Chajol (Mont) da Casterino, anello

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Gita abbastanza semplice , in buona parte su sterrate . Unico tratto un po' più difficile è la cresta che scende dallo Chajol alla Baisse d'Ourne . Visitabile ( con torcia ) e in buone condizioni il forte sotto l'Agnellino . Abbondanti tacche gialle nel sentiero tra la Baisse d'Ourne e Casterino .
Bell'anello e bella giornata . Alle 8 c'erano 6° a Casterino ed il pile ha fatto piacere durante la prima parte della salita nel bosco . Il sole mi ha raggiunto quando sono arrivato quasi alla Baisse de Peyrefica . Da lì , facile salita allo Chajol , incontrando un grosso gregge di pecore con pastore e tanti cani al seguito . Sono sceso lungo la cresta sud alla Baisse d'Ourne , sono salito sull'anonimo Mont Ourne ( 2120 m.) , e ho fatto un salto al bel forte sotterraneo prima del Monte Agnellino , entrando solo nelle prime sale . Dopo la vetta dell' Agnellino , ho continuato sulla dorsale sino alla successiva Cime du Pretre ( 2140 m. ) con malconcio pilastrino orientativo in vetta . Tornando indietro , alla Baisse d'Ourne ho preso il sentiero a sinistra , taccato di giallo , che scende presso Casterino , trovandolo un po' rovinato in basso . Nonostante la bella giornata , nessuno in giro tranne qualche ciclista . In compenso parecchie grasse marmotte . Anello di 15 km abbondanti per un dislivello totale di poco superiore ai 1000 metri .

Gita caricata il 16/09/19

Le foto

Uscendo dal bosco , spunta il Bego
Alla Baisse de Peyrafica
Rocca dell' Abisso
Anticima dello Chajol
Ripetitore sulla cima dello Chajol
Crinale di salita , dalla vetta dello Chajol
Ampia frana sulla pendici del Mont Ourne
Interno del forte sotterraneo del Monte Agnellino
In vetta al Monte Agnellino
Pilastrino orientativo in vetta alla Cime du Pretre
Descrizione completa dell'itinerario