Rocca La Meja da Preit, anello della Rocca

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti

neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata

neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante

note su accesso stradale :: neve dura poche centinaia di metri dopo la sbarra

quota neve m :: 1600
Giro facile con dislivello contenuto e senza difficoltà tecniche. In caso di forte innevamento, valutare il percorso migliore da seguire nella risalita del pendio che porta alle Grange Chiacarloso ed al soprastante lago e la parte superiore del pendio di discesa. La carrareccia di salita è interessata da alcune piccole valanghe a lastroni, superabili agevolmente in quanto assestate. In tutta la parte superiore della gita neve abbondante ma poco consistente e sfondosa (cedimenti del manto nevoso tra i massi). Neve in abbondanza anche lungo i pendii di discesa.
In alcuni punti della strada che scende dalla Grangia Culausa piccole valanghe a lastroni hanno quasi totalmente riempito il tracciato ma si superano agevolmente con le ciaspole sulla neve ammorbidita dal caldo (in caso di rigelo occorre fare un po' di attenzione).

Giornata bellissima dalle caratteristiche (ahimè) già troppo "primaverili". Visti alcuni scialpinisti alle Grange Chiacarloso ed un nutrito ed agguerrito gruppo in discesa dalla sella alla sinistra della Rocca.


Gita caricata il 25/02/20

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1540
quota vetta/quota massima (m): 2246
dislivello totale (m): 700

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale