Gran Pinier (le) da Les Violins

La gita

Sciabilità :: ***** / ***** stelle

quota neve m :: 1300

attrezzatura :: scialpinistica

Gita lunga e raccomandabile ad amatori di luoghi reconditi ma Ingaggiosi. Siamo ai margini degli Ecrins ma non si direbbe. La valle è bellissima e si arriva in auto poco oltre Les Mensal, da qui neve continua sulla stradina. Si tolgono gli sci soltanto per pochi minuti nell'ultimo tratto della mulattiera che sale a Dormillouse.
Valloni spettacolari si aprono di continuo.
Nella parte alta, usciti dal bosco, occorre prestare attenzione, verso quota 1950, a dirigersi a destra verso il valloncello secondario dove si trovano le Grange Palluel, raggiunte le quali è bene non farsi distrarre dalle numerose tracce di salita presenti, seguendo per errore una delle quali verso sud, abbiamo aggiunto tre quarti d'ora al gitone... Si deve invece continuare sul fondo del vallone verso Ovest e raggiungere il lago Palluel poco sopra. Da qui tutto evidente.
Dal colle in poi abbiamo trovato neve dura e lavorata dal vento. Volendo si sale con sci ai piedi anche sino in vetta ma l'ultimo tratto abbiamo preferito salirlo e scenderlo con i ramponi vista la qualità dell'innevamento. Come ci confermava un francese incontrato mentre salivamo, dalle vetta "la vue est superbe...".
In discesa valutare le condizioni della cresta; alle tre del pomeriggio (!) non aveva mollato nulla, nonostante il sole e l'esposizione Est. Dal colle in poi discesa formidabile con i pendii in pieno sud che erano ancora molto belli nonostante l'ora tarda. Il bosco in basso è ben sciabile e anche la stradina di rientro tutto sommato si percorre con meno fatica del previsto.
Con Bru.

Gita spettacolare che si presterebbe a molteplici varianti e concatenamenti interessanti. Posto in cui tornare...

Gita caricata il 31/03/19

Le foto

Dalla vetta, gli Ecrins
It is a long way...
Cresta finale
Scendendo verso il lago
Descrizione completa dell'itinerario