Serpentera (Cima) da Ponte d'Ardua per Vallone del Salto

La gita

Sciabilità :: *** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: polverosa

note su accesso stradale :: Ok si lascia la macchina a Ponte d' Ardua dove è presente la sbarra

quota neve m :: 1600

attrezzatura :: scialpinistica

Ancora una volta il fascino selvaggio e primitivo della Valle Pesio mi ha spinto a una sveglia antelucana e a circa 11 km di portage.
In compenso da quota 1600 in su la neve non è niente male, in considerazione del fatto che ormai non nevica da molto tempo e tra vento e sbalzi termici le condizioni sono dappertutto poco invitanti.
La cima è mezza pelata ma comunque si riesce ancora a non togliere gli sci.
Sino a porta sestrera si trova neve dura e trasformata, Poi io mi sono tenuto tutto a sinistra nel Vallone non toccato da sole dov'è la neve si è conservata decorosamente.
Anche sotto il Garelli non è male, poi dopo il Gias Soprano di di Sestrera mi sono tenuto nuovamente tutto a sinistra in quanto l'innevamento risultava migliore.
Assolutamente consigliati i ramponcini e scarpe da trekking sul sentiero ghiacciato.

Ho incontrato tra persone che sono salita a piedi fino al Garelli.

Gita caricata il 12/01/19

Le foto

Cima senza neve
Impronte del lupo
pendio a Valle di porta sestrera
Curve Nella vecchia polvere
Rifugio Garelli con locali invernali operativi
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 915
quota vetta/quota massima (m): 2242
dislivello totale (m): 1400