Bernina (Piz) Via Normale italiana dalla Diga di Campo Moro

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: Strada ok fino ai parcheggi a Campo Moro

Ambienti splendidi e distanze himalayane da percorrere con dislivelli di tutto riguardo per la salita al Marco e Rosa e ritorno. Partiti da Campo Moro e si sale spediti fino a prendere il ghiacciaio dove la prudenza e il buon senso ci fanno optare per una salita protetta. Vista l'ora e la neve molle preferiamo la ferrata al canale e in circa 7 ore siamo al rifugio. Anche la ferrata, vista l'esposizione, non va sottovalutata e il primo tratto su scalette appese e mobili sopra la terminale con una sottile lama di neve come accesso consigliano prudenza e una doppia di una ventina di metri il giorno dopo in discesa. Rifugio affollato, qui arrivano solo gli alpinisti, pochi dall'Italia e molti in arrivo dai percorsi Svizzeri. La sera il tempo peggiora, inizia a nevicare e si va a dormire dubbiosi sul da farsi il giorno dopo. Al mattino il tempo è ancora nuvoloso, la visibilità è decente in basso ma le nuvole vanno e vengono sulla cima. Dopo la colazione alle 5 si parte, il tempo sembra reggere ma la visibilità non concede molto. Dopo il tratto di avvicinamento su neve si inizia il tratto roccioso che, anche se a tratti innevato con i ramponi si sale tranquilli tranquilli e l'abbondanza di fittoni e spit oltre a dare sicurezza tengono sulla via giusta. Un po di problemi sui tratti di cresta in neve affilati dove la mancanza di traccia coperta dalla neve fresca unita alla visibilità piatta danno un po' di vertigine e poca sicurezza al primo che passa (il sottoscritto), al ritorno basta mettere a fuoco le peste dell'andata ed è tutta un'altra musica... Comunque si arriva in vetta senza problemi dove veniamo raggiunti da una cordata partita dopo di noi. Purtroppo dalla vetta il tempo non concede nulla ad un panorama che dev'essere senz'altro strepitoso vista la vastità dell'ambiente in cui ci si trova... Discesa per la via di salita con qualche doppia nei punti più verticali e rientro al rifugio per una breve sosta prima di riprendere l'eterno rientro verso Campo Moro.
Bella salita e altra solenne ravanata in ambienti superlativi divise come sempre con Monica.

Gita caricata il 16/07/18
Descrizione completa dell'itinerario