Valsanguigno (Cime di) da Valgoglio

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

Partita con la frontale nel bosco buio. Da tanto che rimando queste cime! Forse l'ideale sarebbe (con giornate più lunghe) la traversata Pradella, Cime di Valsanguigno, Farno. In cresta e nelle varie pietraie, roccia meravigliosa: un verrucano lombardo granitico dal colore violaceo. L'unico passaggio delicato è la paretina in discesa dalla cima Orientale (in salita se si parte dal Pradella). Ma anche qui la roccia è solida ed è già una bella sicurezza! Solo, un po' bagnata nella parte bassa esposta a nord. Incontrati un camoscio ed uno stambecco e, al ritorno, qualche escursionista pomeridiano.


Gita caricata il 19/10/18

Le foto

Dalla baita di Presponte, il torrione a destra del Passo di Valsanguigno Nord
Roccette verso la Cima Occidentale di Valsanguigno
Lago Colombo e Pizzo del Becco dalla cresta. Dietro il Pegherolo
Cima Occidentale di Valsanguigno 2493 m. Dietro i Diavoli
Cresta verso la Cima Orientale di Valsanguigno e Pradella in fondo. Dietro la Presolana
Pradella e Lago Gelato scendendo dalla Cima Orientale di Valsanguigno. Dietro la Presolana
Paretina in discesa (in alto si vede un ometto che indica il passaggio). A destra la CIma Occidentale di Valsanguigno
Salita di fronte alla paretina. Dietro, il passo d'Aviasco
Cresta percorsa. In fondo la Cima Occidentale di Valsanguigno
Discesa al Lago Gelato
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 950
quota vetta (m): 2580
dislivello complessivo (m): 1600