Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

note su accesso stradale :: senza problemi

In realtà oltre al M. Croce dell'Ubacco ho proseguito per P. del Bric, M. Saret Alto, Rocce del Merlo, Rocca Serneis e M. Moura. Per le prime tre facili cime percorso in ordine, mentre per le restanti condizioni non sempre ottimali, tra foglie secche, ghiaccio e neve. In realtà ghiaccio e neve seppur presenti non hanno ostacolato come invece è stato per le foglie secche. Da considerare anche che ci sono tratti discretamente ripidi e senza tracce di sentiero.

Per concludere il percorso e per evitare di ripercorrere a ritroso la faticosa cresta Rocce del Merlo, Rocca Serneis dal M. Moura, decido di puntare al Colle Sappè da dove a tratti su neve scendo ad intercettare la strada sterrata che costeggia i versanti Nord-Est di Rocca Serneis e M. Moura fino a giungere al Colle di Valloriate. Da qui fino al Colle del Bal dove imbocco il sentiero P43 che in seguito diventa una pista forestale portandomi sul fondovalle. Da qui rientro a Moiola grazie all'Ippovia della Valle Stura.


Gita caricata il 22/02/20
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 690
quota vetta/quota massima (m): 1243
dislivello salita totale (m): 624

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale