Grande Ruine (la) - Pointe Brevoort Cresta Sud

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

note su accesso stradale :: normale

Bella via alpinistica di alta montagna su roccia ottima, completamente da attrezzare: abbiamo trovato un solo chiodo all'inizio della traversata del 3° tiro e un nut incastrato sul 4°, per il resto bisogna proteggersi e attrezzare tutte le soste. Per altro abbondano fessure per protezioni veloci e becchi su cui piazzare fettucce. Il canalino terroso di attacco è probabilmente più agibile ad inizio stagione con più neve, a fine stagione è veramente fetente, noi abbiamo risalito un diedro fessura sulla destra, che però ci è sembrato di almeno un grado (4c) più difficile del 3c dato dalla relazione. Segnalo tuttavia che alla prima breche si può arrivare raggiungendo la cresta più a valle del gendarme prima della breche stessa e aggirandolo dal lato Casse Deserte. Le condizioni attuali della normale alla Grande Ruine sono alquanto brutte: primi pendi del ghiacciaio in ghiaccio nero, accesso dalla terminale (ancora abbastanza chiusa) al colletto tra anticima e cima su ghiaccio nero coperto di terriccio (in discesa ottima sosta per doppia attrezzata su 3 spit (25 m fino a passare la terminale). Una cordata di 3 ragazzi francesi è passata arrampicando sulle rocce a destra (IV dichiarato)
Con Piero Bertotto, in una giornata che inizialmente pareva veramente minacciosa e che invece è poi mano mano migliorata regalandoci grandi panorami.

Gita caricata il 26/08/18
Descrizione completa dell'itinerario