tra i funghi, tra una risata e l'altra scendiamo alle auto, mentre puntualmente il cielo si riapre.
Piattone di ravioli come meritata consolazione e tutti giù a casa...a pensare alla prossima gita alla Rocca del Prete.
Grazie a Rin, "padrone di casa" qui in Val d'Aveto, e a tutta la banda per l'ottima compagnia.

La Rocca sulla via del rientro. Alla prossima!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
La mia prima via in pieno stile avventura, nei luoghi dove sono cresciuto e che più amo. In cima all'avancorpo, un pensiero è andato ad Ale, amico recentemente scomparso con il quale, allora adolescente, attraversai per la prima volta questo meraviglioso angolo dell'Orba.
Un enorme ringraziamento va agli amici Simone e Nicholas, che hanno voluto seguirmi in questa piccola, ma per noi ambiziosa, avventura.

Sviluppo via.

S1

Attacco via.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Con Nico, diretti verso il cuneese, fermati ancora una volta dal maltempo previsto su tutto il nordovest.
Ripieghiamo, nonostante il diluvio previsto per le 12, su Perti Nord, con la premessa di partire "presto".
Alle 9 siamo all'attacco (alla faccia del presto!). Decido di partire da sopra il masso, facendomi lo sconto sul passaggio da sotto...che non vedo logico, come non vedremo logici altri due passaggi più in alto, nel corso della mattinata.
I tiri scorrono bene, nonostante oggi non si opti per il comando alternato. Niente impicci con le corde, le soste sono tutte supercomode e con le due mezze si va su che è un piacere. Unico appunto va al passo di 6a un pò più che forzato, il quale spezza l'armonia della linea logica della via ed il passaggio così ravvicinato ad Aprosdoketon sull'ultimo tiro. Comunque roba di poco conto: la via è divertente, protetta intelligentemente ed integrabile a piacere per fare un pò di didattica sull'uso delle protezioni veloci. Usciti sulla rocca si scatena il temporale...giù di corsa alla Scaletta a godersi il diluvio davanti a 2 (x2) ottime IPA e due panini da urlo.

Nico sull'uscita di L2

Nico sull'ultima lunghezza. Notare l'adiacenza dei resinati di Aprosdoketon...

Uscita via, con le prime gocce sulla testa!

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La calura estrema in città fanno si che oggi il bosco sia affollatissimo. Tutti in cerca di un pò di fresco.
Un gruppone da Genova ed una gradita visita da Novi Ligure ravvivano la base della falesia. I tiri centrali i più gettonati.

Shea (5b)

Panoramica falesia.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La lama...o meglio dire "ciappa"...dell'ultimo tiro è appesa lì...mi sono guardato bene dal tirarla anche perché per chi assicura non c'è modo di ripararsi da un eventuale distacco.
Segnalo che non ci sono neanche più i vecchi cordini che permettevano di azzerare il passo. Risultato: se non volete tirare quella ciappa partite con un obbligatorio leggermente più alto nelle braccia.
Diretti la mattina presto verso il Mongioie, a Ceva ripieghiamo per un repentino cambio metereologico tornando in riviera. Un'afa pazzesca fin dalle 7, socio con un dito del piede rotto ed io con l'influenza...riusciamo ad uscirne, ma non senza difficoltà sull'ultimo passo.
La via merita...soprattutto la bella, atletica sezione del 4° tiro (i chiodi vintage fanno valore aggiunto!). Meno interessante il trasferimento del 3° tiro.
A tiri alterni con Andrea, sulla nostra prima via lunga insieme.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Il gelicidio dello scorso inverno ha tirato giù qualche grosso albero sul sentiero. Al momento (presto faremo un giro con la motosega...) si possono aggirare gli alberi caduti appena più a valle del sentiero.
Due orette al fresco in terra nostrana in alternativa alle roventi falesie costiere. Salite 4 vie, ripulite dalle piccole ricrescite. Materiale in ordine. Con Nico.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Varenna (Val) Prîe da Formîgoa (25/10/18)
    Canaloni (Rocche dei) Bocca di Lupo (22/10/18)
    Zucco dell'Angelone Karol Wojtyla (09/10/18)
    Zucco dell'Angelone Condorpass (09/10/18)
    Prete (Rocca del) Giovanni Cordani (12/08/18)
    Canaloni (Rocche dei) Via Fertobon (06/08/18)
    Perti (Rocca di) Panta Rei (16/07/18)
    Perti (Rocca di) Vecchie Beline (08/07/18)
    Serra (Rocca della, Falesia) (08/07/18)
    Serra (Rocca della, Falesia) (02/07/18)
    Monviso Via Normale o via Matthews da Castello (05/09/17)
    Alta valle Argentina Borniga (Placche di) (17/07/17)
    Manie (le) Falesia del Mammut (10/07/17)
    Reopasso (Rocche del) - Biurca Titti (09/07/17)
    Vallonetto (Testa del) Avancorpo Provare per credere (03/07/17)
    Alpette (Punta) Diedro Polare (19/06/17)
    Parete delle Stelle Modus Operandi (12/06/17)
    Serra (Rocca della, Falesia) (06/06/17)
    Pilastrino delle Coccinelle (Falesia) (13/05/17)
    Serra (Rocca della, Falesia) (09/05/17)
    Mottarone Viaggio nell'aderenza (16/04/17)
    Mottarone Beek (16/04/17)
    Perti (Rocca di) Aprosdoketon (15/04/17)
    Mottarone Balena Bassa e Balena Alta (Falesia) (20/03/17)
    Loreto (Paretone di) Via festival (13/03/17)
    Rama (Monte) via Guastavino (24/01/17)
    Verezzi Cento corde (Falesia) (18/12/16)
    Orbarina (Rocche dell') (11/11/16)
    Nasta (Cima di) Via Normale dal Pian della Casa per il Colle della Forchetta (09/07/16)
    Faggi/Fò (Rocca di) Via Andrea e Paolo (30/04/16)
    Pilastrino delle Coccinelle (Falesia) (25/04/16)
    Pilastrino delle Coccinelle (Falesia) (09/11/15)
    Orbarina (Rocche dell') (19/09/15)
    Scagiun da Lelua (01/06/15)
    Scagiun da Lelua (18/05/15)
    Pisanino (Monte) Dalla Bagola Bianca (05/08/13)