Gran Paradiso Parete Nord

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

L'occasione era troppo ghiotta per lasciarsela scappare.
Si arriva allo Chabod senza ormai quasi toccare neve che inizia subito dopo la presa dell'acqua. Ottimo rigelo. La parete è in neve pressa dura nella metà inferiore, crostosa in quella superiore. Terminale di nuovo abbastanza chiusa. Le profonde tracce del we precedente sono scomparse e anche quelle di chi è salito il giorno prima. I temporali di inizio settimana hanno rimpolpato lo strato di neve in alto che ricopre il ghiaccio per 20/30 cm. In queste condizioni non servono viti e basta una corda da 30 m. Il salto in discesa dalla vetta vera si può aggirare per neve sulla dx, quello in salita per la Madonna, volendo, si può evitare passando sulla dx e riprendendo la normale poco prima del traverso "sulla est" e quindi raggiungendo la statua da questa via, se non c'è troppo traffico. Terminale della normale invisibile, ghiacciaio con solo i grandi crepi visibili e abbondantemente innevato. Molta gente sulle normali, ma per fortuna non troppo mattinieri.
Un saluto a The Jack e Acdie81 incontrati al rifugio, ma riconosciuti ormai al momento di scendere.
Una menzione particolare al giovane socio, al primo 4000 e alla prima esperienza su ghiacciaio.

Gita caricata il 16/06/18
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: D- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1834
quota vetta (m): 4061
dislivello complessivo (m): 2250

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale