Porta Nera

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

tipo neve :: primaverile

note su accesso stradale :: OK

Splendida discesa in ottime condizioni anche se in alcuni punti obbligatori comincia ad affiorare il ghiaccio. I Breithorn , Polluce e Castore in condizioni pessime con molto ghiaccio affiorante. Meglio i 4000 lato svizzero. Dal Piccolo Cervino con due brevi risalite con le pelli si arriva sci ai piedi a Furì. La traccia attuale dalla Porta Nera fa attraversare molto a destra. Anche la discesa sul classico masso attrezzata con una corda a fondo canyon si può evitare e passare su neve a sinistra. Nel canyon comincia ad affiorare ghiaccio per cui bisogna prestare molta attenzione. Unico neo della giornata la caduta in un crepaccio , per fortuna credo senza gravi conseguenze, di un ragazzo di un gruppo appena davanti a noi in una zona che tutti ritenevamo sicura. Tanto per ricordarci che anche con gli sci su ghiacciaio e anche su itinerari molto battuti bisogna essere molto prudenti. Giornata con temperature miti, cielo blu cobalto e assenza di vento. Noi abbiamo preso la seconda funivia da Cervinia e prendendocela con relativa calma alle 14:30 eravamo a Furì. In compagnia del compagno di tante avventure Ettore (Gazzano) , Andrea, Alberto e Massimiliano.

Gita caricata il 28/02/19

Le foto

Verso la Porta Nera
Inizia la discesa
Panorami
Verso il passaggio obbligatorio
Zona dove è caduto il ragazzo nel crepaccio
Canyon
Descrizione completa dell'itinerario