EmanueleAmoroso


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via costante nelle difficoltà, occorre prestare attenzione alle varianti, sempre comunque interessanti soprattutto dal secondo tiro al quinto. Alcuni passi (il camino del quinto e la fessura del penultimo tiro soprattutto) levigati dall'uso. Ma nel complesso tutto in ordine, come la chiodatura normale per vie di questo tipo. Facilmente integrabile con friends e cordini dove occorre. Attenzione ad allungare i rinvii quando la corda piega nei vari brevi traversi.
Giornata favolosa di inversione termica. Cielo blu e caldo. Finalmente percorsa questa storica via che da tempo si aveva in mente di salire. Grazie all'amico Emanuel che ha tirato tutto con facilità e decisione. Chiara in dubbio sul primo tiro, man mano ci ha creduto e ha trovato infine veramente bella la via.
Non concordo con le precedenti valutazioni, ma...fa parte del gioco!

Primo tiro in ombra

Terzo tiro

Placche

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Sentiero sgombro di neve sin'oltre il cassetto di Teppelonghe. Da li poca (20 cm al massimo), compatta e percorribile senza ramponi. Incontrato solo camosci in una giornata che definire favolosa è poco. Arrivati poco oltre l'ingresso nel vallone causa tempi stretti e il sole che a Lillaz, al ritorno, sparisce già alle 15.00

Gita in uno dei posti più belli non solo della Val di Cogne, ma di tutta la Val d'Aosta. Merita sempre. Di grande valore non solo paesaggistico ma storico culturale. Con Chiara, per la prima volta qui, entusiasta!

Vista dal Vallone di Acque Rosse verso la Val di Cogne (Grivola)

Verso il Colle di Acque Rosse
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Carini i primi tre tiri, meno interessanti gli ultimi. Non conoscendo questa parte di Albard abbiamo perso tempo nel cercare l'attacco. Fatto poi il primo tiro di Gary & Erik. Ma troppa gente in giro.
Con Chiara, felice (ma stavolta non troppo!) ad Albard.

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Tra le vie sinora percorse qui ad Albard, ci è parsala più impegnativa. Ottima la chiodatura che permette di affrontare in serenità (e con qualche aiutino) i passi più delicati. Soste in ordine. Roccia fantastica, asciutta. Su tutti splendido il 4° tiro e poi l'ultimo di 5C di Dr. Jimmy sul quale la via si conclude felicemente. Più continua di quest'ultima, più varia, offre la possibilità di un maggior impegno ,ma senza troppi patemi d'animo.
Con Alex e Davide per la prima volta qui ad Albard, entusiasti. Ai quali va il ringraziamento di aver salito da primi i tiri più duri. E con Chiara che ha sempre un amore del tutto condiviso con Albard e l'arrampicata di placca in generale!

Alex sul 4° tiro

Giornata luminosa

Davide sul penultimo tiro di Dr. Jimmy

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Facile nel complesso, salvo il muretto del 5° tiro e la placca del 6° tiro. Roccia splendida. Chiodatura ottima. Per le due calate, mi pare che la seconda, da 30 mt scarsi, abbia la catena e la sosta da sostituire, ma probabilmente è cosa già saputa! Concatenata dopo Gatto-Nando, permette così di fare una bella salita e di godersi il panorama strepitoso!
Con Chiara, felice ad Albard!



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Finalmente sulle splendide placche di questa recente via ad Albard. Giornata spettacolare, ventosa, ma calda al punto giusto. La via nel complesso è bella, gradevole, con alcuni passi di V che non guastano: tutta da gustare per una arrampicata rilassata.

Con Chiara, sempre perfettamente a suo agio qui ad Albard e che ha poi avuto la bella idea di concatenare la via con Raggio di sole!

Panorama verso la Val di Champorcher

Primo facile tiro

Chiara sul secondo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella salita, con clima non invernale, ma senz'altro prossimo alla primavera...inoltrata! Concatenate le due vie, parecchia gente in giro. Primi due tiri di Ortofrenico sicuramente tra il 3c e il 4a. Il terzo tiro più impegnativo, corretto il 5a+ o il 5b. Quarto tiro sul 5a. Attenzione, i primi due tiri (facili) hanno sosta su un solo fix. Chiodatura in ordine, abbastanza numerosa. Per Schiavi della pietra disturba un po' l'unto in via nei tratti più impegnativi. Soprattutto la fessura di 5a prima del tratto su sentiero al 5° tiro: molto unta tale da avvicinarla per difficoltà più ad un 5b/5c. Trovato unto anche il primo tiro nei passi chiave.
Inutile ribadire la necessità del caschetto. Durante la salita si è sentita la caduta di una serie di blocchi molto grossi, presumibilmente su Condorpass.
Con l'ottima compagnia di Emiliana, Emanuel ed Alex. Nonché di Chiara che svolazza con la consueta agilità!

Primo facile tiro di Ortofresco

Schiavi della pietra terzo tiro

Il tiro untissimo in fessura

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Giornata teporosa, i laghi sono in ombra quasi tutto il giorno, per cui ghiacciati. Nelle zone al sole invece clima ottimo. Rifugio chiuso. Alcuni escursionisti in giro. Sentieri ben segnalati. L'ambiente risulta essere uno dei più belli delle Orobie, per panorama circostante e per bellezza del luogo stesso. Sicuramente da conoscere.
Con Mauro, ormai innamorato di questi posti.

Primo lago

Redorta

Conca del Barbellino

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Giornata fredda alla partenza (ore 9.30), poi sempre più teporosa. Anche oggi cielo azzurro e da Lecco in giù nebbia. Bella via, breve, mai banale, con passaggi interessanti e una chiodatura rassicurante dove necessita. Ampia possibilità di integrare.
Con il solito gruppetto del sabato e mia moglie Chiara sempre più eccellente su ogni tipo di roccia.

Prima lunghezza

Seconda lunghezza

Terza lunghezza

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella via, non così difficile come altre in zona, ma sempre da prendere con le pinze visti i pochissimi chiodi lungo i vari tiri. In prevalenza placca e fessure. Attenzione alla discesa, doppia dall'ultima sosta con anello di calata lungo il canale sulla destra faccia a monte. E poi una seconda doppia per superare un salto roccioso, da attrezzare su albero. Molti rovi nel tratto successivo di bosco.
Pur con il cielo coperto e il clima rigido, ottima giornata insieme ad Emanuel e mia moglie Chiara a suo agio sul verrucano di Rogno.

Attacco del secondo tiro

Spigolo del terzo tiro

Fessura del quarto tiro

[visualizza gita completa]