Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Una bellissima sorpresa, l'arrampicata in questo massiccio della Vanoise. Un calcare molto buono (a dispetto delle recensioni su camptocamp), a parte gli ultimi due tiri, dove bisogna fare attenzione a cosa (e soprattutto a come) si tira.
I primi tiri sono di "avvicinamento" e si usano molto le protezioni veloci, nella parte finale invece le fessure diventano piccole e quindi ci sono i chiodi in posto, generalmente abbastanza buoni. I 6c si arrampicano bene in libera, il 7a(+) è duro su due metri (se non si hanno mire liberistiche estreme, consiglio di concatenare il 6c ed il 7a+, saranno solo 30-35 metri).
Molto bello l'undicesimo tiro (il primo nel diedrone finale). Una buona esposizione e senso di essere sospesi sul vallone negli ultimi tiri.
Per noi, 8 ore nella via.
Con Raph in ripiego da Cham, comunque bel fine settimana arrampicatorio, meglio delle aspettative!
Solo due cordate su una via-letamaio più a destra (io so di avere gusti strani, ma tre metri di placca e 15 di sfasciumi ad ogni tiro, sembrano davvero eccessivi).
Non so se c'è campo telefonico sulla via, per emergenze portarsi un fischietto (è pieno di escursionisti che passano alla base della parete).

Gita caricata il 28/08/17
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: 7a+ :: 6a+ obbl ::
esposizione arrampicata: Nord-Ovest
quota base arrampicata (m): 2450
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 800