Serpentera (Cime di) da Pian Marchisio, anello per il Lago Biecai

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: umida

note su accesso stradale :: ok fino a Pian Marchisio, buone condizioni dei tratti sterrati

quota neve m :: 1800
Dal parcheggio di Pian Marchisio, sono tornato indietro di 500 m sulla strada fino al bivio con la carrareccia sgarrupata che immette nel vallone delle Rocche di Serpentera; la prima neve si incontra a circa 1800 m, ma tastandone la consistenza (rigelo solo superficiale) ho continuato ancora un po' su una dorsale pulita a destra, al termine della stradina, calzando poi le racchette nella conca soprastante. Rigelo appunto solo apparente, e solo sulla traccia di sci, fuori piuttosto sfondosa.
Carino il valloncello di salita, alterna pianori a brevi strappi più ripidi. Neve che salendo migliora come tenuta anche fuori traccia. Purtroppo la gita è abbastanza corta, e così in meno di due ore sono sotto le tre cime. Raggiungo prima la punta sud, un panettone nevoso con facile dorsale, quindi torno indietro e restando sul crinale (o poco sotto sul versante Ellero) tocco il modesto rilievo della cima centrale, e infine arrivo alla settentrionale dovendo togliere le racchette per mancanza di neve.
Discesa diretta dalla settentrionale, nonostante la poca neve si può scendere comunque racchette ai piedi, (io visto che le avevo tolte sono sceso per lingue d''erba e roccette fino al Colle di Rocche Serpentera. Da qui, breve digressione fino alla sommità delle Rocche stesse, che da questo versante appaiono come un altopiano erboso.
Non ho effettuato l'anello ma sono sceso dalla via di salita, ravanando non poco nei pendii più bassi a causa della neve sfondosa e senza fondo. Mi sono tolto il prima possibile dalla neve per rintracciare tracce su erba. Arrivatoa lla stradina anzichè seguirla ho scelto di seguire un sentiero (non molto evidente) che mi ha portato nella piana di Pian Marchisio, da dove ho goduto di una bella visuale sulla conca del Rifugio Mondovì.
Altri 4 scialpinisti sul percorso, molta gente sulla stradina per il Rifugio Mondovì. Bella giornata di sole, con vento non forte ma a tratti fastidioso e gelido. Approfittato delle relazioni dei giorni precedenti per venire a ficcare il naso in questa vallata a me sconosciuta. "peccato" che la gita sia un pelo corta potendo arrivare in auto a Pian Marchisio.

Gita caricata il 12/05/19

Descrizione completa dell'itinerario