Malinvern (Monte) cima NO Couloir Dufranc

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: strada ben percorribile quantunque stretta ma ben asfaltata fino al divieto.

Estesi acquitrini una vera e propria palude a monte del rifugio, annunciano la prima neve che non sara' portante sulle prime.
Un buon rigelo si comincia ad avere all'inizio del pianoro a una quota attorno ai 2200m.,che sara' addirittura potente nel canale, e tale da consentire una progressione al suo interno per una volta tanto, un po' come Dio comanda.
Ottima la situazione anche sulle creste, piede dentro mediamente un passo su dieci, a riprova che la situazione relative alle condizioni in quota si va gradualmente mettendo in linea con la stagione.
Una cornice sporge piu' del solito appena lasciata la prima delle cime che si raggiunge dopo aver salito il canale e il restante tratto di pendio cresta che intercede.
E' sufficiente stargli a una certa distanza.
Per il resto tolto il tratto esposto che non ha dato alcun problema grazie alla neve ben assestata, tutto abbastanza nella norma.
Alternanza di tratti a scendere dalla cima maggiore (che gia' aveva preso parecchio sole), a sfondare alla grande, ad altri con fondo duro per il piacere sottile di galleggiare tutte quelle volte che si puo'.
Gia' da distanza si intravvedono i cordoni per la calata nel canale che ho utilizzato per minimizzare i tempi di rientro, per il timore di trovare un paciocco all'atto di chiudere il tutto ad anello, gia' prima ancora di accedere al passo del Lupo.
Invece il contrario, la neve non aveva smollato minimamente, e duro il fondo e' rimasto in barba alle temperature ormai alte, per lungo tratto ancora al di qua' del passo, diciamo fino alla base del conoide.
La musica e' poi cambiata in peggio all'atto di uscire dall'ultima neve, a saltare da una zolla all'altra tra un mare d'acqua giu' da tutte le parti, cercando di seguire quanto piu' da vicino possibile il tracciato del sentiero ( bollini rossi su pietre e alberi) e ritrovare un po' di asciutto. Questo ormai a poca distanza dal rifugio, che a detta dei gestori presenti al mio passaggio, mi han dato notizia che questa domenica gia' aprono i battenti.

Un Grazie a Marco B. e Marco G. per tutte le info da loro avute anticipatamente in merito a questa salita, a parte tutto di gran soddisfazione.

Gita caricata il 30/05/19

Le foto

il canale dall'alto..
nella sua parte centrale..
lieve spolverata usciti al colletto..
dalla cima nord ovest di fronte la sud est..
cornice pronunciata all'inizio della traversata di cresta..
gran parte del percorso di cresta dalla massima depressione tra le due cime..
traguardo solo a meta'..
la doppia che porta ad accorciare le distanze e tempi di rientro..
il canale che solca la parete per intero fotografato in fase di discesa.
Descrizione completa dell'itinerario