Genevris (Monte) da Sauze d'Oulx

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Oggi una bella gita con il CAI di Ciriè - Giornata dalle due facce con sole coperto dalle nuvole al mattino, nonostante gli ampi rasseneramenti e vento gelido ed un bel sole con sereno al pomeriggio - Saliti dal versante del colle Blegier, itinerario più lungo ma meno ripido seguendo la carareccia con diversi tagli, sino a giungere alle due croci che ricordano i partigiani caduti e di qui in breve alla vetta del Genevris alla croce prima ed al faro degli alpini dopo - Rientro lungo la dorsale sino al colle di Costa Piana con un allungamento (variante) sino al rifugio Ciao Pais - Bellissimo il bosco di Salbentrand a tratti già in veste autunnale, ma è all'uscita del bosco dove i panorami cominciano ad allargarsi che si comincia ad intravvedere le belle visuali che si prospetteranno dalla cima - Dalla vetta i panorami sono veramente grandiosi su buona parte della dorsale dell'Assietta con tutte le sue cime sino alla Rognosa ed allo Chaberton ed in lontananza le cime francesi con il Pic de Rochebrune a svettare - Una bella gita che mi ha dato modo di conoscere una parte di versante poco conosciuto e di valutare nuovi itinerari estivi ed invernali
Un saluto ai 25 compagni di gita ed un grazie ai capo gita Antonio e Matilde

Gita caricata il 24/09/17

Le foto

Quasi in cima le 2 croci a ricordare i partigiani caduti
Croce del Genevris
Faro degli alpini
Cima del Genevris con sullo sfondo lo Chaberton
Descrizione completa dell'itinerario