Corno Grande - Vetta occidentale Direttissima

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Presa la prima funivia (ore 8.30) in mezzo a soli sciatori. I temporali del giorno precedente hanno messo due/tre dita di neve fresca oltre i 1800 m su fondo portante per tutto il percorso. Salito alla Sella di M. Aquila seguendo il sentiero estivo tracciato (pendio finale di oltre 40 gradi con cornice), quindi, essendo solo, non ho rischiato la direttissima e ho seguito la via normale dalla Sella del Brecciaio e dal versante ONO. In vetta in 2h30 alle 11.15. Con innevamento completo la gita è tutt'altro che escursionistica e si superano per lunghi tratti pendii piuttosto ripidi; a mio giudizio in queste condizioni la difficoltà può essere valutata intorno a F+. In cima sono stato raggiunto da 4 scialpinisti saliti dalla direttissima ai quali ho chiesto ragguagli sul canale, che poi ho disceso accorciando di molto il ritorno. Canale complessivamente non difficile (300 m con pendenza media di 40 gradi e strettoia un po' più ripida 100 m sotto la cima).
Nonostante l'ora e l'esposizione neve ancora ottima fino a campo imperatore, raggiunto stavolta per cresta passando dal rif. duca d'abruzzi (crestina affilata, seguito a tratti il percorso del sentiero estivo sul lato campo pericoli per ripidi pendii a 40 gradi).
Ambiente spettacolare, niente da invidiare alle Alpi.
Dopo sei anni dal primo incontro con il Gran Sasso, bella soddisfazione.

Gita caricata il 04/05/08

Le foto

il percorso di salita dalla normale
la vetta
canale della direttissima
percorso della direttissima
Descrizione completa dell'itinerario