Grand'Uja da Grange Ciapè per il lago Falin

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

Una delle mie salite più avventurose di quei primi anni di montagna
Il mio amico Claudio era patito di questi itinerari avventurosi di scoperta.
Quindi salimmo l’Uja dal Lago Falin, affidandoci imprudentemente alle indicazioni di una guida tutta piena di " facili roccette" e "divertenti arrampicate" che non erano tali. Infatti dovemmo superare, da inesperti escursionisti quali eravamo allora, un traverso su roccia percorsa da uno stillicidio continuo. Non so come facemmo a ritornarne interi. Il resto fu bello e divertente, ma non ce lo godemmo al pensare di dover discendere il canalino.
(dal mio opuscolo "Sentieri di un tempo" pubblicato nel Dicembre 1994)



Gita caricata il 19/03/20

Le foto

L'alba salendo al colletto prima del lago Falin
La barriera rocciosa con il canalino obliquo (e bagnato) da salire
Punta dell'Ujetta e Palon salendo l'ultimo pendio
Il pendio di salita all'Uja
Il Rocciamelone
In vetta (nemmeno più la forza di stare in piedi....)
Claudio in vetta
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Nessune segnavia
difficoltà: EE/F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1613
quota vetta/quota massima (m): 2663
dislivello salita totale (m): 1050