Belice (Cappella di) da Voira

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

note su accesso stradale :: No probl.

Bella escursione in sostituzione di gite skialp molto ventose ed anche per esaminare la zona sulle condizioni di innevamento. Il territorio percorso è ormai entrato nella categoria – lassù gli ultimi - . Partiti da Roncasso; alla piazzola, complimenti ad un volenteroso con la giovane famiglia che caparbiamente puliva un suo terreno da cespugli e rovi per farvi l’orto; subito dopo e fino a Nava la natura cerca di riconquistare la zona, annientata da un recente incendio che ha distrutto veramente tanto. Data la siccità in corso, le sorgenti solo al minimo. Su tutto il percorso, si notano purtroppo solo più i residui di antiche casette un tempo tutte caparbiamente abitate ed ora in totale abbandono; solo a Navetta ci sono ancora ottimi esempi di recuperi, fatti molto bene. Pochi sul percorso, ma tutti disponibili a dare informazioni. Alle grotte di Boira Fusca, la prima è visitabile solo su appuntamento mentre l’altra è accessibile, ma occorre prestare attenzione alle biscie chiare che si presentano appese a testa in giù e che non sono molto amichevoli. Alla cappella, la gente c’è, compresi tanti con il parapendio, perché si arriva in auto. Dalle info ricevute ed osservando, per le gite skialp alla testata delle Valli Ceresole e Soana, occorre un bel discreto portage poi in alto è buono.

Gita caricata il 13/03/19

Le foto

al bivio per le grotte di Boira Fusca
Bel recupero a Navetta
Chiesetta di Navetta
Sito agricolo ben tenuto
Antiche fatiche in abbandono
Altro sito ancora ben tenuto
Il bosco libero avanza
Fine pista, inizia il sentiero
In volo su Cuorgné
Condiz Sengie-Lavina
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 420
quota vetta/quota massima (m): 980
dislivello salita totale (m): 560