Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

L'indecisione mattutina dovuta al meteo mi ha portato qui, partenza non troppo mattiniera con umidità e caldo notevole e con cielo in progressivo annuvolamento. Primo scroscio di pioggia arrivando all'accogliente rifugio Balma (gestito da quest'anno). atteso un po' che smettesse e si riparte con qualche titubanza, in effetti dopo mezz'ora altra dose di pioggia un po' più consistente della precedente, ma ho atteso un po' al riparo di una pietra, e ho fatto bene perchè è stata l'ultimo scroscio e progressivamente il cielo è andato rasserenando, fino ad avere bel tempo al raggiungimento della cima del Robinet dove oggi si è celebrata la festa (ma ormai erano scesi quasi tutti).
Da qui ho proseguito verso il Rocciavrè, che tanti anni fa avevo tentato ma mi ero fermato al tratto esposto prima della cima, e con sorpresa (piacevole per chi come me soffre l'esposizione) un tratto di catene nuovo di zecca o quasi, che facilita non poco la progressione dando sicurezza (ci va comunque un po' di attenzione).
Prima di scendere verso valle ho continuato per la cresta in direzione della vicina Punta di Cassafrera (nome indicato su un cartello in cima) che in realtà pensavo fosse la Punta del Lago Nord; dopodichè discesa lunghetta ma scorrevole, con giornata ora davvero splendida e venticello in rinforzo.
Oggi il tentare nonostante l'incertezza ha pagato, e per essere una gita di ripiego alla fine circa 20 km con 1800 di dislivello!!
Tanta gente nella zona del rifugio ed in discesa dopo la festa in cima, poi poche persone sulle vette.

Gita caricata il 06/08/17
Descrizione completa dell'itinerario