Lenlon (Fort de) da Val des Prés

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

quota neve m :: 1300
Breve precisazione: per non introdurre una nuova gita, ho abbinato quella fatta oggi all'it. qui descritto, visto che ne ricalca gli 8/10. In realtà la meta è stata la bella cima, che corrisponde alla massima elevazione della Crete de Lenlon, 2602 m, quindi 100 m più alta della quota del forte. L'itinerario è totalmente sicuro e consigliabile. Questa cima è ben visibile ed attira l' attenzione per i suoi ampi plateaux scendendo dal Monginevro verso Briancon. L'it. è di 1200 m di dsl.
Ma veniamo alla gita: lasciata l'auto a La Draye 1410 m, saliamo per prati e sulla strada del Col Granon sino a 1600 m con neve crostacea; dai 1600 la neve diventa farinosa ed abbondante. Sino alle case di Granon c'è traccia di ciaspole e motoslitta lungo la strada, che però la si taglia in molti punti. Dopo le case seguiamo la traccia di un solitario skialp che ci porta in uno splendido lariceto, che risaliamo sino al suo termine. Lì si aprono gli ampi plateaux che conducono o verso il forte o sulla nostra cima. Li risaliamo facilmente fin sulla cima. Il tempo è stato magnifico in questa zona, dalla quale ammiriamo il passaggio di nubi che vanno altrove. Sino a 2350 m non c'era vento; lo abbiamo trovato sui pendii aperti insieme a un bel freddo. In cima invece niente vento e il sole cercava di addolcire le temperature invernali. In discesa: neve su croste portanti o che si sfondavano facilmente fino a 2350 m. Da questa quota fino a 1600 m farina da favola, 30 cm su un bel fondo. Spettacolare la discesa nel lariceto, goduriosa lungo la stradina, della quale si tagliavono la più parte dei tornanti. L'ultimo tratto era ormai una pista battuta dalla quale non bisognava andar fuori per via della crosta imperante.
Il gruppetto dei Magnifici 7 (o quasi!) era composto da Valeria, Gianni, Marco, Franco, Paolo, Pasquale ed il sottoscritto.

Gita caricata il 26/12/10

Descrizione completa dell'itinerario