Rateau (le, cima Est) dal vallone de la Selle

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Poco da aggiungere alal relazione di Matteo.
Il tratto finale del primo tratto di cresta rocciosa può essere completato o su tracce di sentiero un po' sfasciumoso, o seguendo l'aereo filo di cresta (bolli rossi). Consiglio senz'altro quest'ultimo, la roccia sul file di cresta è eccellente e con ottimo grip.
L'ultimo tratto di cresta può essere aggirato restando leggermente bassi sulla sx. Si passa in diagonale una placconata appoggiata, da fare in aderenza sfruttando le tacchette per gli scarponi, si torna in cresta a pochi metri dalla cima.
La Brèche al ritorno è il punto più pericoloso. Il terreno intriso d'acqua lascia cadere rocce grosse come palloni solo ad alitarci. Ci sono 3 soste, la prima e l'ultima sono inutili, mentre conviene proprio calarsi dall'intermedia non perché sia difficile da disarrampicare, ma per togliersi al più presto di lì. Corda da 30 doppiata è sufficiente. .
Attenzione sul ghiacciaio ai crepi a campana, sottilissimi a filo del terreno, da superare senza indugiare sui bordi.
Gita sociale del CAI Pinerolo

Gita caricata il 10/07/18
Descrizione completa dell'itinerario