Bric (Il) da Bersezio

La gita

Sciabilità :: *** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti

neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante

neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata

quota neve m :: 1700

attrezzatura :: scialpinistica

Partiti da Argentera abbiamo salito i prati all'ingresso del paese costeggiando la bastionata rocciosa soprastante per guadagnare, con un lungo traverso verso est, i pendii superiori. Neve dura in questo tratto con alcuni brevi passaggi con innevamento al limite.
Verso q. 2000 si apre un mondo diverso, pendii ampi contornati da guglie rocciose, davvero un bellissimo ambiente che accompagna la salita sin sotto il passo Peroni. Di qui sci in spalla e ramponi per un corto ma ripido canalino sopra la casermetta che adduce alla breve crestina finale, con un paio di passaggi non difficili ma che danno tono alla salita. Panorama grandioso in cima. Discesa diretta per il pendio sud su neve ancora dura ed un pò irregolare nel tratto in alto, nonostante l'ora (13.30), poi progressivamente migliore con alcuni tratti in primaverile più liscia ma unicamente nella parte bassa.
Traverso finale in leggera salita a riguadagnare i prati prima di Argentera con le ultimissime curve su neve rigelata.
In compagnia di Mattia, Gianluca, Fabrizia e, ad apprezzare le valli occitane, Federico e Giulio (forse il primo romano de Roma sul Bric...): bravi!

Gita caricata il 13/01/20

Le foto

Sugli ampi pendii a metà salita
Verso la casermetta del passo Peroni
Fabrizia nel canalino finale
Uscita in cima per cresta
Il Bric
Partenza dalla cima
Giulio tra i torrioni della parte alta
Alè Federico!
Sciata relax verso il basso
Il Bric visto da Bersezio
Descrizione completa dell'itinerario