Servagno (Monte) da Preit

La gita

Sciabilità :: ** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti

neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante

neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura

note su accesso stradale :: Noi per precauzione abbiamo messo le catene pur avendo le gomme term.

Gita di lunghi spostamenti (alla fine il GPS marcava 18,6 Km). Giornata fredda con qualche velatura ma assenza totale di vento. Nel risalire la strada che porta al Colle del Preit si attraversano due grosse slavine e alcuni metri di pendio ghiacciato dove sono consigliati i coltelli e molta attenzione. Arrivati in prossimità del ripido pendio che porta al Passo Bernoir non convinti della sicurezza del manto nevoso abbiamo dirottato per un pendio a sinistra del passo con la speranza di poterci raccordare al percorso descritto, ma arrivati a quota 2550 m in un punto panoramico e severo non potendo proseguire ci siamo fermati. In discesa arrivati in prossimità del Colle del Preit abbiamo ripellato e risalito il pendio (circa 150 m) fino alla lapide degli Alpini (2147 m). Itinerario consigliato per evitare il tratto ghiacciato del mattino. La qualità della neve è ovviamente quella che si trova in questi giorni nelle nostre Alpi. Nella parte alta un alternarsi di tratti di neve dura poi sciabile poi improvvisamente crostosa. Da quota 2100 m in giù decisamente marmorea e ondulata. Speriamo che nevichi. In compagnia di Davide, Attilio, Ettore, Tonino e Stefano in 4 del CAI ULE Ge-Sestri.(Gruppo Larice).Aggiunta traccia GPS

Gita caricata il 03/01/10

Le foto

Attraversamento slavina
Passo Bernoir sullo sfondo
Verso quota 2550 m
Punto di arrivo (2550 m)
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1541
quota vetta/quota massima (m): 2757
dislivello totale (m): 1216