Tibert (Monte) da Santuario di San Magno

La gita

Sciabilità :: ** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti

neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante

neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata

quota neve m :: 1800

attrezzatura :: scialpinistica

Messo sci appena sotto i due pali in ferro prima del pianoro sotto le baite diroccate. Prima neve solo a tratti e con parecchie interruzioni per cui leggero portagè di circa 10 minuti. Poi neve continua, dura ma abbiamo messo i coltelli solo appena sora il cippo. Giunti in vetta quasi sci ai piedi (fermati appena sotto la croce per Eolo molto presente), scollinando con qualche attenzione sul lato Intersile. Aspettato un po' in cima per sperare in un ammorbidimento della neve ma niente complice anche le velature la neve nella parte alta è rimasta sostanzialmente marmo. Dapprima scesi sulla dorsale che divide dal lato Intersile dove poi abbiamo trovato neve più morbida che ci ha permesso qualche curva. Poi stop per mancanza neve e qualche decina di metri di dislivello a piedi per ritrovarla. Ricollegati poi all'all'altezza del Gias Intersile alla strada che comincia a bucarsi. (qualche tratto con cautela su erba e pietrame vario). Poi sfruttando le lingue residue giunti alla macchina lasciata al bivio sopra il Maraman. Speriamo che nevichi presto sennò è dura.....
Alle prossime
Oggi con Davide. Prima di noi in vetta due dame di Dronero. Visti altri salire mentre scendevamo. Un saluto agli utenti RRM sentiti dall'itinerario

Gita caricata il 13/02/20

Le foto

Appena sotto la Croce
Descrizione completa dell'itinerario