Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney

La gita

sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: polverosa

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: Ailefroide (aperto anche fino a Pre de Mme Carle)

quota neve m. :: 1900
CANALE STUPENDO, da non perdere.
Si parte da Ailefroide, si segue il sentiero per il Rif du Pelvoux, poi però ci si mantiene ai lati del fiume del Vallon du Selè, senza alzarsi troppo; dopo una leggera salita, si nota l'evidente conoide sulla dx orografica.
Conoide di 200 m, entrando nel canale sci a spalle, ci sono alcune tracce e solo di salita, ma si fermano dopo un centinaio di metri.
Quindi..900 m di canale da tracciare, fino a 2600 dura con accumuli locali di farina, oltre solo farina, in alto una trentina di cm.
Lungo lungo, ma con cambi regolari e con calma in meno di 5 ore siamo alla Brèche Victor Chaud.
Da sotto sembrava largo abbastanza, in realtà la parte alta è larga circa un metro, con fondo pietroso. Scendere dalla Breche con gli sci aumenterebbe molto la difficoltà. Presenti alcuni cordini per eventuali calate-soste.
Discesa:
i due Luca si posizionano alla fine della prima strettoia finale, io ed Andrea un po' più in alto, per costruire ampie e comode piazzole. Per noi 5 curve, poi strettoia dove è necessario controllo dello sci per curvare (poco più di 2 metri di larghezza, dopo molti passaggi affiora qualche pietrolina, drittino). Poi il canale si allarga, spazio per tutti, gran farina compressa, un po' tanta, almeno ce n'è per tutti.
Da 2600 in giù fondo duro, la stanchezza si fa sentire, ci si "trascina" fino al conoide, dove ci attende un firn XXX.
Poi si scende sulle sponde del fiume su resti di valanghe, non troppo fastidiosi.
Attenzione: se prende sole, il lato sx orografico del canale tende a scaricare: essere rapidi e sostare in zone sicure.
Con le condizioni attuali, basta una sola picca, coltelli utili ma non indispensabili per il luungo conoide



Oggi per la prima volta squadra Pinerolo-torrese, i tre ragazzini (io, Luca, Andrea), e Luke Snowdrops, che ha degli sci e delle picche troppo belli. Buona la prima!
Avevamo paura che fosse straaffollato (è troppo estetico), invece oggi solo noi quattro!
Come gita di ripiego, non c'è male...




Gita caricata il 17/04/11

Le foto

in salita, prima del pianoro da dove si vede il conoide
Vallon de Selé
Eccolo, lungo conoide
inizio canale
ci si aspetta oggi
anfiteatro naturale
tanto battete anche voi
manca ancora un bel po' quando si vede la Brèche
in giù
troppo stretto per sciare
Snowdrops dalla cornicetta sonnitale, ultimi metri
ultimo passo
in discesa uno alla volta, o cadono pietre
i Luca spiazzolano là sotto
Andrea si crea un attico per calzare gli sci
poco prima della prima curva di Snowdrops, con i 179 non è facile
prima curva per Endrius
preparazione seconda curva
parte alta
spazi esigui, e pendenza
distanziati
Pelvoux, con la nuvola di Fantozzi
sincronia
un pendio, tre interpretazioni
in fila
firn XXX
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: 5.3 :: E2 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1510
quota vetta/quota massima (m): 3142
dislivello totale (m): 1632