Bellecote (Tète de), cima centrale da le Laus per il Versante Nord

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti

neve (parte superiore gita) :: crosta non portante

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: fino a Le Laus

attrezzatura :: scialpinistica

Si pensava di salire sull'Arpelin ma usciti dal bosco abbiamo visto il versante che sale dal colle completamente pelato ... intorno tanti canaloni e aveva già svalangato parecchio, rimanevano solo alcune cornici da cui ci siamo tenuti lontano. Bella traccia su pendio sostenuto, la neve ha retto bene, rampants non necessari. Arrivati alla cresta/colle a q. 2800 circa decidiamo che è la nostra vetta perché alcune cornici sconsigliavano di proseguire sia da una parte che dall'altra. Un local si era addentrato verso la cima più vicina, senza raggiungerla e ha sceso il pendio diretto, così noi tracciamo (con attenzione) sotto il colle per poi spostarci a dx verso dei roccioni per maggior sicurezza, crosta non del tutto portante, un pò faticosa ma sciabile.
Nella seconda parte del canalone troviamo neve trasformata e divertente, così come il rientro sulla pista di fondo fino alla strada.
Gita di scoperta, almeno per noi; tracciato il canalone del Pic de Côte Belle West e molti skialpers al col Perdu e verso il Col des Portes sotto il Pic de Rochebrun.
4 stelle anche per l'ambiente, in alto la neve potrà migliorare se il sole la compatta ancora... fino alla cresta BS
In 4 del CAI ULE GE Sottosez Sestri P. con Marcella, Marco e Renzo
Tempo stupendo, gran panorama e temperatura piacevole, poi anche caldo. Birra rituale all'Eden bar a Briançon

Gita caricata il 15/04/19

Le foto

il canalone di salita e l'Arpelin
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA :: F :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1750
quota vetta/quota massima (m): 2863
dislivello totale (m): 1113