Manico del Lume (Monte) da Recco, traversata a Rapallo

La gita

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle

note su accesso stradale :: ok

Oggi andiamo a cercare il sole in Liguria al Manico del Lume. In realtà la giornata è nuvolosa con nebbia, poi migliorerà nel pomeriggio. Partiamo da Recco (difficoltà nel trovare parcheggio, solo a pagamento). Dalla stazione andare a dx dove si trova l’indicazione per il Manico del Lume (4 h.) Seguiamo i bollini a triangolo vuoto. Primo tratto su scalinata con un caldo umido tanto che sudiamo come bestie …. Raggiungiamo il Santuario di Caravaggio in splendida posizione anche se noi vediamo poco per la nebbia.. Scendiamo al Passo del Gallo e raggiungiamo un altro colletto dove prendiamo il sentiero che passa per la cresta raggiungendo prima il Monte Bello m. 713 e poi il Monte Borgo m. 732. In questo tratto il sentiero è disagevole e a tratti invaso da vegetazione. Su sentiero non segnalato scendiamo al Passo Serra dove ritroviamo i segni. Saliamo all’antecima del Manico del Lume e con delle catene scendiamo e risaliamo fino alla cima vera e propria. In questo tratto ci sono diverse catene che aiutano ma ha volte anche superflue. Il percorso è semplice e da fare con un minimo di attenzione soprattutto con terreno bagnato. Dal Manico del Lume l’intenzione era di andare verso il Santuario di Montallegro, ma la vista del crinale con altre salite e discese, il tempo non bellissimo e un po’ di stanchezza ci ha consigliato di scendere su un sentiero non segnalato che puntava verso Rapallo. Abbiamo seguito questa traccia e siamo giunti a Ghignero. Poi su strada asfaltata (oltre 7 Km) passando da S. Andrea di Foggia e S. Pietro di Novella abbiamo raggiunto Rapallo. Una volta alla stazione abbiamo preso il treno per il rientro a Recco.
Gita nel complesso un po’ deludente (forse anche per il tempo) con sentieri disagevoli e a tratti faticosi e abbastanza lunga (quasi 20 Km).
In compagnia di Giorgio e Pier Albino.
Incontrati tre escursionisti.


Gita caricata il 12/06/19

Le foto

Recco
Santuario di Caravaggio
la vegetazione è invadente ...
sembra essere nella cresta tra il Biellese e la Valle d'Aosta per la nebbia ...
Monte Bello m. 713
Monte Borgo m. 732 con alle spalle il Manico del Lume
Discesa dall'antecima
Ultimo tratto prima della cima
Manico del Lume m. 801
Descrizione completa dell'itinerario