Morgantini Alberto (Capanna) da Vigna, anello per il Passo del Duca e Rifugio Don Barbera

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

tipo bici :: front-suspended

Scroccato passaggio fino a pian delle Gorre, salita al Duca si spinge solo per passare la frana, (nevaio), per ora poche mosche, ciclisti affrettatevi!
Conca Carsene lussureggiante, qualche chiazza di neve per capanna Morgantini.
Ho continuato per la cengia verso colle della Boaria, interrotta solo da una lingua di neve breve ma che costringe a un passo expo bici alla mano: per ora meglio passare da sotto sulla caretera.
Discesa sulla Boaria ,molto piacevole, sono salito al mitico tornante, poi colle della Perla.
Da lì sono sceso a un gias in cerca di acqua, trovato un ruscello mi è passata l'ora e torno sui miei passi.
Dalla Boaria tengo la caretera e devio poi per tornare a capanna Morgantini, la stradina prativa passa vicino all'ingresso di un bel buco carsenico mi sa, prestare attenzione se si divaga.
Mi trascino fino al Duca e plano giù per il sentiero, un po' malandato x la tanta neve ma sempre scorrevole: ho investito una bella vipera e 200m sotto ne ho evitata un'altra: occhio! Specie a bimbi e cani..
Rientro a Chiusa Pesio con clima ormai estivo.

Giro grandioso: con un po' di tempo in più può culminare con un anello intorno al forte Tabourda.
Comunque col percorso da rientro forzato di oggi 55km e 2mila e più di dislivello.
Per ora la via del sale è chiusa a chicchessia che bruci nafta, per neve e qualche masso: unico ciclista, solo pedoni per lo più cruccofoni, ambiente garantito.


Gita caricata il 20/06/18
Descrizione completa dell'itinerario