Thabor (Monte) dalla Valle Stretta

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

quota neve m :: 1900
Si calzano le ciaspole alla Fonderia e da questo punto in poi si tengono sempre.
Condizioni del manto nevoso eccellenti per la stagione, si avanza molto bene senza sprofondare (se non in pochissimi punti nel canalone finale). La quantità di neve in pochi ed isolati punti nella parte bassa è scarsa, a volte si tocca un po' sotto (soprattutto dopo mezzogiorno in discesa), ma nel complesso non è nulla di tragico.
Conviene partire sul presto per garantirsi le condizioni nevose migliori (soprattutto nel canalone finale, che può sfiancare i più, costringendo a numerose pause).
Come prima in assoluto al Thabor, beh, che dire... alla grande!!!
Neve più che buona, condizioni meteo super (temperatura "giusta" e non una nuvola) e bella traccia. Panorama spaziale dalla cima.
Discreto numero di gente in giro (soprattutto scialpinisti), tanti che salivano ancora a mezzogiorno.

Gita caricata il 29/04/17

Le foto

Poco oltre la metà del percorso, con la cima sullo sfondo
La meravigliosa Punta Questa con le sue incantevoli stratificazioni
Imbocco del canalone finale (traccia sulla sinistra)
Finalmente... uscita dal canalone superiore!
Panorama dalla vetta... che dire???
Traccia di salita... e di discesa. In alto la cappella della cima.
Mentre scendo, c'è chi sale
Uno sguardo verso il Col du Vallon, con delle tracce
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1765
quota vetta/quota massima (m): 3178
dislivello totale (m): 1420