Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia

La gita

Sciabilità :: ** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: altro

neve (parte inferiore gita) :: altro

quota neve m :: 1900

attrezzatura :: scialpinistica

Oggi ritorno allo Jafferau per una sgambata, terza salita di questa stagione sul percorso. Siamo saliti dalla pista primavera chiusa, e poi abbiamo imboccato il vallone di salita/discesa più vicino alla pista 33 dello Jafferau. Le condizioni della neve rispetto a fine dicembre sono cambiate: molto ghiaccio, anche vivo, sulla parte di pista primavera che si snoda all'ombra del bosco. Usciti dal bosco il ghiaccio non c'è più, ma la neve è dura, spesso marmorea. I coltelli sono a mio parere indispensabili per raggiungere la cima. Una volta arrivati in vetta abbiamo attraversato la cima verso la Testa del Ban e siamo scesi su quel versante su neve marmorea fino a ricongiungerci alle piste del Ban, che ci hanno regalato una tranquilla discesa. Tappa alla Capannina per uno spuntino corroborante al caldo sole pomeridiano
In compagnia di Andrea, Stefano, Gaia dai Bacini di Fregiusia. Durante la salita abbiamo incontrato Paolo, grande socio di tante scorribande per le montagne della Val Susa e del Brianconnaise, che si è unito alla comrbiccola iniziale. Grazie a tutti per la compagnia e la piacevole escursione. Urge davvero un apporto nevoso importante

Gita caricata il 07/01/19

Le foto

Descrizione completa dell'itinerario