Manico del Lume (Monte) da Rapallo, anello per i monti Rosa, Pegge, Orsena

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Itinerario piuttosto lungo che si svolge su tracciati sempre evidenti e ben segnalati . Sono partito dal mare , presso l' ex monastero delle Clarisse , alle cui spalle ho trovato Salita Montallegro con i segnavia " due + rossi " . La scalinata dopo un po' diventa un viottolo di campagna e più in alto , dopo un breve tratto di asfalto , si trasforma in una bellissima stradona acciottolata in mezzo agli alberi , che in pratica conduce ai piedi del Santuario . La Messa in corso mi impedisce la visita degli interni , così mi dirigo al soprastante , vicino Monte Rosa , la cui vetta risulterebbe evitabilissima se non fosse per la bella Via Crucis . Dal Santuario imbocco poi il sentiero " rombo rosso " che , dopo aver toccato l' anonimo Monte Perini , con percorso pianeggiante spesso contornato da bei muretti in pietra , mi porta al Passo della Crocetta ( Provinciale ) per poi salire al Monte Pegge . I panorami sono sempre magnifici , anche se vedo una squadra di cacciatori appostata lungo l' itinerario che dovrò percorrere . Evito allora il fuori sentiero per il Monte Lasagna e punto direttamente l' aspro Manico del Lume , dove arrivo in orario per il pranzetto e per una bella pausa al sole . Dopo supero i sempre più lunghi tratti attrezzati con catene e giungo anche alla rocciosa anticima . La mia idea originaria di continuare per cresta toccando tutte le cime sino al Monte Ampola si scontra con la brevità delle giornate in questa stagione . Così ( sono già le 2 ) , tra le molteplici soluzioni che il percorso può offrire , alla fine scelgo di scendere dal Passo Serra per belle mulattiere ( segnavia " linea rossa " poco presente ) a Chignero e poi a Sant' Andrea per raggiungere la Provinciale per Rapallo . Segnalo che a Sant' Andrea ho trovato un paio di sentieri che dovrebbero permettere di evitare i tornanti , inopinatamente chiusi da cancelletti non so quanto regolari , il che ha allungato non poco il mio percorso , che alla fine è risultato superiore ai 22 km per quasi 1200 metri di dislivello .
Bellissima escursione che ha toccato punti molto panoramici anche a 360° . Giornata molto bella , non fredda e soprattutto non ventosa . A parte i cacciatori e qualche biker a Montallegro , pochissima gente in giro . Un saluto all' escursionista che ho incontrato sul Manico del Lume .

Gita caricata il 18/12/17

Le foto

La bella stradona acciottolata verso il Santuario di Montallegro
Santuario di Montallegro
Golfo del Tigullio dal Santuario
Via Crucis per il Monte Rosa
Bel sentiero verso il Monte Pegge
Alpi Marittime dal Monte Pegge
Manico del Lume
In vetta al Manico del Lume
Dal Manico del Lume , il crinale percorso .
Precario ponticello scendendo a Chignero .
Descrizione completa dell'itinerario