Nantillons (I Pointe de) Guy Anne l'insolite

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Via semplicemente stupenda! Attualmente per andare all'attacco possono anche non servire i ramponi se si sta bassi sotto il ghiacciaio; noi li avevamo e al mattino li abbiamo usati per attaccare in modo più diretto attraversando i nevai alla base della parete.
Attacco abbastanza evidente in diedro ascendente verso sx subito a sx dell'evidente diedro lama di Amazonia Direct (ottimo lo schizzo di Piola). Segnalo che la prima sosta ha uno dei due spit mozzato, forse da caduta sassi; si può rinforzare bene con un nut a dx. Il secondo tiro non si ferma alla prima sosta che si vede anche da sotto (a chiodi) ma prosegue ancora per alcuni metri in placca (2 spit) fino a sosta comodissima con terrazzino.
L3 e L4, come detto dai ripetitori, sono i tiri chiave. Quasi tutti da proteggere (due spit su L3 uno su L4), sempre benissimo, sia con friend che con nut piccoli (soprattutto L4). Scalata molto esigente su roccia di qualità incredibile.
I tiri successivi sono leggermente più facili ma mai banali. Purtroppo non abbiamo fatto gli ultimissimi per via dei tempi che dovevano includere la discesa a valle.
Discesa velocissima con doppie in via, alcune delle quali concatenabili; volendo si può scendere praticamente ovunque visto il numero di vie sulla struttura.
Rifugiste del rifugio dell'Envers simpatiche e abbastanza disponibili, sebbene non prodighe di informazioni sulle vie.
Ultimo trenino da Montenvers alle 18:30; scendere dal rifugio, complici le ferratine e le risalite sulle scale dalla mer de glace, a noi ha richiesto quasi 3 ore.
Ferragosto di qualità con Cate, posto semplicemente incredibile!

Gita caricata il 26/08/19
Descrizione completa dell'itinerario