Barmaverain (Punta) da Surrier

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: ok fino a Useleres

quota neve m :: 2100

attrezzatura :: scialpinistica

Strada percorribile fino a Surrier sia pur con qualche sassolino giu' dalle scarpate da evitare con un po' di attenzione.
Un ora di spallaggio, sci ai piedi dal pianoro all'altezza dell'Alp du Mont Forciaz.
Sempre a galla fino al deposito sci grazie alle temperture rigide del mattino che hanno mantenuto il fondo bello duro
Questo relativo alla prima parte riguardante la salita.
Neve che ha tenuto bene (un velluto), anche per buona parte della discesa fino ad una quota sui 2300m. prima di finire in pappa in un istante.
Questo attorno alle due del pomeriggio.
L'ora tarda per la discesa si spiega nella perdita di tempo per il forte rallentamento ad arrivare in cima, dovuto a rigelo assente del tutto nel tratto finale, per le non trascurabili difficolta' nel breve tratto finale roccioso che forma la vetta stracarico di neve inconsistente, vuoto e fatica a fare la loro parte..
A sfondare al ginocchio lungo la cresta che unisce la Barmaverain alla vicina Punta di Fos, compresa nel pacchetto di oggi, per la Tinaz non c'e' stato nulla da fare avrei fatto notte con la montagna in queste condizioni..e poi la cosa non avrebbe avuto alcun senso..nonostante cio' bella discesa comunque a disegnare curve per diversi kilometri con sotto i piedi una primaverile da sballo.
E' la riprova che c'e' ancora troppa neve a costituire tutt'ora una seria insidia alle quote oltre i 3000m..



Gli unici in zona oggi a salirmi prima dietro poi avanti, tre skialp francesi diretti alla Becca di Giasson con l'obbiettivo primario di non far troppo tardi a scendere visto il rapido rialzo delle temperature tardo mattino..fretta che sinceramente non capisco..se si deve andare in montagna schiavi della neve a quel punto tanto vale..

Gita caricata il 23/05/19

Le foto

sul ghiacciaio di Giasson con al fondo la meta..
la cima di Fos salendo alla Barmaverain..
La Grande Rousse nord-sud e in primo piano la Punta Tinaz dalla Barmaverain..
consistente l'innevamento in alta Valgrisa..
Barmaverain e Grande Rousse dalla cima di Fos..
dalla cima di Fos di fronte sempre di Fos ma la Becca..sullo sfondo il Grampa..
la Cima di Fos dal colletto tra le due punte..
scorcio sulla Grande Rousse in fase di discesa..incontrasta regina della valle..
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1785
quota vetta/quota massima (m): 3472
dislivello totale (m): 1693