Tibert (Monte) da Santuario di San Magno

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn

neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn

quota neve m :: 1200
Dato che ieri vallero ha dato una valutazione positiva di questa gita, anche noi, ieri sera, abbiamo optato per il Tibert.

La scelta è stata azzeccata.

Siamo partiti alle 5 (ora legale) da Genova, sci ai piedi alle 8.30. La salita si è presentata da subito ottima e il paesaggio splendido. Solo un sottile stato da rigelo complicava in alcuni punti la salita, ma senza particolari problemi (i rampant sono rimasti nello zaino). Siamo saliti briosi, giungendo in vetta alle 11.40. Da lassù, meravigliosa vista sull'Argentera, il Monviso, le Alpi Liguri e Marittime e a perdita d'occhio sulle Alpi più a Nord.
Una delle migliori discese (calzati gli sci alle 12.35), seppur non lunghissima, su primaverile divertentissima e scorrevole, un vero spettacolo. Solo un paio di sfondamenti a un centinaio di metri dal Santuario, ma ormai eravamo arrivati.

Ottima scelta!
Manù ed io.

Una vera delizia il vin brulè di Manù, che ci ha ancor più allietato la già bella salita.

Gita caricata il 28/03/10

Le foto

A pochi minuti dalla partenza
Lo spettacolo dalla vetta gurdando verso Sud
Il re di pietra ci guarda
La discesa
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1761
quota vetta/quota massima (m): 2647
dislivello totale (m): 886